Avremmo preferito un Natale con i fiocchi…. ma bisogna accontentarsi soltanto di un po’ di freddo  !

0

Al momento l’Italia è interessata da un promontorio anticiclonico che sta garantendo complessivamente  condizioni meteo quasi del tutto stabili. Da domani, però, alcuni fronti perturbati che hanno come bersaglio principale i Balcani, transiteranno su di noi con la loro coda apportando deboli piovaschi soprattutto sulle zone centro meridionali tirreniche. Proprio durante la veglia natalizia, una perturbazione un po’ più intensa scalfirà l’anticiclone, provocando il passaggio di  annuvolamenti compatti  che produrranno qualche fugace piovasco o nevicatina ( dove le temperature lo consentiranno) soprattutto nelle zone interne ed orientali della Basilicata. Il passaggio piovoso sarà molto rapido ma al suo seguito affluirà aria molto fredda da nord che nelle giornate di Natale e Santo Stefano, prevalentemente soleggiate, faranno abbassare in modo drastico le temperature. Le albe di questi dì ci regaleranno distese gelate per cui è consigliabile fare molta attenzione sulle strade.

Nei giorni a seguire ed almeno fino alla vigilia di capodanno il tempo dovrebbe mantenersi buono con mattinate miti e nottate alquanto fredde.

Campo termico :  come ho detto prima, la veloce perturbazione sarà preceduta da venti occidentali che faranno innalzare momentaneamente le temperature, ma dalla nottata del 24 irromperanno correnti fredde settentrionali che ci faranno piombare in pieno inverno.

Colgo l’occasione di fare i miei migliori auguri di buon Natale a tutti i meteo appassionati e a tutti coloro che settimanalmente seguono la rubrica meteo su talenti lucani !

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Lascia un Commento