ALLA POETESSA ENZA BERARDONE IL PREMIO INTERNAZIONALE EMILY DICKINSON 2023

0
Leonardo Pisani

Leonardo Pisani

Un prestigioso riconoscimento dedicato a una grande poetessa quale fu Emily Elizabeth Dickinson, va in questo 2023 a una poetessa lucana, Enza Berardone. Tutto questo nella antica Partenope, infatti mercoledi, 7 Giugno 2023, nel suggestivo scenario della chiesa di Sant’ Erasmo in Castel Sant’Elmo a Napoli , alle ore 15,30, si terrà la manifestazione conclusiva della XXVII edizione del Premio Letterario Internazionale Emily Dickinson, fondato e presieduto dalla scrittrice, poetessa, giornalista pubblicista, Carmela Politi Cenere. Il Premio si articola in 7 sezioni: libro edito di narrativa; di saggio; di poesia e racconti, poesia saggi inediti. Enza Berardone – ricordiamo essere originaria di Castronuovo Sant’Andrea- ha vinto con la silloge “ Oltre me stessa”, prefazione di Francesco D’Episcopo, nella sezione poesia edita. Un prestigioso traguardo per la professoressa Berardone – insegna italiano e storia al Sinisgalli di Senise- e ci confida: “ Oltre me stessa è una sorta di diario esistenziale, parla di me, della mia vita, dei miei affetti, dei miei lutti, dei miei morti, della mia solitudine. E’ un  viaggio a ritroso che mi riporta a me ed approda a quella meraviglia  di cui parla Aristotele, un tentativo di scalfire  il  mistero che avvolge la realtà. La mia poesia tenta le vie dell’oltre, un oltre inquieto, indefinibile, una via di fuga, di salvezza, Ma non ho la presunzione di capire, di spiegare, mi limito a sentire, a  percepire, a sperimentare la vera evasione, la quale si realizza fuggendo in e non  fuggendo ex”. Il Premio Letterario Internazionale Emily Dickinson prevede una sezione speciale è dedicata al Dott. Ing. Ruggiero Cenere, già Vice Presidente dell’Associazione Culturale e del Premio, uomo di grande generosità e signorilità, dai modi affabili e squisitamente pacati.

Enza Berardone

Tale sezione enfatizza le tracce valoriali di grande spessore, in relazione soprattutto all’autenticità dell’amore all’impegno etico e alla legalità. Carmela Politi Cenere, fondatrice del Premio e dell’Associazione è scrittrice di romanzi particolarmente pregni di valori, come “L’ombra di Masaniello vaga per Piazza Mercato”, “La vita privata e gli amori di un Monarca”. L’ultimo, uscito di recente, con il titolo “Don Saverio cavalca la Luna”, ha suscitato l’entusiasmo della stampa per l’originalità del tema. Riconoscimenti speciali, in seno al Premio E. Dickinson, alla cultura, verranno attribuiti ai Dottori Sandro Gros Pietro, a Marco Perillo, e premio alla Carriera al giornalista Almerico Di Meglio.

Oltre me  stessa

 Non ho  occhi e voce  per te

che mi  infliggi  muti  calvari,

non sprecherò  il  mio stupore

per fili d’ erba   vibranti  e

incattiviti  amori,

contemplo  inerme grammi

di  nude  esistenze,

cieli  sporchi di tempeste di luce

e  satelliti  vaganti.

Si  tuffa  la  vita  nel vacuo destino,

nella  repentina  giovinezza,

precipito  nell’attimo  sbagliato,

transito  in  intonsi  mondi  paralleli,

nessun  posto  è  più  dolce, feroce,

ingannevole  delle  parole,

non  cercatemi  nelle  mie,

sono infinitamente oltre me stessa.

Radici

 Si  stagliano nel cielo

come deserte cattedrali

alberi centenari, culla

di  mille  primavere,

rimbomba  il rumore dell’ascia

che  semina  morte.

Nel  fruscìo delle  secche fronde

bivacca  l’ immobile  tempo,

inquiete  agonie fluiscono

nell’ irregolare  respiro del vento.

Rimango qui dove hai seminato,

falciato  erba, sfidato  la cattiva

sorte,  respiro ancora la tua terra

e le  sue piogge mattutine.

Sei  il  mio  durevole  ricordo:

voce  ed  impronta.

 

 

 

Condividi

Rispondi