ARRIVA LA SARNESE AL VIVIANI: OBBLIGATORIO IL BOTTINO PIENO

0

rocco sabatella

 

Archiviata, per adesso, la Coppa Italia per la quale se ne riparlerà nella settimana compresa fra l’11 e il 18 aprile prossimi quando sono in programma le semifinali di andata e ritorno contro il San Donato Tavernelle, il Potenza si rituffa sul campionato che resta l’obiettivo primario della società rossoblù. Proprio nel momento in cui la formazione di Ragno sembra aver scoraggiato, con il suo cammino eccezionale, la concorrenza. Nella fattispecie la Cavese che comunque le sue ridotte carte vuole giocarle fino in fondo nella speranza di qualche momento di inceppamento della macchina bellica rossoblù. Cosa al momento difficilmente ipotizzabile come la gara di Cerignola di mercoledi scorso ha ancora una volta confermato mettendo in mostra il feroce cannibalismo di Siclari e compagni che quest’anno si vogliono prendere davvero tutto. Per scolpire, a caratteri indelebili, la storia di un’annata che potrebbe essere sempre ricordata nel tempo per i suoi numeri eccezionali. Al Viviani arriva la Sarnese già superata nettamente all’andata e che si dibatte nella zona pericolosa della classifica con i suoi 27 punti che la obbligano a sforzi notevoli nel tentativo di raggiungere posizioni più rassicuranti. E per questo motivo arriva nel capoluogo lucano con l’intenzione di non fare la vittima sacrificale sull’altare del Potenza. Che a sua volta , per motivi diametralmente opposti, non vuole interrompere il suo cammino esaltante adesso che il traguardo della vittoria del  campionato sembra molto vicino dall’alto, oltre che degli 8 punti di vantaggio sulla Cavese, anche di un momento di forma molto elevato. Con il morale alle stelle, ma sempre con i piedi ben piantati per terra, Ragno non ammette cali di concentrazione in questo momento cruciale del campionato: “ affrontiamo una squadra che ha necessità impellente di fare punti e che dispone di un buon gioco offensivo visto il bottino complessivo di reti segnate, 40, che è molto esemplificativo della loro capacità di essere pericolosi quando attaccano. Inoltre hanno migliorato molto il reparto offensivo nel mercato di dicembre. Come sempre noi rispettiamo qualsiasi avversario per cui sono sicuro che non c’è pericolo di snobbare la Sarnese perché sono sempre più convinto delle eccezionali qualità del mio gruppo. Di conseguenza ci presentiamo in campo per ottenere i tre punti e confermare il nostro momento particolarmente felice che ha avuto un’ulteriore conferma con il successo di Cerignola che ci ha permesso l’approdo alle semifinali di coppa Italia. Adesso testa e gambe a questa gara con i campani che rappresenta un’altra tappa fondamentale per centrare la promozione. Per questo rifaccio l’appello alla città e ai tifosi di riempire il Viviani domani perché la squadra ha necessità di essere sostenuta come non mai in questo particolare momento. Vedo che c’è in giro una particolare attenzione a capire, a fare tabelle per  individuare quale potrebbe essere la giornata giusta per avere la certezza matematica del primo posto. Ho sempre detto che il mese di marzo avrebbe potuto essere decisivo in questo senso. Dopo la Sarnese, affronteremo il derby di Francavilla, riceveremo il San Severo, andremo ad affrontare in trasferta il Gravina prima del derby interno con il Picerno.  Credo che dopo questo ciclo si potrà avere un quadro della situazione molto più chiaro. Ma non affrettiamo i passi perché ci dobbiamo preoccupare di un avversario alla volta. A me non interessa quello che fanno le nostre avversarie per il semplice motivo che noi vogliamo vincerle tutte e otto le gare che restano da giocare perché a me piace battere anche i record.  Ossia fare 89 punti in campionato, puntare alla Coppa Italia e dulcis in fundo arrivare anche allo scudetto della serie D. Desideri di una città intera che coincidono perfettamente con i miei”. Come si vede un Ragno sempre sul pezzo e che non lascia niente al caso. Soprattutto nel lavoro di preparazione di ogni partita che vede impegnati, ce lo ha rivelato ieri in conferenza stampa, oltre ai suoi collaborati dello staff tecnico, anche altri soggetti che per conto del tecnico molfettese, vanno a visionare le avversarie del Potenza e che poi da lunedi relazionano dettagliatamente Ragno. Sul fronte formazione da mandare in campo nessuna novità nel senso che conosceremo lo schieramento scelto da Ragno solamente quando ci arriverà la distinta ufficiale dallo spogliatoio. Di sicuro tutti disponibili e in ottima salute, ad eccezione di Berardino che ha avuto una ricaduta al ginocchio infortunato per cui ci si avvia a ipotizzare per lui l’intervento chirurgico al legamento del ginocchio. Dopo l’ampio turn over con il Cerignola, è ipotizzabile che si torni alla formazione che gioca in campionato e che tanto bene si è comportata con l’ Aversa e a Pomigliano. E che prevede la conferma del 3-5-.2 con Pepe nel ruolo di mezzo sinistro per sfruttare le sue grandi qualità tecniche. E poi Breza in porta, Biancola, Di Somma e Bertolo in difesa, Guaita, completamente ristabilitosi dopo la botta rimediata con il Pomigliano e Panico sulle corsie esterne, Esposito e Coppola a centrocampo e Franca e Soclari in attacco. Con tutti gli altri pronti ad entrare per dare il loro contributo determinato

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi