UFFICIALE: ANCHE MELFI, TITO E LAURIA NELLE AREE ZES TARANTO

0

Zes, inviata oggi proposta lucana alla regione Puglia

E’ aumentata di 600 ettari la proposta iniziale. Le zone economiche speciali individuate interessano i comuni di Matera, Pisticci, Ferrandina, Melfi, Tito e Lauria

Coinvolge i comuni di Matera, Ferrandina, Pisticci, Melfi, Tito e Lauria la proposta lucana di applicazione della Zona economica speciale che, come concordato durante la riunione dello scorso 7 febbraio tra i due Gruppi di Lavoro sulle Aree Zes ed alla presenza dei due Assessori Regionali Cifarelli e Mazzarano, è stata inviata oggi alla task force della Regione Puglia insediata presso il Dipartimento allo Sviluppo Economico.

“Siamo convinti – afferma l’assessore regionale alle Attività produttive, Roberto Cifarelli – che l’istituzione di aree Zone Economiche Speciali (Zes), secondo quanto previsto dalla normativa italiana costituisca una opportunità di crescita particolarmente indicata per la Basilicata, in specie se consideriamo l’articolazione logistica, geografica e produttiva regionale. L’introduzione della previsione di Zes, ovvero di aree in cui sono presenti agevolazioni fiscali, condizioni di accesso infrastrutturale e logistico, previsione di aspetti normativi e iter procedurali differenti da quelli in vigore nel resto del Paese, può costituire un elemento di frattura positiva per circostanziate aree produttive, con lo scopo di attrarre investimenti e favorire la crescita economica sull’esempio di diversi Paesi, ad esempio la Polonia, che hanno già sperimentato con successo la creazione di “zone di vantaggio” per l’insediamento di nuove imprese e il rafforzamento di quelle esistenti.

Per la Basilicata è previsto, a seguito di processo di negoziazione in sede di Conferenza Stato Regioni, una superficie da destinare a Zes pari 1.061 ha, incrementati di circa 600 ha rispetto alla prima versione del Decreto Ministeriale. Tale allargamento ha consentito di coinvolgere altre aree rispetto alla prima ipotesi preliminare adottata da parte della Giunta Regionale nella quale si individuavano due aree legate ai poli logistici di Ferrandina e di Galdo di Lauria.

Sulla base della nuova assegnazione e sulla base dei criteri di individuazione, le aree lucane individuate e le superfici sono:

Aree Industriali Comune Soggetto Gestore Area Portuale Destinazione a ZES [ha]
San Nicola di Melfi Melfi ASI POTENZA Taranto 204
Tito Tito ASI POTENZA 86
Galdo di Lauria Lauria Comune di Lauria 97
Jesce Matera ASI MATERA 88
La Martella Matera ASI MATERA 111
Val Basento 1 Ferrandina ASI MATERA 275
Val Basento 2 Pisticci ASI MATERA 200
TOTALE 1.061

Posta al centro del Mezzogiorno, la Basilicata è terra di riallacciamenti, di potenziali connessioni tra i corridoi tirrenico e adriatico oltre che essere retroterra di sistemi produttivi e logistici ubicati nelle Regioni con essa confinanti, con i quali è costante e significativo uno scambio e, in taluni casi, una interdipendenza economica funzionale. Tuttavia, la Basilicata, in quanto priva di aree portuali, può partecipare al processo di costituzione delle ZES esclusivamente in forma associativa alle regioni contermini, da qui nasce la proposta della Basilicata che trova naturale convergenza verso Est nel porto di Taranto.

“L’istituzione delle ZES – afferma il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella – potrà generare una rinnovata produttività oltre che generare nuove sinergie in grado di rilanciare l’intera area vasta e non da ultimo l’attività dell’intera area portuale di Taranto, soprattutto con riferimento ai mercati internazionali caratterizzati da prospettive di crescita più ampia posizionati a Sud ed ad Est dell’Europa,  che dall’Africa Settentrionale passando per il Medio Oriente giungono fino all’Asia Centrale ed Orientale.

Con la Regione Puglia – conclude Pittella – stiamo portando avanti una stretta e positiva cooperazione per la definizione di un Piano di Sviluppo Strategico, dell’area portuale di Taranto, integrando in tale documento gli elementi ed i vantaggi riferibili alle zone lucane correlate funzionalmente e logisticamente. Il Progetto in corso ha tutte le potenzialità per attrarre investimenti mirati proprio grazie alla costruzione di un offerta interregionale integrata che vede nella ZES Interregionale Puglia – Basilicata un asset attrattivo di straordinaria potenzialità”.

Share.

Sull'Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento