IL DIFENSORE SQUILLACE PRIMO ACQUISTO DEL PICERNO

0

ROCCO SABATELLA

Anche il Picerno torna a lavorare domani, dopo la pausa per le festività natalizie. C’è da preparare il delicato scontro diretto del 12 gennaio sul campo del Rieti. Contro il quale Giacomarro spera di avere a disposizione già i rinforzi che gli sono stati promessi dal presidente Curcio e dall’amministratore unico Enzo Mitro e che interesseranno tutti i reparti. Per intanto è stato ingaggiato il difensore esterno sinistro, classe 89, Tommaso Squillace, svincolato, l’anno scorso uno dei punti di forza della Sicula Leonzio. Trattato dal Picerno già nel mercato estivo, non si arrivò all’accordo per le esose richieste economiche del giocatore. Che adesso è sceso a più miti pretese. Il direttore sportivo De Filippis e il responsabile dell’area tecnica Chiaradia hanno già messo in piedi altre operazioni. La priorità è il rafforzamento della difesa con l’ingaggio di un centrale di grande esperienza della categoria e di un altro difensore che giochi sul centrodestra della difesa a tre. Dove ha giocato fino alla gara persa a Catanzaro Caidi che ha già lasciato il Picerno e si è accasato al Ravenna dove il giocatore è nato. Prossimo all’uscita è l’altro difensore Lorenzini che non si è dimostrato all’altezza della situazione. Resteranno invece Fontana, Bertolo, uno dei più positivi del girone di andata e Priola. In uscita verso la serie D Fiumara. Le attenzioni della società sono cadute su Petta, roccioso centrale in uscita dalla Sicula Leonzio ma inseguito anche dal Palermo e dal Taranto e su Piccinni del Bisceglie. Anche a centrocampo ci dovrebbero essere un paio di innesti: un regista e un quinto a destra. La pista seguita per il primo ruolo porta a Manuel Giandonato, 28 anni, 9 presenze in questa stagione con il Piacenza che lo ha messo sul mercato. Giandonato è cresciuto nel settore giovanile della Juventus. Per l’esterno le attenzioni sono concentrate su Donnarumma del Monopoli. Sarà sfoltito l’affollato reparto di centrocampo dove ci potrebbe essere qualche dismissione. Con Vanacore e Langone che potrebbero andare in prestito al Francavilla dove è tornato Ranko Lazic richiamato al capezzale dei sinnici dalla famiglia Cupparo, evidentemente pentita di averlo esonerato. Anche uno tra Donnarumma e La Vigna sul piede di partenza. Anche il reparto offensivo subirà un deciso rinnovamento che prevede le partenze di Calabrese, Filogamo, Ruggeri, Montagno e Sambou che hanno mercato in serie D. Soprattutto Calabrese e Sambou, mentre gli altri tre non hanno mai messo piede in campo in serie C. All’asta per Marcheggiani, ex del Rieti, si è iscritto, con poche possibilità di spuntarla, il Picerno che non potrà battere la folta concorrenza di tante società che sono disposti a fare ponti d’oro a questo importante attaccante. Ma ovviamente Chiaradia e De Filippis seguono altri obiettivi per rinforzare il reparto offensivo. Si pescherà quasi sicuramente nel girone B dove ci sono punte di un certo valore che cambieranno squadra. Il primo e non l’unico dovrebbe essere Andrea Razzitti che ha risolto il contratto con l’Albinoleffe. Insomma in questa finestra di mercato di gennaio si cercherà di sanare e di correggere i tanti errori che sono stati fatti nel mercato estivo. Nell’ottica di salvare senza troppe sofferenze la serie C. Impresa ampiamente  alla portata della squadra melandrina a patto che questa volta le scelte siano azzeccate. Naturalmente Giacomarro spera che tutti i 5/6 rinforzi arrivino in tempo per essere impiegati già nella delicata sfida di Rieti. Un autentico scontro diretto che il Picerno non può  assolutamente permettersi di perdere. Perché un risultato positivo alla ripresa del campionato avrebbe effetti fondamentali, a livello psicologico, per la truppa di Giacomarro nella sua rincorsa a posizioni di classifica decisamente più tranquille. Per concludere possiamo anticiparvi che Nicola Tramutola, sollevato dall’incarico di allenatore in seconda insieme a Felice Ragone, a brevissimo, ovvero nei primi giorni di gennaio, rientrerà nel Picerno diventando responsabile del settore giovanile e allenatore della formazione Berretti. Si chiude quindi al meglio una vicenda che poteva essere gestita dall’inizio in maniera molto diversa senza arrivare all’esonero di Tramutola e poi al suo reintegro in società. Due decisioni prese in palese contraddizione tra loro.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi