Ci penserà il maltempo a chiuderci a casa ?

0

Dopo alcuni giorni di tregua, il maltempo di stampo autunnale tornerà di nuovo a colpire con forza soprattutto le regioni centro meridionali.

( foto gentilmente concessa dalla Sig.ra Elena di Pignola )

Da domani, infatti, un nuovo vortice ciclonico si muoverà velocemente da nord a sud apportando piogge, temporali, neve sui monti ed un deciso calo delle temperature. Mentre però le regioni settentrionali vedranno un rapidissimo passaggio del sistema perturbato con annessi veloci rovesci, il centro e maggiormente il sud, riceveranno invece importanti quantitativi di pioggia almeno fino a domenica. La causa della maggiore persistenza delle precipitazioni su quest’ultime regioni sarà da attribuire alla formazione di una depressione sul tirreno centrale, che rallenterà il moto del fronte. Da sabato le correnti si predisporranno da nord, facendo affluire sulla penisola aria ancora più fredda, determinando anche l’arrivo della prima neve in appennino. Purtroppo la dama bianca non dovrebbe essere abbondante così come ci si aspettava in un primo momento, perché i fenomeni tenderanno ad attenuarsi proprio nel momento in cui farà intrusione l’aria più fredda. Domenica ultime note di instabilità all’estremo sud che con l’inizio della prossima settimana si allontaneranno ulteriormente dall’Italia, lasciando spazio al bel tempo.

Il tempo in Basilicata

Venerdì   nuvolaglia in accentuazione a partire dal settore tirrenico con annesse prime piogge che durante il corso della giornata tenderanno a divenire moderate. Clou delle precipitazioni tra il tardo pomeriggio e la nottata.

Sabato maltempo nella prima parte del giorno con piogge e temporali sparsi ( soprattutto sulle zone joniche ), temperature in generale flessione. Fiocchi di neve potrebbero scendere fin verso i 1200/1400 metri di altezza ma con accumuli irrisori. Dal pomeriggio graduale miglioramento sotto l’egida di forti venti settentrionali.

Domenica nuvolosità residua con ultimi rovesci che si attarderanno sulle zone joniche, ma complessivamente andremo verso un netto miglioramento.

( foto concessa da Donato )

Da lunedì l’anticiclone dovrebbe riportare il bel tempo con le temperature di nuovo in aumento, ma con freddo mattutino nelle conche appenniniche e con alta probabilità di estese nebbie nei fondovalle.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Rispondi