UN ALTRO SCONTRO DIRETTO DA NON FALLIRE ASSOLUTAMENTE

0

rocco sabatella

 

Lo abbiamo già detto all’indomani della sconfitta subita a Trapani che ha interrotto la serie positiva durata 13 giornate. Il Potenza rimane sempre padrone del suo destino. Destino che assume le sembianze dei play off e della volontà dei rossoblù di ottenere il miglior piazzamento nella classifica finale della stagione regolare. Per sintetizzare bisogna centrare il quinto posto e i punti necessari per arrivare a questo traguardo dovranno arrivare dalle prossime tre gare che attendono la squadra di Raffaele. Gare che sono tutte e tre scontri diretti per i play off. Si comincia oggi al Viviani, inizio ore 14, 30, contro la Viterbese, avversario da prendere con le dovute molle non solo perché dispone di un organico di grande qualità, ma anche perché capace di qualsiasi risultato sia in senso negativo che positivo. Come saper andare a vincere in casa della seconda forza del campionato per conquistare la finale di coppa Italia, rimontare alla grande il Catanzaro che era avanti di due reti domenica scorsa e poi farsi travolgere in maniera netta sul proprio terreno dalla Cavese reduce da tre sconfitte consecutive. Tutte situazioni che possono apparire strane e strambe, ma che in fondo hanno una logica e anche una facile spiegazione. La formazione laziale, allenata da Calabro, sta facendo un vero e proprio tour de force per gli impegni molto ravvicinati che hanno caratterizzato e stanno ancora caratterizzando il cammino della Viterbese verso il 5 maggio. Non è facile dover scendere in campo ogni tre giorni, conservare la massima concentrazione e ottenere anche risultati positivi.  Ad ogni buon conto l’avvento in panchina di Calabro ha sortito i suoi effetti benefici perché la Viterbese è entrata, come tutti si aspettavano,  nella zona play off  che ha intenzione di migliorare attraverso due strade. Vincendo la finale di coppa Italia con il Monza che concede il diritto di entrare nei play off dal terzo turno oppure sfruttare le quattro gare che restano da giocare ai laziali per migliorare il piazzamento finale. Il fatto che mercoledi scorso hanno giocato e perso con la Cavese e che mercoledi prossimo giocheranno a Monza la gara di andata della coppa Italia lascerebbe pensare che oggi al Viviani non si presentino nelle migliori condizioni fisiche e psicologiche. Perché il loro pensiero preminente, come ha detto anche Calabro, è rivolto in gran parte a mercoledi prossimo. Ma il Potenza, giustamente, non si fida e non farà l’errore di pensare di trovarsi di fronte un avversario senza mordente o che gli lascerà campo libero. I tre punti e Raffaele lo sa benissimo, bisognerà sudarseli per cui ci vorrà una prestazione complessiva di grande spessore per arrivare ai tre punti.  Che sono vitali per conservare intatte le chances di arpionare il quinto posto. “ Siamo consapevoli dell’importanza che la gara con la Viterbese riveste. In queste tre gare dobbiamo ottenere i punti necessari per perfezionare al meglio il percorso che abbiamo fatto. Quindi dobbiamo dare il massimo per ottenere più punti possibili per centrare il piazzamento migliore.  Non ci dobbiamo far ingannare dal fatto che i laziali hanno perso il recupero con la Cavese perché non credo che la Viterbese si presenti al Viviani stanca mentalmente e fisicamente, o proiettata solo alla gara con il Monza. Anche perché hanno un organico di ottimo livello con tante spiccate individualità per cui sono in grado di presentarsi al Viviani con formazioni sempre competitive a livelli alti. Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi, a disporci in campo con l’obiettivo di offrire una grande prestazione  per arrivare al successo. Ad eccezione di Ioime che monitoreremo anche nelle ore precedenti la gara, potremo contare sul rientro di Giosa al centro della difesa e molto probabilmente anche Murano potrà essere in campo per uno spezzone di partita.  Ovviamente sappiamo che potremo contare sui nostri impagabili tifosi che non ci faranno mancare, come sempre, il loro sostegno sia contro la Viterbese che nelle altre due sfide che ci attendono”.  Ci sono quindi molti motivi di interessi per questa partita ed anche molta curiosità per verificare se realmente Calabro farà massiccio turn over come ha detto oppure prevarrà il fatto che la partita con il Potenza che arriva prima darà le giuste motivazioni ai laziali. E che questi 90 minuti siano fondamentali e non da sbagliare è testimoniato anche dalla circostanza che giovedi e venerdi le sedute di allenamento del Pz, per volontà di Raffaele, sono state effettuate a porte chiuse. Di conseguenza non sappiamo con certezza con quale modulo e con quali uomini il Potenza scenderà in campo. Di certo sappiamo che Giosa riprende il suo posto al centro della difesa, che Piccinni sarà in campo dall’inizio dopo la buona prova di Trapani, che Emerson torna sul centrosinistra e Sales sul lato opposto. Gli altri in campo saranno Breza, Dettori, Ricci, Guaita e Franca e Sepe. Queste probabili scelte fanno pensare che si tornerà dall’inizio al modulo  tattico che ha consentito questa lunga serie di 6 vittorie e 7 pareggi e che mette la squadra in condizioni di sicurezza e tranquillità. 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento