TALENTI LUCANI: CAROLINA DIRANNI

0

 Martina Marotta

 

Carolina Diranni, nata a Torino e di origine lucana, all’età di 7 anni torna nella sua amata Basilicata, innamorandosi, con gli occhi di bambina, dei bellissimi colori di questa terra, senza lasciarla più. Ma la peculiarità di Carolina non è solamente questo grande amore per la Lucania, ma soprattutto le bellissime creazioni in carta che fa. Dai fiori alle decorazioni per interni, passando per buquet e bambole, tutto da lei magistralmente realizzato a mano.

“Sono felice di aver intrapreso questa strada,” afferma Carolina ”una strada certamente non priva di difficoltà ma ricca di emozioni e soddisfazione, perché sono convinta che nutrire lo spirito coltivando le passioni e le cose belle che amiamo fare, sia più importante del solo scopo meramente economico. Spero di donare un’emozione a chi vede le mie creazioni, questo mi ripaga di qualsiasi sacrificio.”

E’ d’obbligo sapere da questa artista del bello quando e come ha iniziato a realizzare i suoi oggetti d’arte. “Ho intrapreso questo percorso da 5 anni, esattamente nel dicembre del 2015, dopo la chiusura dell’ufficio di finanziamenti che ho gestito per circa 15 anni. Potevo piangere su me stessa o darmi nuovamente da fare e ho scelto la seconda soluzione, dedicando le mie energie a un hobby, che, con lo studio e la dedizione, è diventato qualcosa di più.”

 

Le chiedo, allora, cosa realizza, con quali tecniche e che materiali usa. “Principalmente realizzo fiori, di varie misure e spessori a seconda dell’utilizzo che se ne deve fare, bouquet ed allestimenti per abbellire ambienti. Realizzo anche quadri e oggetti molto raffinati in 3D. Per i fiori le tecniche sono molteplici, di sicuro la caratteristica principale è quella di imparare la creazione di base per poi personalizzare i propri lavori, affinando sempre di più la capacità di osservazione dei fiori veri. Per quanto riguarda le riproduzioni in 3D, utilizzo la tecnica della filigrana, conosciutissima e molto utilizzata dai monaci di fine 1800 Italiani e Francesi per realizzare stupende decorazioni nei testi sacri, o Quilling art. Il materiale che utilizzo è la carta di qualsiasi tipo, dalla più semplice come la carta velina, alla più prestigiosa quale può essere la carta gelso.”

Gli oggetti di Carolina spesso rispecchiano motivi artistici molto marcati ed a tal proposito ci dice: “Ho realizzato delle bamboline in filigrana, ispirandomi ai costumi indossati dalle dame a fine 1800 e con esse ho partecipato per la prima volta ad una importante mostra a palazzo Ferrajoli nel marzo del 2019” e continua “alcuni dei pezzi che realizzo, come le bamboline in filigrana, li ho venduti e devo dire che, come tutte le cose che si realizzano col cuore, con essi è andata via anche una parte di me.”

Faccio a Carolina una domanda che rivolgo spesso a coloro che nei periodi estivi partecipano a manifestazioni con hobbisti, creativi e artisti di strada, chiedendole con quale spirito affronta la partecipazione a tali eventi. “I mercatini vanno affrontati con spirito di sacrificio, le piazze che si prestano ad accogliere bene queste esposizioni con affluenza turistica sono poche e in genere molto distanti. Il consiglio che mi sento di dare è quindi di trovare altre strade per non perdere questa meravigliosa opportunità di continuare con entusiasmo perché l’hobbismo è assolutamente indispensabile.”

Tocco con lei l’argomento Mercatinitalia e mi dice “L’iniziativa è lodevole e racchiude intraprendenza e comprensione, caratteristiche che possono offrire un’opportunità per arrivare ovunque senza limiti territoriali.”

Su queste parole salutiamo Carolina, lasciandola alle sue creazioni che possiamo già vedere in foto su www.mercatinitalia.com nella galleria personalizzata ed autogestita dall’artista di Francavilla sul Sinni. Buon cammino.

Foto 1: Fiore rosa

Foto 2: Fiore con applicazioni

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento