“DOPO DI NOI”, IL GOVERNO CONFERMA GLI IMPEGNI

0
  

Rispondendo ad una interrogazione dei parlamentari Novelli.Versace ed altri, che chiedevano notizie sull’applicazione della legge 216, cosidetta del “Dopo di noi”, facendo riferimento alla decurtazione di 5 milioni del fondo previsto e al ritardo che caratterizza la presentazione dei progetti da parte delle regioni, il ministro del lavoro ha  osservato che tutte le regioni hanno messo in programmazione gli interventi.
Le regioni che hanno attivato i progetti personalizzati, sulla base dei riscontri pervenuti, tali progetti personalizzati con i relativi budget di cura risultano già attivati in Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Toscana e Molise.  In ogni caso in tutte le regioni è stata effettuata la programmazione.
Per quanto riguarda le risorse del «Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare», previsto dall’articolo 3, comma 1, della legge n. 112 del 2016, Il Ministro conferma che il Governo ha previsto un incremento sino a 60 milioni di euro delle risorse finanziarie da assegnare al Fondo in oggetto. Peralto sullo schema di decreto ministeriale ,il Governo ha maturato l’intesa con la Conferenza delle region iper la ripartizione alle regioni delle risorse del Fondo per l’anno 2018.  L’assistenza delle persone con disabilità grave prive di un sostegno familiare è stata considerata una priorità sin dall’inizio di questo Governo e, infine, vorrei solo rammentare che, nelle politiche  attivate, sono i cittadini, soprattutto i più bisognosi, secondo le loro esigenze, i protagonisti della nostra attività.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento