CIRCOLAZIONE CICLISTICA IN CITTA’, LE REGIONI CHIEDONO TEMPO PER I PIANI

0

Con il decreto n. 468 del 27 dicembre 2017 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha disposto l’individuazione di interventi cofinanziati mediante un programma definito sulla base delle proposte formulate dalle Regioni e dalle Provincie autonome di Trento e Bolzano a seguito di specifica procedura selettiva tra le istanze inoltrate dagli Enti locali interessati, titolari delle competenze amministrative in materia di circolazione ciclistica cittadina.
Il provvedimento, che ha acquisito l’intesa della Conferenza Unificata nella seduta del 21 dicembre 2017 è stato notificato il 12 marzo 2018 alle Regioni che entro 180 giorni dovevano provvedere con Delibera di Giunta ad approvare un piano di interventi.
In data 26 luglio 2018 la Conferenza delle Regioni e Province autonome ha sottoposto, in sede di Conferenza Stato-Regioni, la richiesta di proroga al 30 novembre 2018 della data entro la quale deve essere presentato, da ciascuna Regione, il Programma di interventi.
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con il DM n. 402 del 12/09/2018 ha accolto tale richiesta.
Da una successiva verifica effettuata dalla Commissione competente, su sollecitazione di alcune Regioni, è emersa la necessità di avere un tempo maggiore per chiudere le procedure amministrative volte alla individuazione del Programma di Interventi, poiché le procedure selettive in alcuni casi hanno visto allungare i propri tempi di completamento.
Per tutto quanto promesso, le Regioni e le Province autonome chiedono al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti una ulteriore proroga al 31 gennaio 2019 per la trasmissione, nelle forme prescritte all’art. 7 del DM 468/2017, dei Programmi di Intervento, approvati con Delibera di Giunta regionale/provinciale.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento