NEL DESTINO DI LONGO DI NUOVO LA BASILICATA

0

rocco sabatella

Nella nostra regione Emilio Longo, neo tecnico del Picerno, aveva cominciato la sua carriera di allenatore, esattamente nel torneo di Eccellenza del 2004/2005 alla guida del Ferrandina. A distanza di quasi diciassette anni viene chiamato alla sua prima esperienza tra i professionisti dal direttore generale del Picerno Greco che gli affida la guida tecnica della società melandrina. Greco, al terzo anno come direttore generale della società lucana, ha spiegato, nel corso della presentazione del nuovo allenatore, i motivi della scelta di un tecnico che stava lavorando nella Folgore Caratese, società di serie D del nord Italia. “Mi piace seguire tutti i campionati e anche quelli che geograficamente sono lontani da noi. Interessandomi al percorso che stava facendo Longo. Con il quale, al primo incontro, è scattata subito la scintilla della simpatia. E da qui trovare facilmente l’accordo per portarlo a guidare il Picerno. Ho visto in lui grandi motivazioni, ha delle idee che si sposano alla grande con la nostra filosofia. E’ una persona umile e disponibile con la quale è stato facile entrare subito in sintonia.   Per un campionato in cui il nostro primo obiettivo sarà conquistare la salvezza al più presto e poi, se ciò succedesse, potremo poi alzare l’asticella delle ambizioni. Come abbiamo fatto la stagione scorsa”. Greco ha anche chiarito i motivi della rottura con Colucci che sono stati esclusivamente di natura economica perché l’offerta del Picerno non è stata ritenuta congrua dal tecnico di Cerignola. Ma i rapporti sono rimasti amichevoli e senza nessun rancore. Adesso la palla passa a Emilio Longo, 48 anni, originario di Pontecagnano che avrà il compito di centrare gli obiettivi prefissati della società.  Non si nasconde le difficoltà di una sfida alla guida di una squadra che è reduce dalla partecipazione ai play off con la grande prestazione a Monopoli dove ha fatto tremare i padroni di casa. “Partiremo ovviamente da un’ottima base che è rappresentata dal nucleo storico che ha fatto molto bene negli ultimi due anni. Il mio compito sarà quello di accompagnare questi calciatori verso nuovi modi di interpretare il calcio partendo dalla solidità mostrata la stagione scorsa. E credo che le caratteristiche di gran parte di essi si possano sicuramente adattare molto bene alla mia idea di calcio e anche al sistema tattico da adottare in campo. Mi aspetto una grande stagione da parte di Esposito nella posizione di attaccante esterno”. Si dichiara aziendalista per cui non farà nomi di giocatori ma si fiderà delle scelte di mercato che farà il direttore generale Greco che conosce il suo modo di allenare e privilegerà le caratteriste che servono a Longo che aggiunge:” Per me è un gradito ritorno in Basilicata dove giovane ho iniziato la carriere di allenatore. Una terra che rappresenta molto bene i valori che mi sono stati trasmessi dai miei genitori che sono contadini. Le sfide vanno colte con la consapevolezza di fare sempre meglio. Ma dobbiamo essere umili, niente personalismi, dobbiamo anteporre il noi all’io e comportarci sempre da squadra. Ho fatto tanta gavetta e mi sarebbe piaciuto arrivare prima tra i professionisti. Ma sono fatalista e quest’ opportunità arriva nel momento giusto e proprio in Basilicata dove i valori della gente sono uguali ai miei”. Aiuteranno Longo, alla sua prima esperienza nei professionisti, il vice allenatore Migliaccio, il match analist Corno, il preparatore atletico Dionati e poi i confermati Clementelli, preparatore dei portieri e Radice che si occuperà del recupero degli infortunati. Ufficializzato anche l’organigramma societario: accanto al presidente Donato Curcio e al direttore generale Greco, agiranno Gianvito Curcio come vice presidente, Roberto Franzese come team manager e responsabile settore giovanile, Alessandra Giordano segretaria amministrativa e sportiva e l’avvocato Luis Vizzino all’assistenza legale. La preparazione inizierà nella settimana tra il 10 e il 16 luglio e si svolgerà in sede. Già formalizzata, ne ha dato notizia il direttore Greco, la domanda di iscrizione inviata alla Lega Pro lo scorso 25 maggio. Come è stato confermato che la Gelbison, società campana neo promossa in serie C, giocherà le gare casalinghe al Curcio di Picerno.

Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella...

Rispondi