Un fine settimana dai connotati invernali….

0

Almeno fino a mercoledì l’Italia sarà raggiunta da nuclei freddi orientali che faranno ripiombare parte della penisola in pieno inverno. L’anticiclone, infatti, si sbilancerà verso nord permettendo alle correnti artiche di raggiungere il Mediterraneo. Queste, a contatto con il mare già caldo, daranno vita ad un vortice ciclonico che dal Tirreno si sposterà gradualmente verso est, interessando tutte le regioni centro meridionali con moderato maltempo e il ritorno della neve a quote di alta collina. Il tempo sarà invece soleggiato sulle regioni settentrionali, ma anche qui continuerà a fare molto freddo con estese gelate nelle valli. L’apice di questo scenario invernale è atteso dalla serata di domenica, allorquando cesseranno le precipitazioni ma le temperature si porteranno di molti gradi al di sotto della media. Da giovedì è atteso un ritorno delle miti correnti atlantiche che ci traghetteranno verso la stagione primaverile.

Il tempo in Basilicata :

Sabato e domenica : l’equinozio della primavera astronomica sulla nostra Regione, sarà purtroppo caratterizzato da condizioni climatiche decisamente invernali. Nella giornata di sabato, infatti, saremo interessati da piogge e nevicate che imbiancheranno tutto l’appennino a partire dai 600 metri. Nevicate copiose sono attese su tutti i rilievi dove il manto bianco potrebbe raggiungere o superare anche i 20 cm di altezza. Nella giornata di domenica è atteso un parziale miglioramento, con le precipitazioni che tenderanno ad esaurirsi e divenire meno intense. Temperature in sensibile diminuzione per venti freddi settentrionali.

Da lunedì a mercoledì : giornate all’insegna dell’ instabilità atmosferica che porterà rovesci nevosi ad intermittenza. Poiché le temperature in questo lasso di tempo subiranno una ulteriore e consistente diminuzione, sarà possibile veder nevicare anche a quote di bassa collina. Freddo intenso per il periodo

Da giovedì : le correnti fredde si allontaneranno lasciando spazio al sole che favorirà un aumento delle temperature.

N.B.  Nei comuni di montagna la neve che cadrà sarà molto bagnata e questo faciliterà accumuli molto pesanti, causando la caduta di alberi sui tralicci dell’Enel che potrebbero provocare momentanee interruzioni della corrente elettrica.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Rispondi