IL POTENZA SUPERA IL BISCEGLIE E PASSA IL TURNO

0

rocco sabatella

Quello che si era augurato Ragno alla vigilia, ossia vincere, passare il turno, ben figurare davanti ai propri tifosi e fare un passo avanti nel rendimento rispetto alle ultime tre amichevoli, si può dire che, in linea di massima, si è puntualmente verificato. La squadra rossoblù ha battuto nettamente il Bisceglie per tre a zero e ha fornito risposte incoraggianti al tecnico molfettese. I pugliesi che hanno attraversato un momento societario particolarmente negativo che ha provocato l’abbandono della società di diversi giocatori importanti partiti per altri lidi, da pochi giorni hanno cominciato a riorganizzarsi dovendo in pratica ricominciare la preparazione e soprattutto intervenire sul mercato degli svincolati per rifare quasi completamente il roster affidato all’allenatore Carlo Prayer. E infatti, rispetto all’impegno interno con il Matera, si sono presentati a Potenza con alcune novità di formazione avendo mandato subito in campo al Viviani alcuni elementi come De Sena, Starita, Onescu, Ippedico e Bottalico arrivati da pochi giorni nella società del presidente Canonico. In pratica una formazione sicuramente più compatta e con maggiore esperienza e qualità rispetto a quella che era scesa in campo a Matera. Nel Potenza va in campo lo stesso undici delle ultime amichevoli con l’unica novità rappresentata da Coccia come esterno di centrocampo a sinistra al posto di Giron, che insieme al difensore Sales e all’attaccante Salvemini non sono stati convocati per problemi burocratici. E che saranno disponibili per l’inizio del campionato previsto per il 15 settembre. L’approccio alla partita dei rossoblù è molto positivo e incoraggiante e per il Bisceglie non c’è altra possibilità che quella di arretrare nella sua metà campo e cercare di arginare gli attacchi del Potenza. Che si rende pericoloso con un tiro di Genchi deviato in angolo da un difensore e con un colpo di testa di Strambelli fuori di poco. E’ il preludio alla rete del vantaggio che giunge dopo venti minuti: punizione dal limite battuta da Strambelli, respinta della barriera proprio sui piedi di Dettori che non ci pensa due volte a calciare al volo verso la porta del portiere Crispino. Sulla traiettoria violenta interviene Baghdadi che spiazza il proprio portiere. Sulle ali dell’entusiasmo i rossoblù insistono e vanno vicini al raddoppio con Genchi il cui tiro da pochi passi viene deviato in angolo da un difensore. La squadra di Ragno è in totale controllo della partita e il Bisceglie molto difficilmente riesce a superare la metà campo. Per cui Breza trascorre una mezzora di assoluta inoperosità e i tre difensori Di Somma, Giosa e Emerson si dedicano più che altro ad impostare le azioni offensive dovendo sbrigare lavoro difensivo pari allo zero. Ma l’unica  distrazione a centrocampo e in difesa su una ripartenza dei pugliesi consente a Starita di servire De Sena che si presenta solo davanti a Breza il quale con l’aiuto di Di Somma sventa la minaccia. E’ poi lo stesso portiere canadese che esce male lasciando palla a De Sena il cui tentativo viene frustrato dall’intervento di Giosa. Nella ripresa non muta la falsariga della partita con il Potenza che cerca di mettere al sicuro il risultato prima con un tiro alto di Piccinni e poi con una grande opportunità per Strambelli, assistito da Genchi, che esalta il portiere avversario. Il Potenza bada, senza correre rischi, al controllo della palla e per il Bisceglie solo tentativi velleitari di avvicinarsi a Breza. Entrano Panico e Pepe per Guaita e Franca e subito dopo arriva il raddoppio con una incornata di Di Somma sul cross da sinistra di Panico. Niente da fare per Crispino. Che poco dopo viene salvato dal palo sulla quasi perfetta e solita punizione di Pepe dal limite. Il terzo gol è nell’aria e arriva a due minuti dal novantesimo con un altro difensore: Emerson salta più in alto dei difensori del Bisceglie sul preciso corner di Pepe e batte di testa il portiere dei pugliesi. Qui si chiude la gara con la curva che festeggia la vittoria e con il Potenza meritatamente avanti in Coppa Italia. Alla fine moderata soddisfazione di Ragno per le positive risposte avute dalla sua squadra. “Alla vigilia ci eravamo prefissato determinati obiettivi. Abbiamo superato il turno, non abbiamo concesso niente agli avversari e abbiamo svolto la gara come l’avevamo preparata mantenendo sempre l’iniziativa nei nostri piedi. Ricordiamo che questo secondo impegno ufficiale è arrivato dopo un mese da quello precedente di Matera e conservare la giusta concentrazione per cosi lungo tempo, senza l’adrenalina dei tre punti, non è stato facile. Particolarmente positivo è stato l’approccio mentale della squadra che è entrata in campo con la necessaria concentrazione. Il che ci ha consentito di fare scorrere il gioco in maniera fluida e ordinata. Abbiamo aggiunto anche minuti nelle gambe per cui possiamo dire che adesso abbiamo un’autonomia di una settantina di minuti. Le risposte della squadra dopo quello che era successo a Picerno sono state positive anche perché ho parlato ai miei giocatori e ho ribadito che occorre sempre il massimo impegno in ogni circostanza. Mi fa piacere che ad andare in rete siano stati i due difensori Di Somma e Emerson. Questo significa che abbiamo un arma in più in fase offensiva per cui  i nostri difensori devono far valere la loro prestanza fisica. Adesso abbiamo ancora una decina di giorni in vista dell’inizio del campionato, se realmente ciò accadrà il 15 settembre, nei quali dobbiamo ancora lavorare duramente per essere pronti al debutto in campionato”.  Dopo la gara con il Bisceglie, il lavoro del Potenza non si ferma. Oggi quelli che non hanno giocato la gara di coppa Italia saranno impegnati in un test a Rionero contro la Vultur. Mentre domenica prossima al Viviani amichevole con il Bitonto, formazione neopromossa in serie D. Ieri sugli spalti presenti non più di mille spettatori per questa prima in uno stadio nel quale i lavori devono essere ancora completati. Qualche disagio si è verificato agli ingressi dove le novità prefiltraggio e tornelli hanno causato un po’ di lentezza per accedere dentro lo stadio. Ritardi che si possono giustificare trattandosi della prima volta in cui i tifosi del Potenza hanno avuto a che fare con questi nuovi strumenti. Già dalla prossima occasione siamo convinti che le cose miglioreranno.     foto di copertina di michele salvatore  ( da potenza calcio official)

 

 

 

 

 

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento