POTENZA CALCIO: ENTRO 48 ORE LA NUOVA PROPRIETA’

0
Rocco Sabatella

Rocco Sabatella

 

Domani o venerdì è fissato l’appuntamento dal notaio Zotta per formalizzare la costituzione della nuova base societaria che governerà il Potenza per la prossima stagione. Il lavoro di Dionisio e di Michele Saponara finalizzato a privilegiare la pista degli imprenditori locali sembra aver dato i suoi frutti. Nel senso che , appunto tra domani e venerdi, il Potenza Calcio avrà una nuova proprietà che prenderà il posto dei vari Miele, Napolitano padre e figlio, Flammia e Michele Saponara che a suo tempo rilevarono la società rossoblù dal duo Vangone e Vertolomo. E che hanno gestito il Potenza fino al raggiungimento della conservazione della categoria. Con tutta una serie di azioni, essenzialmente sul fronte economico, volte a ridurre la debitoria che i due imprenditori campani avevano lasciato. Arrivando anche a sanare tutte le vertenze messe in piedi da tesserati, allenatori e giocatori, che vantavano cospicui crediti con la società lucana. E, anche attraverso il proficuo lavoro del segretario Marco Santopaolo che ,ricordiamo, ha lasciato il Potenza per accasarsi al Cerignola, sono addirittura riusciti a scansare i punti di penalizzazione che pendevano sul capo del Potenza come una spada di Damocle e che sembravano ad un certo punto inevitabili dopo che la Commissione Vertenze Economiche della serie D aveva accolto i ricorsi dei tesserati e condannato il Potenza a pagare le spettanze arretrate. In pratica gli obiettivi che si erano prefissati Dionisio e Michele Saponara, il concreto abbattimento dei debiti e la permanenza in serie D, sono stati centrati. Più difficile si è dimostrato l’impegno a far ritornare il Potenza in mani locali. Ma anche in questo caso un risultato importante si è registrato. Nelle ultime 48 ore c’è stata una forte accelerata al nuovo progetto del Potenza ai potentini anche perché è stato decisiva la  fortissima volontà dei Napolitano e di Miele di non proseguire più l’avventura societaria con i colori rossoblù. Gli imprenditori del capoluogo che rileveranno il Potenza sono, al momento, Giovanni Ferrara, Maurizio Fontana, Antonello Cimadomo, Rocco Coviello e Caiata. Che con l’atto notarile diventeranno i nuovi proprietari e poi si adopereranno per allargare ulteriormente la base societaria coinvolgendo altri  imprenditori di Potenza. Alcuni dei quali sono stati già contattati e hanno dato la loro disponibilità. Sbrigata la formalità notarile, i nuovi soci del Potenza si daranno poi una loro organizzazione all’interno del Potenza con l’assegnazione delle cariche. A meno di clamorose sorprese il nuovo presidente del Potenza sarà Giovanni Ferrara, mentre Nicola Dionisio assumerà la carica di direttore sportivo. Per Giovanni Ferrara si tratta del rientro in seno al Potenza dopo tre anni. Ricordiamo, infatti, che il futuro presidente rossoblù entrò in società per un periodo non troppo lungo insieme all’allora massimo dirigente Maurizio Notraristefani. E bisogna ricordare che non fu una collaborazione idilliaca con il dirigente di Martinafranca perché il rapporto tra i due si interruppe bruscamente. I nuovi proprietari di daranno, ovviamente, anche il programma e il budget per la prossima stagione e decideranno tutte le strategie per riportare in alto il Potenza. Programmi e strategie che saranno messe in pratica sul campo da Nicola Dionisio secondo le indicazioni che verranno dai nuovi proprietari.  E in questo si intuisce anche che Dionisio non avrà potere assoluto delle decisioni, come forse era nei suoi desideri, ma dovrà seguire la linea dettata dai nuovi dirigenti. Anche in merito alla scelta dell’allenatore e dei giocatori che faranno parte del Potenza nella prossima stagione 2017/2018

Share.

About Author

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella...


Leave A Reply