BATTERE IL CATANIA? IL PICERNO CI PENSA

0

rocco sabatella

Abbiamo detto che il diavolo, nella fattispecie il Catania, che ritorna a giocare al Viviani oggi, con inizio alle ore 15, dopo averlo già fatto due volte per incontrare il Potenza in campionato e in coppa Italia, non è cosi brutto come lo si dipinge. Per cui non è assolutamente un azzardo da parte del Picerno pensare di bissare la vittoria di domenica scorsa contro il Bisceglie e fare la doppietta di vittorie consecutive cosa che è accaduta una sola volta tra la seconda e la terza giornata dell’andata quando il Picerno si impose in casa con il Rieti e poi andò a violare il campo della Viterbese. E per tutta una serie di motivi. Innanzitutto perché la squadra di Giacomarro sta attraversando un buon periodo in cui la  condizione complessiva sia sul piano del gioco che del bottino dei punti sta andando secondo le aspettative . E poi il Catania di questa stagione ha dimostrato, anche per fattori extracalcistici, leggasi profonda crisi societaria, di non fare paura a nessun avversario come il suo blasone e anche il suo organico avrebbero potuto far credere. Lucarelli cerca di tenere in piedi la squadra che sta facendo un campionato anonimo e fa una fatica indicibile per vincere spesso.  Situazione che fa aumentare la fiducia nell’ambiente melandrino di potersi giocare la partita ad armi pari. Ne è convinto lo stesso Giacomarro dopo l’ottima performance contro il Bisceglie.” La gara con i pugliesi ci ha dato fiducia, consapevolezza dei nostri mezzi e tre punti molto preziosi. Oggi dobbiamo cercare di ripetere la prestazione per fare il bis. Sappiamo di avere di fronte un avversario che ha comunque valori importanti. Per cui dobbiamo essere ancora più concentrati, determinati e non commettere errori se vogliamo ambire a superare gli etnei. Allo stesso tempo non dobbiamo dimenticare che il Catania dispone di elementi in grado di fare la differenza in qualsiasi momento. Domenica scorsa ho visto la mia squadra con le idee molto chiare, con il giusto atteggiamento per cui sono fiducioso sulle possibilità di tentare il colpaccio”.  E’ per tentare di avere ragione del Catania, Giacomarro darà fiducia agli stessi uomini di tre giorni fa. Vuoi perché non ha grandi possibilità di pensare al turn over per la scarsa condizione atletica di molti degli elementi che sono arrivati a Gennaio e che al massimo in questo momento possono entrare in campo a gara in corso, vuoi perché non è il caso di cambiare la squadra che sta facendo molto bene  dal 12 gennaio scorso. E farà affidamento sul ritrovato Santaniello che si è sbloccato con la decima rete stagionale e che quindi può essere in grado di fare male anche al Catania dopo un periodo di appannamento. L’unica novità dovrebbe riguardare il ruolo di portiere. Pane è stato convocato ma non è al meglio dopo l’infortunio muscolare accsato domenica scorsa. Per cui giocherà Cavagnaro. Poi conferma per Priola, Ferrani e Lorenzini in difesa, Melli e Guerra sulle fasce, Pitarresi, Vrdoliak e Kosovan in mezzo al campo. Da decidere il compagno di Santaniello in attacco. Si giocano il posto Esposito e Nappello con Cecconi e l’ex Ripa pronti a dare il loro contributo se ce ne fosse bisogno. Sul frontre siciliano, Lucarelli, che dispone di un organico molto ricco numericamente dopo i tanti acquisti fatti a gennaio, sta meditando qualche cambio rispetto alla gara con la Ternana. Probabilmente sul fronte offensivo per cercare di rendere più incisivo il reparto che sta incontrando tante difficoltà ad andare in rete. Per cui si candidano a giocare Manneh e Di Grazia. Piena fiducia ai quattro difensori Calapai, Mbende, Silvestri e Pinto davanti a Furlan che sono ormai una garanzia di grande tenuta difensiva. Salandria e Vicente potrebbero essere confermati davanti alla difesa anche se Biagianti e Welbeck scalpitano alle loro spalle. Dirigerà l’incontro il signor Maranesi di Ciampino.    

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento