DANTE POP, A POLICORO

0
Tutto pronto per l’incontro con l’autore,Trifone Gargano, oggi pomeriggio alle 19.30 presso il Circolo velico lucano.
Il professore pugliese che sta appassionando i lettori ,grandi e piccini, insegna Lingua e Letteratura italiana negli istituti secondari, è professore a contratto di Informatica per la Letteratura presso l’Università di Foggia ,dove ha anche conseguito il titolo di Dottore di ricerca.
Un Dante poco conosciuto e poco studiato, quello dei romanzi, dei fumetti, delle opere teatrali, degli spettacoli musicali che, con esplicite ri-scritture della Divina Commedia, o con l’assunzione del poeta come personaggio, quello che ci viene proposto dal professor Trifone Gargano.Si mescolano e contaminano il Dante mandato a memoria; quello dei brand alimentari delle nostre tavole; quello scanzonato e simpatico delle parodie; quello cantato dai nostri maggiori cantautori (Guccini, Vecchioni, Capossela, De André, Nannini, Jovanotti, De Gregori, Vecchioni, Grignani, Ligabue e altri), in testi che hanno fatto la storia della canzone d’autore contemporanea, accompagnando e segnando il cammino della società italiana, dagli anni tumultuosi del terrorismo, fino allo smarrimento postmoderno dei nostri giorni. Il libro rivisita anche cinque romanzi danteschi, firmati da scrittori contemporanei che si confrontano con il testo della Divina Commedia, traendone idee narrative avvincenti e originali.
Durante la serata presentata da Margherita Lopergolo,sarà possibile visitare  una mostra di pittura di Anna Maria Cassamassa,  pittrice edocente di arte e immagine, di Montescaglioso, e Giorgio Morea , pittore e scrittore di Ginosa.
 
 
Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento