DEMOCRATICI UN TANTO ALL’ORA

0

Il portavoce del presidente Bardi è stato costretto a fare un mezzo passo indietro ripristinando in Basilicata net, l’agenzia della regione, l flusso informativo proveniente dai consiglieri regionali. Sarebbe intervenuto il presidente Cicale presso il Governatore per richiedere questa retromarcia. Da allora è stato tutto un fiorire di dichiarazioni sulla libertà di stampa, sulla correttezza dell’informazione e sulla vittoria della democrazia rispetto ai tentativi di silenziare le voci. Nessuno di questi democratici un tanto all’ora si è permesso di dire una parola sul fatto che dalla stessa Agenzia sono stati fatti sloggiare tutte le altre informazioni provenienti dalla società civile, dai sindacati e dai Comuni. Per questi , considerati abusivi, il discorso dell’informazione come strumento di partecipazione e di coinvolgimento delle Istituzioni non vale. In sostanza il mezzo passo indietro ha  fatto sì che la voce del padrone si allargasse al plurale, diventando la Voce dei padroni. Per gente che ha un così basso concetto della partecipazione, è fatica sprecata difendere l’idea di una Agenzia istituzionale come servizio alla democrazia,  luogo di incontro della regione con gli altri soggetti della vita amministrativa, in maniera da rendere immediatamente percepibili problemi, reazioni, posizioni. Questo lo può fare e lo ha fatto chi conosce il significato del coinvolgimento, non chi apre una pagina su Fb di sola andata, cioè impedendo i commenti degli altri o eliminando quelli scomodi. cioè l’informazione dall’alto verso il basso, come amplificazione di quello che si fa e non di quello che succede realmente. I consiglieri, non protestando per questa eliminazione, e accontentandosi di aver ottenuto un salvacondotto personale, si sono dimostrati di non avere maggiore spessore rispetto a chi  ha partorito questa pensata, cioè ridurre la regione ad azienda che promuove il suo prodotto, anzichè ad una casa di vetro che riunisce simbolicamente tutte le istituzioni e accoglie e sollecita tutta la partecipazione, anche quella scomoda, purchè nei limiti della civile conversazione.  E dunque perché prendersela con il solo Calenda, se gli altri non sanno vedere oltre il proprio naso?. Agli sloggiati Talenti lucani offre la propria piattaforma . I Sindaci, le associazioni  ambientaliste , il terzo settore, i sindacati, i consiglieri comunali e tutti quelli che parlano controvento sono i benvenuti. Per noi la democrazia non è stata mai una parola vuota. Rocco Rosa

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento