SPAZIOCINEMA – proiezioni del fine settimana

0


EMANUELA DI MARE  A  CURA  DI EMANUELA DI MARE 


44968Ecco le nuove proposte per il fine settimana. Sviluppare fantasia e sentimenti guardando un film è una delle nostre migliori connessioni. Accingersi a immedesimarsi nella trama di un buon film, è regalarsi del tempo per sognare. Anche per frequentare e intensificare, con lo spirito giusto, sprazzi di cultura e genialità, è laltro lodevole fine. Testimonianza moderna può essere la storia del primo film che vi consiglio. Documentario insolito ma significativo. Mi direte …

 

CIAO AMORE VADO A COMBATTERE

2016 – Documentario
Dopo essersi lasciata con il fidanzato, la modella Chantal si avvicina al mondo della thai boxe. Alla ricerca di una nuova vita si trasferisce in Thailandia, dove nel corso degli anni combatte sui ring più importanti e diviene campionessa del mondo per ben quattro volte. Un anno dopo il ritiro, quando ormai vive a New York, decide di tornare in Thailandia per riconquistare la cintura di campionessa del mondo. Il documentario la segue in questa sua avventura.

“Una donna che non deve chiedere mai, ma deve combattere sempre. Chantal Ughi, ex modella, attrice e cantante, è ora campionessa di muay thai, la boxe thailandese, un’arte a cui è approdata dopo un terribile periodo di crisi e buio. Il film di Simone Manetti, montatore e fotoreporter, segue le fasi di preparazione ai match, sotto la guida dell’allenatore Thomason, alternandole alla vita privata di Chantal, dagli amori sfortunati ai conflitti con il padre. C’è rabbia, in questa donna e in questo film, ma ci sono anche e soprattutto la grinta, il metodo e la determinazione con cui la campionessa sa trasformare questa rabbia in energia positiva. Per lottare e per vincere, sul ring e fuori.”

 

Le cose che verranno - l'Avenir
Regia di Mia Hansen-Løve.
Con Isabelle Huppert, André Marcon, Roman Kolinka, Edith Scob, Sarah Lepicard. Durata 100 minuti circa. Genere Drammatico, ratings: Kids+13, produzione: Francia, 2016. Da giovedì 20 aprile 2017 al cinema.
Nathalie ha cinquantacinque anni, due figli, un marito e una madre fragile. Insegnante di filosofia, la sua vita si muove tra casa e scuola, principi filosofici e interrogativi morali. Affidabile, onesta e leale, Nathalie si prende cura della sua famiglia e di una madre anziana sfinita dalla vita. Il suo procedere spedito dentro le cose umane è interrotto dalla confessione improvvisa del consorte, che vuole lasciarla per un’altra, e dalla morte della madre, ricoverata a malincuore in una casa di riposo. Disorientata dal doppio abbandono e da una libertà ritrovata, Nathalie ripiega nel ‘rifugio’ di un ex allievo brillante e anarcoide. In quell’intervallo esistenziale e in compagnia di una gatta nera ereditata, ritrova il senso e il bandolo di sé.
Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse
Regia di Hugo Gélin.
Con Omar Sy, Clémence Poésy, Antoine Bertrand, Gloria Colston, Ashley Walters. Durata 118 minuti circa. GenereCommedia drammatica, ratings: Kids+13, produzione: Francia, 2016. Da giovedì 20 aprile 2017 al cinema.
Samuel è un eterno adolescente, uno che vive in vacanza dalle responsabilità della vita, che non riesce a fermare il divertimento nemmeno quando l’ora si fa tarda. Poi, una mattina, bussa alla sua porta una vecchia fiamma, la ragazza di un’estate, Kristin, di cui Samuel non serba quasi ricordo e gli mette in braccio un neonato, Gloria: sua figlia. Kristin sale quindi su un taxi e sparisce letteralmente nulla. Samuel la rincorre a Londra, convinto che si tratti di un disguido rapidamente risolvibile, ma otto anni dopo lui e Gloria sono ancora insieme, più legati che
BOSTON – CACCIA ALL’UOMO
Cinema coerente dietro al fragore delle bombe, dinamico e dall’energia cinetica.
Boston - Caccia all'uomo
Regia di Peter Berg.
Con Mark Wahlberg, Kevin Bacon, John Goodman, J. K. Simmons, Michelle Monaghan. Durata 133 minuti circa. Genere Drammatico, produzione: USA, 2016. Da giovedì 20 aprile 2017 al cinema.
Boston, 15 aprile 2013. A causa di una sanzione disciplinare, il sergente Tommy Saunders è costretto a integrare la squadra incaricata della sicurezza della maratona, la più vecchia degli Stati Uniti. Il clima festivo è interrotto dall’esplosione di due bombe. Gli ordigni, piazzati lungo la linea d’arrivo sulla Boylston Street, uccidono tre persone e ne feriscono duecentosessantaquattro. In tempi rapidissimi la videosorveglianza permette di identificare i due colpevoli, due fratelli di origine cecena devoti alla causa estremista. FBI e polizia cominciano una serrata caccia all’uomo attraverso una città in stato di choc. Una corsa contro il tempo a cui Tommy Saunders darà il suo eroico contributo.
Baby Boss
Regia di Tom McGrath.
Con Alec Baldwin, Steve Buscemi, Lisa Kudrow,Jimmy Kimmel, ViviAnn Yee.Durata 97 minuti circa. Genere Animazione, ratings: Kids, produzione: USA, 2017. Da giovedì 20 aprile 2017 al cinema.

Tim Templeton è un bambino felice: ha sette anni e mezzo, i genitori lo adorano, ed è dotato di una fervida immaginazione che gli permette di vivere ogni situazione come un’eccitante avventura. Almeno finché non arriva in casa il nuovo fratellino, che istantaneamente monopolizza le attenzioni e l’affetto dei genitori lasciando Tim da solo a domandarsi come sia potuto succedere che il neonato sia diventato il boss in casa sua. Nello sguardo di Tim, Baby Boss è infatti un piccolo dittatore, un adulto travestito da bebè con un’agenda nascosta della quale i loro genitori sono all’oscuro. Sarà lo stesso Baby Boss a rivelare i suoi piani a Tim perché, oltre ad andare in giro in giacca, cravatta e ventiquattrore come un dirigente aziendale, è un neonato parlante, la cui missione è contrapporsi al trend che sta rubando l’attenzione dei potenziali genitori per dirottarla verso altre creature irresistibili: i cuccioli di cane
Acqua di marzo
Regia di Ciro De Caro.
Con Roberto Caccioppoli, Claudia Vismara,Rossella d’Andrea, Sara Tosti, Gianni d’Andre Durata 100 minuti circa. Genere Drammatico, ratings: Kids+13, produzione: Italia, 2016. Da giovedì 20 aprile 2017 al cinema.
Libero è un musicista che progetta chitarre e collabora da precario con un’agenzia di pubblicità. Convive con Francesca, aspirante attrice: il loro è un rapporto stanco, spesso conflittuale, segnato non tanto dal reciproco disinteresse quanto dalla frustrazione lavorativa che ha logorato entrambi. Quando la madre di Libero, che gli telefona più volte al giorno, lo convoca perché la nonna è in fin di vita, l’uomo è costretto a tornare a Battipaglia dove lo aspettano i genitori, polemici e rompiscatole, e una ex compagna di scuola, Neve, separata con figlia. Riuscirà Libero (che tanto libero non è) a confrontarsi con il passato e a intravvedere un futuro
Libere
Regia di Rossella Schillaci.
Con Ada Prospero Marchesini Gobetti, Bianca Guidetti Serra, Giulia Gadola Beltrami, Joyce Lussu Durata 76 minuti circa. Genere Documentario, ratings: Kids+13, produzione: Italia, 2017. Da giovedì 20 aprile 2017 al cinema.
L’8 settembre 1943 in Italia segnò chiaramente uno spartiacque, l’inizio di un caos al quale nessuno poteva sottrarsi, a maggior ragione le donne, depositarie dell’economia domestica. Poco più di un anno dopo (il 26 novembre 1944) nel programma d’azione dei Gruppi di difesa della Donna e per l’assistenza ai combattenti della libertà si legge: «donne di ogni ceto sociale, fede religiosa, tendenza politica, donne senza partito si uniscono per la comune necessità di lottare e per il bisogno di pane, pace e libertà». Un documento in cui si chiedeva «uguale salario degli uomini, di partecipare alla vita sociale nei sindacati e nei corpi elettivi e la possibilità di accedere a qualsiasi impiego. Unico criterio di scelta: il merito».
 
L'accabadora
Regia di Enrico Pau.
Con Donatella Finocchiaro, Barry Ward, Carolina Crescentini, Sara Serraiocco, Anita KravosDurata 97 minuti circa. Genere Commedia, ratings: Kids+13, produzione: Italia, Irlanda, 2015. Da giovedì 20 aprile 2017 al cinema.

Primi anni ’40. Annetta arriva a Cagliari alla ricerca di Tecla, di cui si è presa cura dopo che la madre della ragazza è morta. Dalla povertà del paese natìo Annetta si trasferisce al lusso del palazzo cagliaritano dove assume l’incarico di custode quando le proprietarie sfollano in campagna per sfuggire ai bombardamenti che stanno devastano il capoluogo sardo. In quella Cagliari sventrata dalla guerra Annetta si muove come un’ombra poiché si vive come un oscuro angelo della morte: ha ereditato dalla madre un compito e un destino, quello dell’accabadora, donna che nella tradizione sarda dava ai malati terminali la “buona morte”, soffocandoli con un cuscino o coprendoli con un bastone. Un ruolo che Annetta non ha scelto ma che ha accettato con la quieta rassegnazione con cui molte donne hanno acconsentito al posto loro assegnato in una società arcaica dalle tradizioni millenarie. A scanso di equivoci.
 
 
Lasciami per Sempre
Regia di Simona Izzo.
Con Barbora Bobulova, Max Gazzè, Valentina Cervi, Veruska Rossi, Vanni BramatDurata 90 minuti circa. Genere Commedia, ratings: Kids+13, produzione: Italia, 2017. Da giovedì 20 aprile 2017 al cinema.
La storia si sviluppa intorno a Viola (Barbora Bobulova), una giovane madre divorziata, che ha ritrovato la fiducia nell’amore tra le braccia di Nikos (Max Gazzè) e che decide di lasciarsi alle spalle il passato riunendo la mandria.

 

Share.

About Author

Emanuela Di Mare

Libera professionista, con esperienza nel settore marketing , allestimenti , coordinamento risorse umane e logistica aziendale . Si occupa fattivamente di ottimizzare e razionalizzare proposte commerciali , enogastronomiche , ambientali ed ultimamente culturali . Per la divulgazione di notizie , si avvale anche dei più comuni strumenti come i social . Sue caratteristiche sono la cordialità e la concretezza . Hobby e passioni : arti visive ed in partcolar modo il disegno e la pittura , attività nate spontaneamente , che proseguono motivate da un' innata creatività .


Leave A Reply