CONTRO IL RIETI CONTA SOLO VINCERE

0

rocco sabatella

“ Per arrivare alla vittoria contro il Rieti servirà molta pazienza. Sappiamo benissimo come giocano le squadre allenate da Ezio Capuano che ho avuto allenatore quando ero all’Arezzo. Un gioco molto difensivo che tende a chiudere tutti gli spazi e che ha come obiettivo quello di far giocare male gli avversari. Per questo noi non ci dobbiamo far prendere dalla frenesia e dobbiamo giocare come sappiamo fare senza farci prendere dal nervosismo se non riusciamo a sbloccare subito il risultato. Conoscendo molto bene le caratteristiche del Rieti, siamo convinti di avere tutti i mezzi per centrare l’obiettivo dei tre punti”. Cosi Ciccio Dettori ha presentato l’importante sfida di oggi al Viviani contro i laziali allenati dall’ex Capuano. Dopo il prestigioso e prezioso punto ottenuto domenica scorsa con il Catania, comincia per il Potenza un periodo di gare decisive per il miglior piazzamento in classifica. Partite che devono essere sfruttate appieno per consentire alla squadra di Raffaele di scalare più posizioni della graduatoria.

CAPUANO

Dopo aver affrontato il Rieti, travolto già all’andata con un sonoro 5 a 1, il Potenza riceverà a tavolino i tre punti con il Matera e quindi non scenderà in campo potendosi concentrare al meglio per affrontare mercoledi 20 marzo la Sicula Leonzio nel recupero della gara che fu rinviata a causa della neve. Dopo il recupero con i siciliani, Franca e compagni rimarranno ancora a Potenza perché il turno successivo prevede un’altra gara casalinga contro il Bisceglie. Come si vede un periodo davvero favorevole che prevede ben tre match casalinghi dai quali è ovviamente intenzione dei rossoblù fare il pieno dei punti. Naturalmente si pensa ad un avversario per volta e quello di oggi non è proprio dei più semplici da affrontare. Anzi possiamo senz’altro dire che delle prossime tre partite, quella con il Rieti rimane la più complicata. Per cui concordiamo in pieno con Dettori sulle difficoltà che potrà presentare la sfida odiuerna. E per tutta una serie di ragioni. In primis la presenza sulla panchina dei laziali dell’ex di turno Capuano che non ha fatto mai mistero di essere un tifoso sfegatato del Potenza e del quale è stato anche allenatore. Poi non bisogna sottovalutare la circostanza che il Rieti sia uscito migliorato dalla rivoluzione che la società ha fatto, su indicazione proprio di Capuano, nello scorso mercato di gennaio. Sono arrivati una ventina di nuovi elementi e altrettanti o poco meno sono andati via. Giocatori nuovi e tutti giovani voluti dal tecnico nativo di Pescopagano e che per le loro caratteristiche ben si addicevano alla concenzione del calcio di Capuano.  La mission della società laziale è quella di arrivare, senza eccessivi problemi, alla salvezza. Un obiettivo, considerato il buon lavoro che sta facendo Capuano, ampiamente alla portata di questo Rieti che tra l’altro sta attraversando un periodo psicologico molto favorevole per gli ultimi positivi risultati culminati domenica con la vittoria ai danni della Viterbese. E chiaro che dovrà essere il Potenza a dover fare la partita e trovare le giocate giuste per venire a capo di uno schieramento avversario finalizzato a non concedere al Potenza il minimo spazio e a tentare qualche sortita in avanti per spaventare i rossoblù. Non a caso le sedute di giovedi, venerdì e la rifinitura di ieri  sono state effettuate a porte chiuse dal Potenza. Come ha confermato Giuseppe Leonetti che con Dettori ha presentato in conferenza stampa la sfida con il Rieti “ Sia per conservare la concentrazione e l’entusiasmo per quanto di buono fatto a Catania, ma anche per provare nuove soluzioni nel nostro gioco che rimarrà sempre propositivo. Si parla di un percorso facile per il Potenza nelle prossime tre partite. Sarebbe un grave errore pensare che il cammino sia facile e che nove punti sono già nelle nostre tasche. Invece dobbiamo conservare la massima concentrazione mentale per avere chances maggiori di arrivare ai tre punti con il Rieti. Non dipenderà dalla scelta di un modulo anzichè di un altro la nostra possibilità di fare una grande prestazione. Aldilà dei numeri, conta essenzialmente l’interpretazione della partita da parte dei singoli per avere riscontri positivi sul campo”.  Detto che l’emergenza è finita e che oggi sono tutti disponibili, ad eccezione di Jacopo Murano che è alle prese con un leggero affaticamento muscolare dopo i 40 minuti giocati a Trapani e che sarà recuperato per il recupero con la Sicula Leonzio, c’è da confermare che Raffaele sta proprio ragionando su quale schieramento tattico opporre al Rieti. Il ballottaggio reale è tra il 3-5-2 molto usato in tutte le gare del 2019 e che ha conferito al Potenza, con il rientro di Giosa, una solidità difensiva molto efficace e la possibilità di schierare in attacco un tridente con il sacrificio di un centrocampista. Considerato che il Potenza dovrà fare molto gioco offensivo per arrivare al successo e per aggirare il muro che sarà eretto da Capuano. Di sicuro lo staff tecnico ha fatto lavorare il gruppo  soprattutto per migliorare la manovra offensiva che ha incontrato più di qualche difficoltà per superare i meccanismi difensivi avversari e per mettere le punte che saranno scelte per scendere in campo contro il Rieti nelle condizioni ideali per segnare. Quindi possiamo ipotizzare la solita difesa a tre con il rientro di Di Somma, Giosa e Emerson davanti a Breza, Coccia e Sepe esterni di centrocampo, due centrali da scegliere tra Dettori, Piccinni, Ricci, Matera e Coppola e tre attaccanti che potrebbero essere Guaita, Franca e Genchi. Ma hanno buone chances anche Longo, Lescano e Bacio Terracino. Se non dall’inizio, a gara in corso. Rigoroso 3-5-2, invece, per Capuano che si aspetta dai suoi giovani un pomeriggio di grande intensità atletica in tutte le zone del Viviani. Le armi che potrà far valere il Potenza sono la qualità del gioco e dei singoli rispetto agli avversari. Ma, ricorda Dettori dall’alto della sua lunga esperienza, questo tipo di partite con avversari cosi chiusi nella propria metà campo, potrebbero essere decise anche  da una giocata del singolo oppure da un calcio da fermo che il Potenza sa sfruttare molto bene.       

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento