Anticilone in crisi da metà settimana…

0

Un parziale indebolimento del campo alto pressorio ha lasciato spazio ad un momentaneo inserimento di venti più freschi settentrionali, che hanno avuto come conseguenza un moderato aumento dell’ingerenza temporalesca, ma soprattutto un deciso calo  delle temperature che sono rientrate su valori più consoni alle medie del periodo. L’alta pressione però, per questo we ed almeno fino a martedì, rimarrà sempre vigile sull’Italia e sul Mediterraneo, mantenendo ancora condizioni di piena estate soprattutto sul meridione e sulle due isole maggiori, dove i fenomeni risulteranno molto scarsi se non nulli. Discorso a parte, invece, per le regioni settentrionali e le zone adriatiche che saranno raggiunte a più riprese da correnti instabili, che apporteranno una progressiva accentuazione dell’attività temporalesca sulle Alpi e lungo la dorsale appenninica, seppur con fenomeni che resteranno circoscritti quasi sempre alle zone interne. Ulteriori correnti nord atlantiche proveranno, infine, a mettere in crisi l’estate a partire da metà settimana e sarà mia cura, come sempre,  aggiornarvi sull’andamento climatico.

Il tempo sulla  Basilicata

Weekend  21 e 22  agosto  : dopo la temporanea distrazione dell’alta pressione che ci ha regalato una pausa del grande caldo e occasionali rovesci pomeridiani, nel corso di questo fine settimana il sole ed il caldo si riprenderanno il mal tolto. Il famigerato anticiclone sarà di nuovo protagonista della scena meteo regionale, tuttavia i valori termici non supereranno la soglia dei 30/33 gradi. Soltanto i rilievi ai confini con la Calabria, soprattutto nella giornata di sabato, potranno vedere ancora la formazione di qualche cumulonembo associato a locali acquazzoni.

Lunedì 23 agosto :  l’inizio settimana sarà caratterizzato dal dominio del sole e del caldo pur senza toccare picchi eccessivi. A differenza del nord, l’alta pressione non verrà ancora intaccata e seguiterà a determinare cieli sereni con giornate stabili e soleggiate.

Da martedì 24 agosto:  il cuore caldo dell’anticiclone tenderà a migrare verso l’Europa settentrionale. Questo movimento permetterà alle correnti fresche di raggiungere anche i nostri territori e  mettere parzialmente in crisi l’estate italica. Arriveranno, infatti, rovesci sparsi, soprattutto sui settori interni ed adriatici, con un deciso calo delle temperature.

Seguite gli aggiornamenti perché all’orizzonte si prospettano notevoli modifiche all’assetto meteorologico…

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Rispondi