BUONA LA PRIMA. IL POTENZA SUPERA IL LANUSEI E VA A PISA

0

rocco sabatella

Come indicava il pronostico, il Potenza supera più nettamente di quanto dica il risultato i sardi del Lanusei e si qualifica al secondo turno della coppa Italia Tim. Domenica prossima i rossoblù di Raffaele andranno a giocarsi le loro possibilità sul campo del Pisa, neo promosso in serie B. Nonostante i carichi di lavoro e le gambe ancora pesanti, Emerson e compagni dominano nettamente gli avversari e s’ impongono grazie alle reti nel secondo tempo di Longo su calcio di rigore accordato per un netto fallo in area ai danni dello stesso giovane attaccante e di Ferri Marini che era entrato da poco in campo. La volenterosa formazione sarda non fa una brutta figura ma riesce a resistere, soprattutto nel primo tempo, con un accorta difesa e anche con una elevata dose di fortuna per i due legni colpiti dal Potenza con Murano e Viteritti e per le numerose occasioni non concretizzate dai rossoblù. Qualche novità nella formazione iniziale mandata in campo che vede le assenze di Ioime volato a conoscere la sua primogenita Cristina e di Giosa seduto in panchina. Out anche gli infortunati Franca, Jukic e Gassama e lo squalificato Arcidiacono. In porta va Breza e al centro della difesa si sistema Di Somma. Quattro i nuovi giocatori che fanno l’esordio al Viviani con la maglia del Potenza. Il difensore Silvestri, il centrocampista Juliano,  l’attaccante Isgrò e l’esterno di centrocampo Viteritti. Gli altri 8 sono gli stessi della scorsa stagione chiamati ad un’altra stagione da protagonisti. Il modulo di riferimento è sempre il  3/4/3 iniziale che poi nel secondo tempo Raffaele  trasforma nel 4/3/3 con l’ingresso di Coppola e  Longo per Di Somma e Dettori. Silvestri va a far coppia con Emerson al centro della difesa e gli esterni bassi diventano Viteritti e Panico. Ricci si accentra e lascia la posizione a Longo sulla corsia mancina. Questo dei moduli intercambiabili sarà una costante della stagione che ha preso il via ufficiale ieri. Il Potenza parte molto bene e si insedia stabilmente nella metà campo dei sardi producendo azioni in serie che si sviluppano prevalentemente sulla corsie laterali per poi arrivare ai cross verso il centro. E nello spazio di tre minuti tra il nono e l’undicesimo diventa protagonista Murano che prima coglie di testa una traversa a portiere battuto, poi tira rasoterra impegnando il portiere e infine va di nuovo vicino alla rete con una conclusione che viene deviata in angolo da un difensore. Il Lanusei soffre ma riesce a non farsi travolgere dal continuo martellamento dei lucani. Molto interessante un bella combinazione sulla destra che mette Isgrò indisturbato  nelle condizioni di effettuare un cross a pochi passi dalla rete che non viene raccolto da nessuno e l’occasione propizia sfuma. Poi un errato disimpegno difensivo del Potenza in uscita dalla propria area favorisce Caruso che si invola verso Breza e calcia incredibilmente al lato. Non si esaurisce la spinta del Potenza che va al tiro con Isgrò fuori, poi con la deviazione di Viteritti, sull’angolo di Dettori, che si stampa sul palo e in conclusione di tempo l’indemoniato Silvestri, molto attivo nelle incursioni offensive, va vicinissimo alla rete con un doppio colpo di testa da pochi passi che viene respinto di istinto dal portiere ospite. Lo zero a zero del primo tempo penalizza la squadra di Raffaele che avrebbe meritato un vantaggio con qualche rete di scarto. Detto del cambio tattico effettuato da Raffaele, il nuovo entrato Longo, non nuovo a queste imprese, si incarica di sbloccare il risultato. Prima si procura il rigore  che trasforma spiazzando il portiere e poi tenta il bis con una conclusione acrobatica al volo alta di poco. Il Potenza alza il baricentro del suo gioco e va a prendere il Lanusei nella propria metà campo recuperando palloni su palloni che poi vengono trasformati in azioni pericolose. E’ bravo Murano ad effettuare un taglio efficace in area sul suggerimento di Ricci, ma è bravo anche il portiere Chingari, 19 anni, a respingere. Poi è ancora Murano a sfiorare la rete con un colpo di testa fuori di niente sul cross di Isgrò. Qui si chiude la partita molto positiva del potentino che avrebbe meritato la rete cercata con grande caparbietà e con  ottimi movimenti nell’area avversaria. Murano ha dimostrato di stare bene e ha fatto buoni passi in avanti nella ricerca della migliore condizione. Al suo posto Ferri Marini che sigla la rete della sicurezza di testa sul preciso traversone di Panico. Nel finale da applausi una conclusione violenta di Juliano e da applausi anche la risposta del portierino del Lanusei. Considerato il netto divario di valori in campo, il pesante lavoro della fase della preparazione finalizzato non  ad essere brillanti in questa prima uscita ufficiale ma per il campionato, possiamo dire di aver visto un Potenza organizzato, ordinato e che ha messo in pratica sul campo le cose preparate nel corso della preparazione. Promossi a pieni voti anche i cinque giocatori nuovi che sono stati mandati in campo. Da Silvestri attento in difesa e molto propositivo in attacco, alla garanzia Juliano, alla sicurezza di Viteritti, alla voglia di emergere di Isgrò e al fiuto sotto rete di Ferri Marini. Ovviamente tante situazioni hanno bisogno di essere affinate e migliorate: dalla brillantezza fisica che arriverà col tempo alla fluidità della manovra, alla precisione delle giocate, ai movimenti sincronizzati. Raffaele a fine gara  era visibilmente soddisfatto per la vittoria, ma anche contento per come il Potenza si era mosso sul terreno di gioco.” Non dimentichiamoci che siamo ancora in preparazione e che non possiamo avere la brillantezza fisica, la rapidità, la scioltezza che ci permetteranno di esprimerci ad un livello molto più alto. Comunque la condizione complessiva atletica e tecnico-tattica sta migliorando. Abbiamo ancora da lavorare per raggiungere il top della condizione atletica e per  rendere i meccanismi di gioco oliati e funzionanti a dovere. L’obiettivo della qualificazione è stato raggiunto, la squadra si è espressa abbastanza bene e ha creato davvero tanto in fatto di occasioni. Sicuramente non aver concretizzato maggiormente  sotto porta è dovuto anche alla ricerca del sincronismo dei movimenti che gli attaccanti devono fare nella metà campo avversaria. Nonostante ciò credo che la squadra abbia offerto uno spettacolo godibile che è stato gradito dai nostri tifosi. Ho provveduto al cambio del modulo nel secondo tempo perché di fronte ad un avversario che sul breve ci poteva creare qualche problema come è successo in alcune occasioni nel primo tempo, ho ritenuto di ristabilire la parità numerica a centrocampo con l’ingresso di Coppola e l’arretramento di Ricci. E mi pare che i risultati si sono visti perché abbiamo sbloccato la partita e abbiamo concesso quasi niente al Lanusei. Adesso ci prepariamo ad affrontare il Pisa  con la voglia e il desiderio di ben figurare al cospetto di un avversario di serie superiore. Ed è scontato che noi la partita ce la giocheremo a viso aperto perché non abbiamo niente da perdere e vogliamo, senza voler peccare di presunzione, puntare a fare il risultato. Anche se sappiamo che l’impresa non sarà assolutamente facile. Intanto adesso concentriamoci sul lavoro che ci consentirà di fare un ulteriore step per portare tutti allo stesso grado di forma”. Raffaele, ad una precisa domanda sulla possibilità di un intervento della società per l’arrivo di una punta, ha detto che non voleva parlare di mercato, ma allo stesso tempo ha ricordato che al momento non può disporre di Franca, Jukic e Gassama infortunati e che quindi in cuor suo qualcosa in entrata si aspetta dalla società nella parte finale del mercato che chiude il 2 settembre prossimo. Dopo il riposo di oggi, si riprende a lavorare domani pomeriggio in ottica Pisa.      foto di michele salvatore  da potenza calcio official

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento