IL PARCO NAZIONALE DELL’APPENINO LUCANO VAL D’AGRI LAGONEGRESE IN PRIMA FILA PER LA BIODIVERSITÀ

0

Il lemma è tra i più usati, forse neanche il suo inventore l’entomologo americano Edward O. Wilson quando coniò questo neologismo poteva immaginare il suo successo mondiale. Era il 1988, tanto da allora è stato fatto, certo ma non basta,  nonostante l’immane sforzo  che Stati, associazioni, volontari  hanno fatto per aumentare la comprensione e la consapevolezza dei problemi legati alla biodiversità, perché è vitale, perché riguarda tutti, da noi esseri umani presenti e futuri a tutto quell’immenso  patrimonio biologico che vive il nostro malato pianete: dagli animali alle piante, microrganismi, funghi e anche muffe.  Ebbene si un patrimonio che bisogna preservare per vivere bene e che  le attività incontrollate dell’uomo stanno alterando in pochi decenni. Anche la Basilicata è in prima linea per questa tutela, avendo un patrimonio per certi versi unico in Italia. Basti pensare che in un bosco di montagna, oltre a circa 22 tipi diversi di alberi, si possono trovare 258 tipi di insetti, 75 specie di uccelli, 34 specie di mammiferi e 112 di fiori…

 

Una ricchezza e uno  spettacolo della natura ma che si può correre il pericolo di perdere , ricordiamo poi che gli  ecosistemi garantiscono il mantenimento della composizione chimica dell’atmosfera, regolando gli scambi gassosi di ossigeno e anidride carbonica e che tutti gli organismi viventi sono connessi tra loro da una rete di relazioni, il cui mantenimento è fondamentale per la stessa vita sul Pianeta.

Per questa salvaguardia,  in prima fila c’è anche il Parco Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese che domani 22 maggio,  alle ore 10:00 terrà nella sede di Marsico Nuovo, una tavola rotonda alla presenza della Sindaca di Marsico, Gelsomina Sassano, della Presidente di Comunità, Maria Di Lascio, del Direttore Generale Arpab, Antonio Tisci, dell’ecobiologa – collaboratrice  WWF Italia, Valentina Paduano, del segretario dell’Associazione “Arecreate”,  Paolo Ielpo. Successivamente (intorno alle 12/12:30) con il  Presidente dell’Ente Parco Appennino Lucano, Giuseppe Priore, si terrà un sopralluogo al Lago Laudemio.
Ad accoglierlo l’Associazione “Arecreate”, reduce dal “Cleaning day”, un’eccellente iniziativa tenutasi a Lagonegro il 15 maggio 2021.

Condividi

Rispondi