Il Derby Lucano-Potenza orfano di Alfredo Mancinelli.

0

 

di Vittorio Basentini

La stagione 1972-73 è stata una delle peggiori stagioni calcistiche della storia del Potenza Sport Club e ricordo di aver visto diverse partite con tanta sofferenza.

La squadra rossoblu si classificò all’ultimo posto e venne retrocessa in serie D.

ll Potenza risultò orfano dell’allenatore Alfredo Mancinelli, da sempre legato ai colori rossoblu,trasferitosi proprio a Matera.

La formazione potentina, allenata prima da Raffin e poi da De Caprio, risultò composta da un misto di giocatori a fine carriera e di giovani ancora inesperti.

Il tutto si concretizzò con una pesante retrocessione con soli nove punti in classifica, due sole vittorie su trentotto partite giocate, peggiore attacco con diciannove reti segnate e peggiore difesa con novantuno reti subite, record ancora imbattuto per un campionato come la serie C.

Ricordo che anche il Matera non fece una grande stagione; infatti i biancoazzurri con 32 punti risultarono salvi solo all’ultima giornata vincendo contro il Chieti  e conseguirono  un solo punto di vantaggio sul Messina che retrocesse con 31 punti.

Nel corso della stagione vi fu il cambio di allenatore con Mancinelli esonerato e squadra affidata al calciatore piu’ anziano, Veneranda, ex del Potenza in B. stagione 1966-67 con allenatore proprio Mancinelli.

Nel Matera buona stagione del giovane promettente attaccante Vito Chimenti, ceduto in seguito alla Lazio in A e negli anni successivi cannoniere in B con il Palermo.

Per il Matera di quella stagione ‘72-73 peggiore difesa, dopo quella del Potenza, con 50 reti subite.

Un dato positivo per il Matera fu la doppia vittoria nelle partite di andata e ritorno contro il Potenza.

Nella gara di andata il Matera vinse nettamente in casa al XXI settembre imponendosi con un pesante quattro a uno, al ritorno al Viviani si accontentò del risultato classico di due a zero.

Ricordiamo pertanto la partita dell’andata disputata a Matera il 03.12.1972.

3 dicembre 1972 – 12ª giornata del campionato di Serie C Girone C

F.C.MATERA – S.C.POTENZA  4-1  (1° Tempo 2-0)

                                                         Reti: 8’ pt, Toffanin, 39’ pt rig. Michesi, 17 st Toffanin,33’ st rig. Corucci, 41 st Toffanin.

MATERA: Bertonelli, Baldan, Menichelli, Galati, Loprieno, Angelino, Chimenti, Mazzei, Toffanin, Veneranda, Michesi.

                  A disposizione: Antezza, Germinario. All. Alfredo  Mancinelli.

 

POTENZA: Evangelista, Testorio, Cillis (38’ Garbuglia), Rigato, Luongo, Foresti, Gaddi, Capitella, Corucci, Ottobre, Iuvone.

                   A disposizione: Galantucci. All.Gino  Raffin.

Arbitro: Grassi di Savona

Note: Spettatori tremila circa con discreta rappresentanza potentina. Espulso Chimenti al 28′ p.t.

Ad inizio di gara stretta di mano tra i due capitani Rigato del Potenza e Galati del Matera

Un rigore per parte, ma il Matera, più forte, vinse contro un buon Potenza poco incisivo in attacco. Questa la sintesi del Derby del 1972.

Il Matera era reduce di una sconfitta rimediata sette giorni prima a Trani per 1-0, mentre il Potenza, penultimo, dopo tre sconfitte consecutive una a Salerno e le ultime due al Viviani contro J.Stabia e Cosenza , rispettivamente 2-3 e 1-2, con un risultato positivo a Matera voleva tentare di ridare fiducia all’interno del proprio spogliatoio per un proseguo di campionato diverso.

Formazione del Matera con i due innesti novembrini  (Toffanin e Mazzei), tra l’altro Toffanin con trascorsi in A con il Bari.

Nel Potenza, invece, assenti per la partita contro il Matera, Gino Polino e Michele Barone, il tandem di attacco, prodotto del vivaio potentino.

Rossoblu potentini con una buona ragnatela a centrocampo dove spiccarono Rigato, ex Catanzaro in B ed Ezio Gaddi, esperto centrocampista prelevato l’anno prima a titolo definitivo dal forte Internapoli.

In panchina, per scelta tecnica di Raffin, il terzino Garbuglia ed in tribuna, come detto, il forte attaccante potentino Gino Polino, vera rivelazione del campionato, oltre che il centravanti Barone.

E sono proprio i due nuovi acquisti del Matera che proposero la prima rete del Matera con cross di Mazzei ed inzuccata in rete di Toffanin.

Al ventottesimo la gara si innervosì e il clima da derby giocò un brutto scherzo a Vito Chimenti, materano di adozione, che venne espulso per comportamento scorretto nei confronti del difensore avversario Testorio.

Toffanin, imprendibile per il giovane potentino Luongo, ancora protagonista al minuto trentanove: dopo essere penetrato in area di rigore venne atterrato dallo stesso Luongo e l’arbitro Grassi di Savona indicò il dischetto.

Dagli undici metri Michesi realizzò il gol del due a zero.

Nonostante l’inferiorità numerica, il secondo tempo fu ancora di marca materana con Toffanin sempre pericolosissimo che portò a tre le reti biancazzurre diciassette minuti dopo il rientro in campo.

Al 33’ del st il roccioso difensore del Matera Loprieno commise fallo in area sull’ex genoano Corucci, il quale trasformò il rigore assegnato ai rossoblu del Potenza.

Il derby finì virtualmente con la quarta rete del Matera messa a segno dall’incontenibile Toffanin al 42’ st, il quale, a seguito di un tiro violento di Mazzei respinto dal portiere potentino Evangelista, ex Roma, si avventò sulla palla depositandola in rete .

Il Matera si aggiudicò il derby anche se il prosieguo del campionato risultò agrodolce, con salvezza che giunse solo all’ultima giornata nel già citato sofferto match contro il Chieti, vinto di misura per 1-0.

Per il Potenza, invece, una stagione da dimenticare anche per le note vicissitudini societarie.

Nella stagione successiva vi fu l’avvento alla Presidenza del Dott.Nino Somma, imprenditore potentino del ramo siderurgico, che in due stagioni riportò il Potenza in serie C.

Potenza Sport Club
Stagione 1972-1973
Allenatore:  Gino Raffin poi
 Giacomo De Caprio
                  Serie C: 20° nel girone C. Retrocesso in Serie D.
Maggiori presenze: Campionato: M. Barone (37)
Miglior marcatore: Campionato: M. Barone, Corucci (4)

 

 

Rosa Giocatori  POTENZA 1972 -73

N. Ruolo Giocatore
A Vincenzo Aliandro
D A. Barone
A Michele Barone
A Boemio
D Silvio Bongiovanni
C Antonio Capitella
D Nunzio Cavazza
D Cillis Teodosio
A Alberto Corucci
A Cosenza Rosario
P Renzo Evangelista
D Sebastiano Foresti
A Ezio Gaddi
P Arcangelo Galantucci
N. Ruolo Giocatore
C Raffaele Gallo
D Gianfranco Garbuglia
C Luigi Juvone
D Vito Luongo
P Maggio
D Bonaventura Molfese
C Antonio Ottobre
D Gerardo Passarella
A Pepe Antonio
A Luigi Polino
C Luciano Rigato
C Testorio
D Walter Urgesi

Classifica finale -Serie C –Stagione 1972-73-

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.  Avellino 62 38 28 6 4 64 18 +46
2.  Lecce 59 38 26 7 5 65 19 +46
3.  Turris 46 38 18 10 10 43 28 +15
4.  Acireale 45 38 16 13 9 38 29 +9
5.  Salernitana 43 38 14 15 9 39 30 +9
6.  Chieti 42 38 14 14 10 40 33 +7
7.  Juventus Stabia 42 38 14 14 10 42 37 +5
8.  Casertana 40 38 14 12 12 44 36 +8
9.  Siracusa 38 38 15 8 15 37 38 -1
10.  Frosinone 37 38 12 13 13 39 37 +2
11.  Trapani 37 38 15 7 16 33 41 -8
12.  Sorrento 36 38 10 16 12 32 32 0
13.  Pro Vasto 36 38 9 18 11 23 28 -5
14.  Cosenza 34 38 12 10 16 39 45 -6
15.  Barletta 33 38 11 11 16 47 46 +1
16.  Matera 32 38 10 12 16 42 50 -8
17.  Crotone 32 38 10 12 16 34 47 -13
18.  Messina 31 38 11 9 18 31 38 -7
19.  Vigor Trani 26 38 8 10 20 26 54 -28
20.  Potenza 9 38 2 5 31 19 91 -72

Foto tratte dal sito “Matera calcio story”.

Articolo tratto dal Libro “Il Potenza Calcio: Storia di un amore” di Vittorio Basentini, acquistabile sul sito” EDIZIONI IL MIO LIBRO”-  KATAWEB-.

 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Lascia un Commento