NON TI PUO’ DAR SOLLIEVO

0

luigi gilio

Luigi GilioNon ti può dar sollievo

Tu, o mio paese / sai destinare ancora
il miglior riparo / una quieta pace
che né mai uno offende / a chi richiama
il male che nell’anima tace

il sole benevolo dà baci nei cantucci delle
strette strade / agli angoli fuori delle case
l’ombra tremola sembra ballare/ trattengono ancora
gli odori e i sapori delle perdute contrade / dove le solitudini
paiono unguenti alla dolenza secolare

null’altro del tuo candore sembra
bastare / che il tempo perso dietro il rumore dei
ricordi / che tu , amico lontano
non sai più capire, nemmeno contare / eppure
dentro il tuo profondo agli occhi lasci e mordi

sembra tenere il passo del tuo
dolore / di non poter vivere perso nel suo
cielo turchese / smarrito in un mare di smog
senza colore / non ti può dar sollievo
parlar male del tuo paese

eppure l’esule passante si ritrova a guardar
le sue fattezze / che il vento coglie fra le
tante carezze / con lo stupore pieno
dalla sua testa al cuore / paesaggi
pieni che invitano al tenero amore

 

Condividi

Informazioni sull'Autore

Luigi Gilio

Lascia un Commento