TREGUA DEL CALDO

0

 

 

L’Africa si è stancata di inviarci il suo super caldo ? Forse si…. A partire da domani 14 luglio il tempo inizierà a cambiare con una prima passata di temporali pomeridiani che colpiranno soprattutto l’appennino e che al seguito del loro passaggio faranno diminuire le temperature. L ’eccessivo innalzamento delle stesse, in questi ultimi  giorni ha fatto si che le temperature superficiali dei nostri mari raggiungessero valori molto miti

 Come dicevo prima, durante il weekend affluirà aria più fresca da nord che farà abbassare le temperature portando un po’ di refrigerio su tutta l’Italia, ma in particolar modo sul settore adriatico. Si rivedranno i temporali su tutta la catena appenninica con occasionali sconfinamenti anche sulle coste. Prestiamo molta attenzione perché tutto il caldo preesistente a contatto con aria fresca ne potrebbe innescare alcuni particolarmente violenti. Nella cartina sottostante la colorazione verde ci indica la maggiore probabilità dove i rovesci potrebbero cadere.

 

 

Sulla nostra Regione i primi temporali si svilupperanno a partire dal pomeriggio di domani con l’attività temporalesca che si esaurirà dal tardo pomeriggio. La stessa si ripresenterà dalla tarda mattinata di sabato con i rovesci che a macchia di leopardo bagneranno gli arsi campi del nostro territorio. Nella giornata di  domenica invece, assisteremo ad un graduale miglioramento con gli ultimi focolai temporaleschi che si attarderanno sulle zone meridionali della Basilicata. Le temperature, sotto l’incalzare del maestrale, caleranno di diversi gradi , apportando un po’ di refrigerio, infatti, come si può ben notare la colorazione rossa ( caldo ) che per diversi  giorni ha spadroneggiato sui nostri lidi sta lasciando spazio al color giallo o verde, sintomo di aria fresca in arrivo. 

 

Da lunedì, inoltre, dovrebbe tornare gradualmente il caldo, ma di questo ne riparleremo nel prossimo appuntamento perché ci potrebbe essere qualche sgradita sorpresa per gli amanti del bel tempo….

Share.

About Author

Ernesto Piragine

Leave A Reply