POTENZA: E’ IMPERATIVO TORNARE ALLA VITTORIA

0

rocco sabatella

L’esigenza principale del Potenza è di cominciare a far valere, con una certa continuità, l’effetto Viviani dove tutti concordano che il pubblico possa dare quella spinta in più alla squadra di Raffaele per invertire una tendenza che fin qui ha prodotto solamente un successo contro il Catania e ben 4 pareggi. Il che significa che i rossoblù hanno fatto meglio in trasferta dove hanno ottenuto tre vittorie e un pari per un totale di 10 punti. La consolazione e che lo stadio Viviani è ancora imbattuto in questo torneo di serie C, situazione che ha consentito di allungare  la striscia positiva in casa a 36 risultati consecutivi, atteso che l’ultima sconfitta al Viviani risale al 18 dicembre del 2016. Ma ovviamente il cammino casalingo di questa stagione non è certamente soddisfacente per cui già dalla sfida di oggi contro la Virtus Francavilla l’obiettivo dichiarato è sicuramente ottenere i tre punti e cominciare nel migliore dei modi il mese di dicembre nel quale capitan Franca e compagni sono attesi da altre sei partite che, considerati anche i due turni infrasettimanali del 12 e del 26, comporteranno anche un notevole dispendio di energie fisiche perché si giocherà ogni quattro giorni.  Un aiuto a tutte le squadre del girone sarebbe potuto arrivare se la Lega Pro avesse deciso di far propria l’idea lanciata dal presidente Caiata di annullare la giornata prevista per il 26 dicembre che poi sarebbe stata recuperata e regolarmente giocata domenica 13 gennaio del prossimo anno. Ma l’unica concessione che il presidente della Lega Pro Ghirelli ha fatto è stata quella di consentire alle società di poter giocare il giorno 27 dicembre, previo accordo tra le società interessate. In questo turno di campionato il Potenza dovrà giocare a Vibo Valentia. Di conseguenza il periodo di sosta invernale del campionato di serie C resta confermato dal primo al 20 gennaio. Ma adesso incombono i 90 minuti contro una squadra che conosce molto bene la categoria e che da quando la frequenta assiduamente l’ha onorata molto degnamente. Anche se questa stagione per la Virtus Francavilla non è iniziata nel migliore dei modi visto che la società dopo il non brillante inizio di torneo ha sostituito l’esonerato allenatore Zavettieri con Trocini che la serie C la conosce molto bene. E segnali di ripresa, con l’avvento del nuovo tecnico, sono stati evidenti. E che per il Potenza sia una gara ostica è dimostrato anche dalla buona qualità complessiva dei pugliesi tra i quali spiccano anche ottime individualità come l’attaccante Sarao, il giovane esterno offensivo Partipilo e soprattutto il centrocampista del 98 Folorushno che ha attirato le attenzioni di società di serie A, tra le quali la Juve,  che lo stanno seguendo assiduamente. Ma nonostante il valore degli avversari, il Potenza non vuole lasciarsi sfuggire questa occasione per tornare al successo dopo due pareggi consecutivi con Matera e Bisceglie che hanno lasciato molto amaro in bocca. Ne è convinto il tecnico Raffaele che cosi presenta questa sfida:  “da questi 90 minuti è necessario ottenere il massimo possibile. So bene che la Virtus è una buona squadra di categoria che si vuole confermare nelle posizioni che danno diritto ai play off e che è guidata da un ottimo collega che l’anno scorso ha fatto molto bene a Rende. Per arrivare ai tre punti mi aspetto che il Potenza sappia dare di più sotto l’aspetto della concentrazione e dell’attenzione rispetto alla gara di Bisceglie. Come dobbiamo essere molto più concreti e cinici in zona gol per sfruttare al meglio le occasioni che produciamo. Il desiderio è sempre quello di vincere e convincere, ma adesso la cosa importante più importante è fare il risultato pieno per continuare a stazionare stabilmente in zona play off.  Forse in questo periodo, dopo la grande ricorsa fatta  per recuperare terreno in classifica, accusiamo un pò di stanchezza mentale più che fisica che ci frena un poco. E per questo che tutto quello che riusciamo a produrre in termini di gioco lo dobbiamo capitalizzare al massimo. Considerate le partite che dobbiamo giocare in tempi ravvicinati arriverà anche presto l’occasione per fare il turn over e utilizzare anche tutti gli elementi che fin qui hanno avuto poco minutaggio”. Intanto, contro la Virtus Francavilla giocherà la migliore formazione del momento con la sola eccezione dell’assenza di Genchi squalificato. E con i dubbi che riguardano le condizioni di Coccia e di Salvemini alle prese con problemi fisici e che saranno dissolti poco prima di scendere in campo. L’undici che andrà in campo comprenderà Ioime in porta, Coccia oppure Sales a destra, Di Somma e Emerson centrali, Giron a sinistra, poi Coppola, Dettori e Piccinni a centrocampo e una variazione nel tridente offensivo con Guaita che prende il posto di Genchi con Strambelli a destra e Franca prima punta. Sul versante pugliese Trocini sembra intenzionato a dare fiducia alla stessa formazione che ha pareggiato con il Monopoli. Unica eccezione potrebbe essere rappresentata dal possibile esordio dell’esperto portiere Nordi che da alcuni giorni ha firmato il contratto che lo lega alla Virtus Francavilla. E infine da dire che, in attesa dei gol sul campo che tutti si augurano il Potenza possa segnare ai pugliesi, un sicuro gol lo faranno i tifosi rossoblù prima che inizi la sfida con la Virtus. Perché anche per quest’anno è stata organizzata Magazzini sociali in gol. Si tratta della colletta alimentare, voluta dall’associazione Io Potentino Onlus e organizzata con la collaborazione del Potenza e della banca di Credito Cooperativo di Basilicata nell’ambito del progetto che ha la finalità di contrastare la povertà. Prima della partita i tifosi rossoblù potranno donare prodotti alimentari a lunga conservazione. Ci sarà da battere e siamo sicuri che ciò accadrà, il record di cibo raccolto l’anno scorso, 2 tonnellate e 700 kilogrammi, prima della partita con il Gravina. Ricordiamo, per concludere, che l’orario di inizio della partita è fissato per le ore 16, 30 nella giornata numero 14 della serie C che inaugura, per il girone C, lo svolgimento delle gare sempre di domenica fino al termine della stagione dopo due mesi e mezzo in cui si è giocato di sabato. 

   
Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella

Rocco Sabatella…


Lascia un Commento