DIRITTO D’AUTORE NEL MERCATO UNICO DIGITALE: VERSO L’APPROVAZIONE DELLA DIRETTIVA UE

0

Il Parlamento europeo, il Consiglio dell’Ue e la Commissione europea, dopo tre giorni di negoziati a porte chiuse, il 13 febbraio scorso hanno raggiunto un accordo sulla proposta di direttiva sul diritto d’autore nel mercato digitale presentata dall’Esecutivo europeo nel 2016 nell’ambito della Strategia per mercato unico digitale.
L’accordo politico raggiunto dalle tre istituzioni sembrerebbe aver impresso una svolta all’iter di approvazione della proposta, durato quasi tre anni, rendendone possibile la conclusione a breve. Il testo approvato nei negoziati dovrà essere confermato formalmente dal Parlamento europeo, che dovrebbe esprimersi nella tornata del 25-28 marzo prossimi, e dal Consiglio dell’Ue. Gli Stati membri avranno due anni di tempo per il recepimento delle nuove norme.
La direttiva, una volta approvata definitivamente, inciderà profondamente sulle disposizioni Ue in materia di diritto d’autore in vigore dal 2001. Obiettivo della direttiva è infatti quello di adeguare tali disposizioni all’era digitale e di apportare vantaggi a tutti i settori creativi, alla stampa, ai ricercatori, agli educatori, agli istituti di tutela del patrimonio culturale e ai cittadini dell’UE. In particolare, grazie alle nuove norme, sarà rafforzata la posizione dei titolari di diritti d’autore, tra cui musicisti, artisti, interpreti e sceneggiatori, nonché editori di notizie, che potranno negoziare accordi migliori per la retribuzione derivante dall’uso delle loro opere sulle piattaforme online. Gli editori di giornali godranno di nuovi diritti per l’utilizzo on line delle loro pubblicazioni e i giornalisti riceveranno una quota delle entrate legate al diritto d’autore ottenute dalla loro casa editrice. Le norme sul diritto d’autore non pregiudicheranno tuttavia la possibilità di continuare a condividere liberamente link ad articoli di attualità, accompagnati da singole parole o brevissimi estratti (cd. “snippet”), oppure contenuti parodistici, recensioni e citazioni. Le piattaforme on line saranno inoltre responsabili per i contenuti caricati dagli utenti, sebbene siano previsti obblighi meno stringenti per le start-up. Sono poi previste una serie di eccezioni e limitazioni ai diritti d’autore ai fini di ricerca, per scopi didattici e per la preservazione del patrimonio culturale. Infine, sarà garantito un più ampio accesso ai contenuti, grazie ad accordi di licenza volti a facilitare l’uso di opere fuori commercio da parte dei musei o degli archivi o la messa a disposizione di prodotti audiovisivi da parte delle piattaforme video on-demand.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi