EVVIVA, TORNA LA PIANIFICAZIONE IN CITTA’

0

Due giorni di dibattito sulla pianificazione urbanistica nella città e nel comprensorio è qualcosa che non si vedeva da anni e che ha ricordato che cosa è veramente la politica quando non si ripiega a gestire l’esistente o a campare con piani di localizzazione in deroga. C’è necessità di una  visione d’assieme,  che tenga dentro il ruolo del capoluogo di regione, i servizi che deve erogare, le relazioni che deve intessere con gli altri Comuni è un passaggio e questa necessità viene dal passaggio al Comune di gran parte dell’area industriale ai piedi della città da parte del Consorzio Asi di Potenza.  Cogliere l’occasione per rivedere e riposizionare il capoluogo nell’ ambito di una pianificazione che inglobi gran parte del territorio provinciale ( si parla di almeno trenta Comuni che hanno più dirette relazioni con Potenza,  a cominciare dall’Ospedale, all’Università, alle scuole superiori, al commercio, al Palazzo di Giustizia) è la sfida che l’attuale Amministrazione ha raccolto ed ha messo in campo, con  le migliori firme dell’urbanistica  e con il supporto dell’Università di Basilicata.  L’approccio al tema è abbastanza innovativo, nel senso che anziché mettersi a lavorare su strumenti classici, che non arrivano mai in porto per le lungaggini,, i passaggi, i veti ed i controveti, ci si ripiega su un più modesto, ma più utile e proficuo, piano operativo, che non è un manuale di buone intenzioni fini a se stesse, ma una piattaforma di dialogo e di co-decisione con tutti gli attori del cambiamento, e cioè gli ordini, L’Ateneo di Basilicata, i Comuni interessati, la regione e quanti altri prendono parte, con diversi ruoli, a questa sfida di riqualificazione urbana, Cittadini compresi, anzi cittadini al centro, con una metodologia di dialogo già intrapresa con i vari quartieri e che ha dimostrato essere uno strumento utile di dialogo e di corresponsabilizzazione. Quello che si è evidenziato, o che ci è parso di capire, in questo dibattito di apertura è la consapevolezza che il territorio è più fragile di quanto si pensi: sta scontando i danni di un intervento aggressivo dei decenni scorsi, una disarticolazione evidente del tessuto urbano, ed è sotto minaccia sismica ed idrogeologica, cose che nel passato abbiamo allegramente messo da parte. L’assessore Pergola ha lavorato bene e , se si torna ad alzare l’asticella della programmazione, è un bene per tutti. rocco rosa

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento