LA MAGNA GRECIA, L’IDENTITA’ DELLE RADICI E LA COSTRUZIONE DEL FUTURO

0

Giuseppe Barberino*

Con il convegno del 2 febbraio 2024, dal titolo “Pitagora di Samo e Metaponto in Magna Grecia”, tenutosi all’interno del prestigioso castello di Torremare a Metaponto, terminano le attività correlate al progetto “CONOSCERE IL PASSATO PER CAPIRE IL PRESENTE E ORIENTARE IL FUTURO”. In molti ci hanno chiesto perché abbiamo dato al progetto un titolo tratto da una citazione di Tucidide. La risposta è emersa nel corso del convegno: Tucidide nacque ad Atene solo 20 anni dopo la morte del maestro Pitagora e, in quanto seguace della filosofia pitagorica, è riuscito a sintetizzare mirabilmente e in poche parole gli insegnamenti tipici del Maestro. Un insegnamento di cui, con ogni evidenza, abbiamo smarrito la memoria di cui, al più presto bisogna farne tesoro. Siamo certi, inoltre, che questa considerazione, che abbiamo trasferito ai tanti giovani studenti coinvolti nella realizzazione delle attività progettuali, sia stata posta alla base della selezione del nostro progetto rispetto ad altri, effettuata della Regione Basilicata e dall’Unione Europea che ci hanno sostenuto. Alla Regione e alla Unione europea va dunque il nostro migliore ringraziamento, così come all’IIS Bernalda- Ferrandina che ha sposato l’iniziativa con grande e qualificata competenza, espressa con innata passione dai prof. Musillo, Proto, Lombardi, Russo e Torraco. Il Convegno, nella sessione mattutina, ha visto gli interventi del prof. Pino Suriano, delegato dalla DS dell’IIS Fermi di Policoro, prof.ssa Giovanna Tarantino, dei Dirigenti Scolastici dell’IIS Bernalda-Ferrandina, prof. Giosuè Ferruzzi, e dell’I.C. Pitagora, prof.ssa Grazia Marciuliano, del Direttore del Museo di Metaponto, dott. Vincenzo Cracolici, del consigliere nazionale dell’EPLI Rocco Franciosa, dell’ing. Antonello De Santis e del prof. don Giuseppe Antonio Lavecchia.Abbiamo assistito anche all’intervento di Dino Paradiso, animato da forte piglio pitagorico, e riportato il saluto della prof.ssa Guida dell’Unibas, bloccata da necessità istituzionali, ed un appassionato messaggio inviato da Raffaello De Ruggieri, storico, Presidente della Fondazione Zetema, ex sindaco di Matera, impossibilitato a partecipare per motivi di salute. Nel pomeriggio il Convegno si è incentrato sulle celebrazioni della Giornata Mondiale della lingua e cultura greca, dedicata al compianto amico pitagorico e samiota Dimitris Mavratzotis, con il plauso della compagna Roula. Autorevoli e di notevole rilievo culturale gli interventi tenuti dai relatori: il prof. Alfredo Bianchi, linguista, il filosofo ed etnomusicologo Pierpaolo De Giorgi, Saverio De Florio, esperto di cultura e tradizioni di Grecia e Magna Grecia, il presidente di Enotria Felix, Pietro Calandriello. L’interesse e l’attenzione suscitati nel pubblico hanno evidenziato ancor più l’eccellente intuizione di abbinare i due eventi in una sola giornata. Vogliamo rivolgere i dovuti ringraziamenti per la collaborazione fornita alle associazioni Nepolites e Enotria Felix, alla DEAGEST srl, alle Autolinee Chiruzzi e alla Protezione civile Metapontum. È inoltre doveroso ricordare anche il sostegno ricevuto dalla Comunità Ellenica di Taranto, presieduta dalla dr.ssa Maria Koutra, dal Console di Grecia, avv. Antonella Mastropaolo, dalla Rete di scopo “Scuole in Magna Grecia” ed infine, dalla Rete EPLI, presieduta dal dr. Pasquale Ciurleo, a cui OCCSE ha aderito con la piena consapevolezza di poter contare su un valido e competente supporto, capace di attivare le sinergie di tutta l’area magno-greca. A tutti i soci volontari dell’OCCSE – Organizzazione per la Crescita Culturale Sociale ed Economica della Magna Grecia – allo splendido e storico gruppo di rievocazione delle Naiadi di Metapontion, alla prima Naiade Ilde Calvello per l’importante attività di ricerca e promozione turistica messa in campo per il  recupero della nostra “migliore identità” ci sia consentito partecipare il plauso da più parti espresso. I presenti hanno manifestato un particolare apprezzamento per la rappresentazione della sacra Tetraktys, simbolo della scuola pitagorica, che ha visto la partecipazione mistica di 10 Naiadi! Al nutrito pubblico intervenuto, fatto insolito e significativo per Metaponto nel periodo invernale, va il nostro ringraziamento, con una menzione speciale ai ragazzi che hanno mostrato apertamente il loro vivo entusiasmo. Dello stupore manifestato dai visitatori del nostro “piccolo museo” che ha ottenuto il riconoscimento dalla Direzione Generale Musei di Roma, MMMG di Pitagora, il Museo nel Metaverso, parleremo a breve, delle numerose prenotazioni del nostro gadget identitario, il charm di Metapontion, e della apprezzatissima degustazione della Crapiata Pitagorica avremo modo di dirvi meglio al più presto! La cultura dell’identità è la strada maestra che intendiamo raggiungere percorrendo gli innumerevoli sentieri della storia millenaria di Metaponto per addivenire alla costruzione di un futuro migliore. Tutte le fasi del progetto sono consultabili sul sito web: www.regioneeuropagiovanioccse.it 

* Giuseppe Barberino presidente occse

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi