GLI OCCHIALI

0

GIOVANNI VACCARO

 

“ARBITRO COMPRATI GLI OCCHIALI !” tra le varie critiche piovute sul Sig. Santoro di Messina, probabilmente qualche tifoso del Potenza gli avrà raccomandato di procurarsi un paio di lenti in modo da vedere anche i falli dei giocatori del Rende. Eppure la parola “occhiali” nel calcio ricorda anche il risultato di 0-0 come che si è registrato al Viviani, ed è stato il vero protagonista della 25° giornata essendosi verificato in 4 degli 8 incontri disputati.

Il Potenza fallisce l’occasione di superare proprio il Rende e resta in decima posizione. Con la Virtus Francavilla ad un solo punto di distanza e la Viterbese a -6 (che però deve recuperare ancora 5 partite che metteranno in palio 15 punti) non può stare tranquillo se vuole rimanere attaccato al treno dei play off. Statisticamente il pareggio del Viviani è un risultato inutile peggiorativo sia della media punti che passa a 1.35punti/partita, sia della media gol che scende a 1.17gol/partita, per un totale di 31 punti e 27 gol segnati. Conferma la “pareggite” casalinga che su 11 incontri disputati vede ben 7 pareggi (63% del totale), di cui 4 per 0-0 e solo 3 vittorie targate tutte 2018. Unica nota positiva di giornata è l’esordio di Breza in campionato; il portiere canadese ha mantenuto la porta rossoblù inviolata per la settima volta in stagione lasciando lo score dei gol subiti a 26 (media 1.13gol/partita). Con il secondo rosso diretto, França diventa il calciatore più espulso del Potenza, essendo tra i tesserati rossoblu secondo solo al presidente Caiata.

La pareggite di giornata ha colpito tutte le squadre in lotta play off tranne la Reggina vincitrice e la Casertana sconfitta a Catania, dunque solo i calabresi color granata riescono a sfruttare gli stop delle altre concorrenti. In testa al campionato è sfortunata la Juve Stabia, che costretta ad un turno di riposo vede avvicinarsi il Catanzaro e proprio il Catania, mentre solo il Trapani non riesce a “perforare” la difesa del Bisceglie. Sono proprio i neroazzurrostellati che con l’inaspettato pareggio in Sicilia riescono ad agganciare a 19 punti il Siracusa ed il Rieti formando così un terzetto che probabilmente si giocherà il play-out con la Paganese sempre più distaccata a 9 punti. In fine con la terza rinuncia il Matera regala 3 punti alla Virtus Francavilla e si candida alla definitiva esclusione dal campionato che dovrebbe avvenire nella giornata di Mercoledì quando i biancazzurri probabilmente non scenderanno in campo contro la Cavese.

Prossimo avversario del Potenza sarà la Reggina che tra campo e panchina annovera due vecchie conoscenze quali Mr. Drago e Nicola Strambelli. I calabresi sono stati la squadra che più si è rinforzata nel mercato invernale e gode di una situazione di ottima forza, infatti, a parte la rocambolesca sconfitta per 3-4 contro il Catanzaro nelle ultime 10 giornate hanno conquistato 20 punti, che sono 4 in meno della Juve Stabia e ben 9 in più del Potenza. Tra le mura del Granillo la Reggina ha conquistato 6 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte, mettendo in rete 17gol dei 34 totali e subendone 16 dei 28 totali.

Il bomber granata è Salvatore Sandomenico che tra l’altro ha già punito il Potenza nella gara di andata chiudendola sull’1-1, ma visti i nuovi arrivati, i pericoli potranno arrivare da diversi atleti che vestono da poco la maglia cara a Scilla.

FORZA POTENZA!!!

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Nato a Potenza nel 1992 sono cresciuto in questa città. Essendo sempre stato orgoglioso della mia terra natia, molti dei i miei interessi la riguardano in maniera piuttosto diretta, al tifo per l’Inter ho presto sostituito il tifo per il Potenza Calcio, ad una serata al cinema davanti ad un film straniero ho sempre preferito uno spettacolo in vernacolo potentino, conosco a memoria “Viscledda” e “Lu Braccial” e se mi si chiede cosa voglio mangiare la domenica a pranzo certamente la mia risposta sarà “Strascinati”. Sin da piccolo sono sempre stato appassionato di Storia classica e medievale, e di storie in generale, principalmente mi appassiona la letteratura fantasy, ho letto e riletto più volte la saga di Harry Potter e sono rimasto incantato nel leggere i libri di Tolkien. Da sempre piuttosto negato negli sport, adoro passare serate in sedute di giochi da tavolo e giochi di strategia, in cui il ragionamento conta molto più del valore fisico. A fronte dei miei interessi “umanistici”, ho sempre avuto un buon talento in matematica e con i numeri in generale ho sviluppato un impostazione molto razionale che nel 2017 mi ha condotto al più grande successo, la laurea con lode in ingegneria civile presso l’UNIBAS. Come ogni giovane lucano ho avuto qualche problema ad entrare nel mondo del lavoro, ma oggi collaboro con uno dei migliori studi d’ingegneria potentini, e il futuro… chissà dove mi porterà.

Lascia un Commento