CULLE VUOTE, SCUOLE CHIUSE

0
Pietro Simonetti
A settembre Almeno 1.742 alunni in meno varcheranno il portone  delle scuole. In altre parole:  il 2,23% in meno degli iscritti di questo anno. Si tratta del tasso di riduzione piu’alto nel mezzogiorno e non solo. La Calabria si attesta attorno all’1,96,la Puglia 1,91,la Campania 1,77.Complessivamente, tra le regioni meridionali., 48.570 unità in meno . il 70% dei 70 mila in tutto il Paese. Se proiettiamo questa tendenza, nei prossimi 5 anni avremo – 200.000 iscritti, il 54% al sud.
Si tratta di una vera catastrofe demografica che origina dalle culle vuote, che riguarda per numeri assoluti anche il nord del Paese, l’unica a registrare il segno positiuvo él’Emilia Romagna, che , come è noto, è la prima in Italia per servizi che riguardano  la maternità e l’infanzia, dal punto di vista sanitario, sociale e scolastico.
La prospettiva, se non modificata propone meno scuole, meno servizi, meno reddito e lavoro,meno occupati e richiede non il lamento o la protesta sui responsabili ignoti di modi di vita o stile, ma una proposta organica di medio e lungo periodo capace di ridare vita ad un Paese che si sta spegnendo nell’anzianità.
La situazione richiederebbe politiche nazionali e regionali per la creazione di lavoro stabile,  riduzione dei costi dei servizi a parita’di fruizione, un grande progetto, specie in Basilicata, di neo alfabetizzazione e professionalizzazione e inclusione dei migranti, al momento gli unici che hanno contribuito alle culle piene.
Il  30%degli iscritti al collocamento in Basilicata possiede il titolo di studio elementare o media, circa il 12% sono laureati, il mondo di mezzo è fatto di diplomati.
Ecco un tema che mette al centro la questione:  chi sa fare e cosa in un mercato del lavoro dove il nero si avvicina al 35% della forza lavoro impiegata.!!
Qui da noi, tra un convegno sulla autonomia differenziata, una trattativa sui plessi residui, si potrebbe forse ragionare su progetti condivisi e concreti. Forse. 
 
Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento