L’autunno proverà a fare la voce grossa, ci riuscirà ?????

0

ERNESTO PIRAGINE

Il primo weekend di novembre vedrà l’approfondimento di un ciclone  che continuerà a condizionare il tempo atmosferico sul bacino del Mediterraneo. Rovesci piuttosto intensi si alterneranno a pause asciutte sulla Sardegna e su tutte le regioni centro meridionali, ma il nostro focus sarà sull’isola dove potrebbero verificarsi locali nubifragi accompagnati da raffiche burrascose di vento lungo le coste esposte. Questa depressione, anche nei primi giorni della prossima settimana, resterà intrappolata tra due figure alto pressorie e ciò comporterà una persistenza dei fenomeni sempre sulle stesse zone. Su Sardegna, Sicilia e zone tirreniche le piogge risulteranno persistenti, di conseguenza bisognerà alzare di molto il rischio di allerta idrogeologica. Situazione diversa, invece, al nord dove andrà rafforzandosi l’alta pressione delle Azzorre che garantirà una maggiore stabilità atmosferica. Tutto ciò si tradurrà al nord in temperature gradevoli durante il giorno seguite da un crollo termico durante le ore notturne, da valori nelle medie del periodo sulle restanti zone della penisola. Venti moderati da est sud-est e mari in cattive condizioni.

Il meteo in Basilicata

Meteorologicamente parlando il fine settimana sulla Basilicata vedrà due giornate completamente diverse. Ad un sabato moderatamente perturbato, con piogge diffuse e temperature fresche, farà seguito una domenica più tranquilla, senza precipitazioni e con temperature superiori alla norma del periodo. L’autunno poi sarà pronto ad alzare nuovamente la voce nel corso della prossima settimana, che vedrà una tendenza ad una certa variabilità perturbata. Il tutto sarà causato da un ciclone posizionato nel Mediterraneo, imbrigliato da due alte pressioni ai suoi lati. La depressione, non avendo vie di fuga, rimarrà stazionario in loco apportando precipitazioni almeno fino a mercoledì / giovedì. Per tutto il periodo i venti proverranno da sud est con moderata intensità, di conseguenza anche i mari risulteranno mossi. Le temperature saranno dapprima gradevoli e miti durante il weekend, per poi accusare una generale flessione al passaggio del corpo instabile nei giorni a seguire.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Rispondi