TALENTI LUCANI NELL’ARTE DELLA SCRITTURA.

0

 antoniettaA CURA DI ANTONIETTA LISCO


Gianluca Caporaso, Lucia De Gregorio e Antonio Mocciola sono solo tre dei nostri talenti lucani nell’arte della scrittura. Gianluca e Lucia sono di Potenza, mentre Antonio è nato a Napoli ma di origini lucane e precisamente di Anzi, un piccolo paese della Basilicata che conta circa 1.700 abitanti.

 gianlucaGIANLUCA CAPORASO ha scritto nel 2012 “I Racconti di Punteville” e nel 2015 “Appunti di Geofantastica”. Quest’ultimo citato è un quaderno in cui sono raccolti gli appunti di un viaggiatore straordinario. Tutto quello che il viaggiatore fantastico scrive, annota e conserva, può, a parer nostro, sembrare vero ma allo stesso tempo anche falso. Racconta di Metaponto, Ischia, Casalbordino, Terralba, Corleone, geofantasticaCorsano e Cosenza, attraverslibroo appunti annotati sui suoi diari insieme a disegni, collage di foglie e fiori presi dagli alberi incontrati per strada. A primo impatto può dare l’impressione di un libro per piccoli lettori per le immagini, invece alla fine appassiona anche l’adulto più fantasticamente presente che è in noi.

 

 

Lucia-De-Gregorio-225x300LUCIA DE GREGORIO non vive a Potenza ma risiede in Toscana dove abita e lavora da anni. Lucia ha scritto “Va dove ti porta il ruolo”. Un libro di attualità omaggio a tutti i docenti che nonostante tutto non hanno perso il sorriso dopo dieci anni di precariato nella scuola lontano dalla propria terra d’origine, la Basilicata, decidendo così di raccontare le tante peripezie di tanti insegnanti con l’arma dell’ironia .Lei stessa ha 9788861556355_0_0_1511_80dovuto abbandonare la sua terra d’origine per evidenti motivi. Infatti lo stesso libro narra di una precaria che  insegue il posto fisso su e giù per lo stivale insieme ad altri sfigati come lei. Prende di mira i politici che non sanno un bel nulla di scuola ma che invece continuano a fare riforme su riforme sempre a discapito degli interessati, ed alla fine ritrovarsi a cinquant’anni suonati a superare un concorso e ad avere finalmente la tanto attesa cattedra. Il libro è accompagnato anche da illustrazioni divertenti di Beatrice De Laurentis.

antonio mocciolaANTONIO MOCCIOLA scrive un piccolo romanzo, breve ma intenso “Il tempo degli Amaranti”, ambientato negli anni ’50 in cui mescolando miele e veleno, scrive di una storia omosessuale facendo arrivare al lettore che il protagonista si riscopre eroe gay in una verità accettata. Alberto è il protagonista del nostro racconto. Si sposa con una sua vicina di casa, con cui ha passato la maggior parte dei suoi anni, e con l’arrivo di due bambini creano una famiglia. Ma Alberto dentro di sé ha un’inquietudine. E’ attratto dagli uomini. Condurrà una doppia vita per anni, fatta di esaltazione e tormento Il-tempo-degli-amaranti-di-antonio-mocciola-milena-edizioni-e1452841112178nello stesso tempo. Ma alla fine prenderà una decisione:  scriverà la verità alla moglie e si allontanerà. Quest’ultima continuerà la sua vita amorosa con un uomo che le ha presentato  il marito stesso.  Alla fine Alberto farà di nuovo ritorno nella sua città a causa di un grave incidente, sarà operato e salvato dal proprio figlio (nel frattempo divenuto uno stimato chirurgo), che ridarà il via alla riconciliazione della famiglia intera. Una famiglia meno tradizionale, ma comunque pur sempre famiglia.

Questi tre libri sono presenti in due delle nostre più stimate librerie, quali “Libreria Kiria”, sita a Potenza in viale Dante, con a capo una ragazza, Fabrizia, gentile e preparata che è capace di accogliere chiunque in un ambiente caldo e familiare quale può essere una libreria indipendente. E poi  “Libreria Senzanome”, ubicata sempre a Potenza in Corso Garibadi, 69, con la presenza delle titolari Amina e Stefania che procedono alla conduzione ambiziosa di questa libreria per bambini e non solo, con vari progetti che coinvolgono adulti e piccini all’interno della loro struttura.

Condividi

Informazioni sull'Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento