IL 15 GENNAIO INVITALIA APRE LO SPORTELLO DI ” RESTO AL SUD” CHI PRIMA ARRIVA….

0
Conto alla rovescia per la richiesta di incentivi previsti dal decreto #RestoalSud. Il provvedimento ha compiuto un altro passo avanti con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della circolare che fissa le modalità e i termini di presentazione delle domande per accedere ai finanziamenti. La scadenza è fissata per il 15 gennaio prossimo, giorno in cui Invitalia aprirà il proprio sportello. La circolare contiene anche tutte le indicazioni operative in merito alle procedure di concessione ed erogazione delle agevolazioni, ai sensi del regolamento adottato il 9 novembre scorso. #RestoalSud ha come obiettivo quello di facilitare la nascita di nuove micro e piccole imprese nel Sud Italia per riuscire a sostenere la crescita economica nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. E’ previsto un finanziamento fino a 1.250 milioni di euro dedicati ai nuovi giovani imprenditori under 35.  La Confapi Matera intanto ha fatto sapere nei giorni scorsi che è pronta a prestare un’assistenza piena a tutti coloro che vorranno investire per restare al Sud, dalle semplici informative sulla misura alla consulenza su fattibilità e mercato, fino alla fase propedeutica alla presentazione dell’istanza a Invitalia e anche successivamente, seguendo l’iter istruttorio della pratica”.
La conversione in legge del Decreto “Resto al Sud” ha introdotto alcune modifiche alla misura di sostegno per nuovi contributi a fondo perduto in favore dei giovani delle Regioni del Sud che intendono avviare una nuova attività imprenditoriale.
L’agevolazione sarà rivolta:
– ai giovani tra i 18 e i 35 anni di età residenti in Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Puglia, Campania, Calabria che intendono costituire imprese individuali o società, comprese le cooperative, con sede legale o operativa in una di tali regioni;
– che non risultino già titolari di attività di impresa in esercizio alla data di entrata in vigore del decreto (21/06/2017);
Possono presentare la domanda anche i soggetti attualmente occupati, purché al momento dell’accettazione del finanziamento e per tutta la durata del rimborso non risultino titolari di contratto di lavoro a tempo indeterminato presso altro soggetto.
Ai beneficiari è riservato un finanziamento fino a 50.000 euro a persona con un massimo di euro 50.000 per le ditte individuali e di euro 200.000 per le società.
Il contributo sarà pari al 35% a FONDO PERDUTO, a copertura dell’intero investimento e del capitale circolante e al restante 65% sotto forma di PRESTITO A TASSO ZERO dalle banche con la garanzia statale del Fondo centrale, da restituire in 8 anni di cui due di pre-ammortamento.
Sono finanziate le iniziative imprenditoriali relative alla produzione di beni nei settori dell’agricoltura, della pesca, dell’acquacoltura, dell’artigianato e dell’industria, ovvero relativi alla fornitura di servizi, ivi comprese i servizi turistici.
Sono escluse le attività libero professionali e del commercio. 
Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa
Online dal 22 Gennaio 2016
Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall’agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line ” talenti lucani”, una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell’opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.


Lascia un Commento