CIP ZOO: SCENDE IN CAMPO ANCHE FRATELLI D’ITALIA

0

Giovanni Benedetto

Anche il gruppo politico di Fdl del comune di Potenza entra con una nota nel dibattito dello stadio alla Cip zoo  innescato dall’ex sindaco Santarsiero in occasione della serata organizzato dal circolo culturale ” Ivan Di Bello”.
Si tratta dei consiglieri comunali Carmen Galgano, Michele Napoli e Maddalena Fazzari che in una nota hanno voluto indicare l’area della Cip Zoo come il  luogo adatto per l’insediamento dello stadio.

Nella nota sottoscritta dai consiglieri di fratelli d’Italia non mancano riferimenti polemici sulle politiche che le passate amministrazioni hanno adottate sulla città, molte ,dicono, viziate da tornaconto personale: con opere fuori contesto, lontane dai bisogni della città o addirittura mai utilizzate.
Un insediamento sportivo e anche commerciale in una porta d’accesso della città sarebbe al servizio di tutta la regione perché eviterebbe l’esodo del fine settimana di molti cittadini potentini  in direzionee dei centri commerciali del salernitano o pugliesi.
Come pure lo stadio si troverebbe in una posizione favorevole ai potentini perché consentirebbe loro l’accesso con mezzi pubblici, privati o con l’ausilio delle sole scale mobili.
La nota prosegue con parole dure quando ammonisce qualche vecchio amministratore di astenersi dalll formulare qualsiasi ipotesi progettuale e semmai di chiedere scusa per i danni prodotti.
Il gruppo di fratelli d’Italia si è impegnato a presentare a breve una bozza di progetto esecutivo.
Nel dibattito entra anche anche un “movimento pro stadio, ” Arena Lions”, che sta raccogliendo firme per fare sentire la propria voce in consiglio comunale e regionale.
In qualità di cittadini  ci aspettiamo un confronto corretto tra tutte le forze politiche, le quali potrebbero e dovrebbero arricchire il dibattito anche con proposte diverse purché nell’ottica di progetti fattibili e usufruibili in tempi ragionevoli.

Condividi

Sull' Autore

Giovanni Benedetto

Mi sono occupato per 40 anni prima in Rai e poi in Rai way dell' esercizio degli impianti alta frequenza della Rai in Basilicata. Per vent'anni in qualità di quadro tecnico sono stato responsabile del reparto di manutenzione degli impianti alta frequenza: ripetitori, trasmettitori tv e mf, ponti radio e tutti gli impianti tecnologici connessi. Ho presieduto tutta la fase della swich-off analogico- digitale della rete di diffusiva della Basilicata. Nel 90 per tre mesi come tecnico della Rai Basilicata ho lavorato al centro , ibc, di Saxa Rubra, per inoltrare i segnali televisivi e radiofonici provenienti dai dodici stadi accreditati ai mondiali 90, attraverso i ponti radio e i satelliti in tutto il mondo. Fuori dal mondo produttivo, mi sento un cittadino libero e curioso, che osserva con attenzione la realtà che mi circonda. Attento al comportamento della politica e delle istituzioni e alle decisioni che esse assumono e che incidono sul nostro destino , sensibile ai fenomeni e ai cambiamenti che attengono la nostra società: comprese le virtù e le miserie che essa esprime; sempre raffrontando il presente col passato per schiarire meglio la visione del futuro.

Lascia un Commento