TALENTI LUCANI: CONCETTA CIRIGLIANO PERNA

0

Più di un’appartenenza, più di un’identità. Il suo sentirsi italiana e in particolare lucana, Concetta Cirigliano Perna, originaria di San Giorgio Lucano, lo vive con orgoglio e profondità ogni giorno dall’altra parte del mondo, a Sidney, dove ha insegnato lingua e cultura italiana presso la prestigiosa Università Macquarie e dove ricopre  incarichi che, insieme alla famiglia, le riempiono la vita, quello di presidente dell’Associazione Nazionale “Donne Italo-Australiane”,  di “Patron di Handital” (madrina dell’associazione di famiglie italiane con figli disabili) e di vicepresidente e direttrice didattica della “Dante Alighieri Society di Sydney”.

Appassionata della scrittura vissuta come esercizio per scoprire e scoprirsi, Concetta nel tempo si è sempre misurata con il tema dell’emigrazione, scrivendo “Non soltanto un baule”,  un’antologia di storie di emigrazione a

l cui lancio a New York partecipò Mario Cuomo, l’ex Governatore dello Stato di New York, e ha pubblicato per una casa editrice americana libri di testo per l’insegnamento di lingua e cultura italiana, oggi adottati da molte scuole e università americane. L’ultimo suo lavoro è “Fuori dalla nebbia”,  una «biografia dell’anima, le cui pagine si leggono tutte d’un fiato», come recita la prefazione di Elena Gerardi e Luciano Peirone,  o come dice lo  scrittore e poeta Paolo Todaro “un racconto di destini incrociati, quasi alla Calvino”.

Partita giovanissima per seguire suo marito, dirigente di una nota azienda dolciaria italiana, Concetta, pur perfettamente inserita in una città cosmopolita e multietnica che si trova in cima alle classifiche mondiali di vivibilità ed efficienza, si sente in dovere di pensare alla sua terra e di portare un contributo alla conoscenza di tradizioni, usi e costumi. Energica e carismatica è sempre intenta a progettare conferenze, incontri, a rilasciare interviste durante le quali con dovizia di particolari e pennellate di colore descrive Basilicata e i suoi abitanti,  come ha fatto, dalle pagine del magazine “StorieOggi”, diretto da Emilio Chiorazzo, coniando una definizione efficientissima per spiegare chi sono i lucani a chi non li conosce: Quiet achievers, silenziosi ma determinati a centrare gli obiettivi che si son prefissi. E ancora, riportando alla memoria delle persone avanti con gli anni e insegnando invece ai più giovani un’espressione a lei molto cara A bona crijanza per descrivere il perbenismo e il calore dei lucani.

Ma non solo, Concetta non si limita a divulgare i tratti di una terra che, come più volte da lei sottolineato “merita di essere scoperta, valorizzata e amata”. Che sia un podio, una colonna di giornale, o un social, ogni luogo diventa buono per invitare a riflettere in maniera costruttiva e, se necessario, anche critica su quelle che sono le potenzialità di una regione che si è guadagnata gli onori di capitale europea della cultura, ma anche su quelle forme di assistenzialismo improduttivo e di rassegnazione in cui spesso la gente lucana cade. Allergica ad antiquate visioni antropologiche sulla Basilicata, non perde occasione per invitare i giovani lucani ad avere il coraggio di osare, cercando di investire la propria intelligenza e creatività in questa terra, ma mettendo anche in conto di andar via per crescere. Il suo andar via dalla Basilicata è stata una storia felice, considerati i successi raggiunti e il grado di inserimento che ha raggiunto nella città australiana, ma comunque si è trattato di un atto che ha richiesto coraggio. Andar via significa essere capaci di distaccarsi dalla propria famiglia, archiviare le sicurezze esterne e scoprire quelle che hai dentro e poi essere capaci di mettersi in gioco, pronti a ricominciare. Andar via per trasferirsi all’estero è un atto ancor più radicale, si tratta di un vero e proprio processo di cambiamento. Una scelta che tanti anni fa aveva un significato più forte, la valigia rappresentava una scelta a senso unico. Oggi può diventare un trampolino per lanciarsi e per poi, perché no, tornare a casa per investire i propri saperi in Basilicata, una terra che merita di “vivere“ le intelligenze che produce.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento