COTRAB, SIAMO ALLO SFRUTTAMENTO E ALLA VESSAZIONE, DICE LA FAISA-CISAL

0

              Accelerare al massimo le procedure di gara per il trasporto pubblico locale. Lo chiede la  Segreteria Regionale FAISA – CISAL , per la quale il solo modo di  uscire rapidamente da una situazione di  sfruttamento e da uno stato di vessazione al quale sono sottoposte le maestranze, è fare piazza pulita del sistema attuale . Negli ultimi mesi la situazione si è aggravata con effetti devastanti sui lavoratori i quali oltre a vedersi negati i diritti basilari si vedono negate anche le retribuzioni da parte delle aziende associate COTRAB e tutto questo nonostante il trasferimento da parte della Regione delle  risorse finanziarie alle Province al fine di coprire i corrispettivi contrattuali. L’azione vessatoria nei confronti dei lavoratori che il COTRAB sta conducendo mira- dice la CISAL- a destabilizzare il già delicato sistema aggravato dalla crisi sanitaria alimentando l’esasperazione tanto delle maestranze quanto degli stessi cittadini lucani. Lo stato di degrado è da attribuire al sistema monopolistico che da anni caratterizza la gestione del TpL in Basilicata e alla scarsa qualità imprenditoriale delle aziende del settore. Nel sollecitare il COTRAB a pagare le retribuzioni dovute ai lavoratori la scrivente Segretaria Regionale fa presente di aver avviato le procedure per il recupero dei crediti rivenienti dal mancato pagamento dei salari alle maestranze ciò al fine di evitare scioperi che penalizzano solo i lavoratori e i cittadini. In previsione della riapertura delle scuole chiede il rispetto delle clausole di salvaguardia ai fini del contenimento della diffusione del COVID – 19 per la tutela della salute dei lavoratori e dei cittadini. In merito, il segretario Colangelo invita gli Enti preposti al controllo ad attivarsi per verificare se le Aziende di TpL rispettano realmente i criteri richiamati dalla normativa vigente. La FAISA – CISAL Basilicata nel sollecitare il rapido svolgimento delle procedure di gara chiede, oltre al rispetto delle clausole sociali, dei livelli occupazionali, del CCNL di settore  e degli accordi integrativi,  che  nella redazione dei bandi di gara vengano previste, nel rispetto della normativa vigente, clausole tali da scongiurare l’attuale situazione di monopolio in aggiunta alla qualità dei soggetti partecipanti. Il TpL in Basilicata per essere rilanciato nell’interesse dei cittadini e dei lavoratori del settore richiede una stagione di riforme radicali capaci di ribaltare l’attuale sistema che fino ad ora ha solo prodotto costi sociali e inefficienze.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi