Italia divisa in due dal meteo

0

Continua sull’Italia il braccio di ferro tra l’alta pressione africana e l’instabilità atlantica, che senza scontentare nessuno si dividono porzioni del territorio. Le regioni del nord,infatti, rimarranno ancora nel mirino di un’ampia circolazione di bassa pressione foriera di rovesci e temporali, mentre il centro sud vedrà il rinforzo dell’alta pressione africana. La rotazione del vento dai quadranti meridionali porterà un notevole rialzo delle temperature al meridione, che ben presto farà i conti con i primi caldi di stagione. Situazione diversa al settentrione dove, invece, le correnti fresche oceaniche e le piogge conterranno l’aumento dei termometri.

Il tempo in Basilicata

A partire da questo weekend la nostra Regione vedrà un cambio di guardia nella circolazione delle correnti atmosferiche. Al maestrale, che ha soffiato fino a pochi giorni fa, si sostituirà lo scirocco che annuncia l’arrivo di un promontorio africano, accompagnato dai primi sussulti di una estate che ha voglia di esplodere.

Con queste premesse è facile intuire il tempo che ci accompagnerà da oggi e per buona parte della prossima settimana, allorquando ritroveremo giornate soleggiate e calde, con la colonnina di mercurio che spesso e volentieri supererà la soglia dei 30 gradi.

Da mercoledì la canicola dovrebbe attenuarsi, con le temperature che risulteranno meno afose, pur rimanendo sempre molto gradevoli e ancora sopra le medie climatiche di riferimento. Nonostante il predominio dell’anticiclone, il contesto meteo risulterà a tratti ventoso a causa delle forti correnti meridionali che manterranno soprattutto il mar Jonio un po’ mosso.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Rispondi