IL RE LEONE

0

giovanni vaccaro

 

 

È comune opinione che il leone sia il Re di tutte le bestie, eppure in quel di Terni le “fere” (che in dialetto umbro significa proprio “bestie”) sono riuscite a domare gli 11 leoni rossoblù al comando di Mr. Raffaele. Tiro della Domenica di Michele Russo, 1-0 e vittoria per i Rosso-Verdi, risultato che a conti fatti non è nemmeno inedito, perché nella città dell’acciaio il Potenza in 4 occasioni su 4 è uscito sempre sconfitto, le “fere” ternane sono indigeste anche quando visitano la tana del leone, perché dai 3 incontri disputati al Viviani sono usciti altrettanti pareggi. Sarà comunque compito del Potenza ristabilire le gerarchie tra “leone e fere” nel girone di ritorno.

Si sa, nei branchi di leoni chi caccia è la leonessa, così nella giornata in cui il leone è tornato a casa a bocca asciutta, il Picerno, la “leonessa della Lucania”, in quel del Viviani ha conquistato la sua prima inedita vittoria tra i professionisti imponendosi per 2-1 sul Rieti.

Nel resto del girone si impongono Catania e Viterbese che si portano in testa alla classifica accompagnate dalla gettonata Ternana. Escono anche le prime sorprese del campionato con il Catanzaro che non riesce a superare il Bisceglie sul campo dei pugliesi impantanandosi in un misero 1-1 e l’inaspettata sconfitta casalinga del Bari, che nell’esordio al San Nicola viene punito proprio dalla Viterbese per 3-1.

Dal punto di vista statistico alla seconda giornata è ancora presto per incrociare dei numeri o azzardare delle previsioni sui rendimenti delle squadre o del campionato stesso. È possibile però fare due considerazioni, la prima riguarda il numero di gol segnati che ammonta a 24 in 9 partite (Teramo-Sicula Leonzio non si è giocata) che corrisponde ad una media di 2.67gol/partita, poco più bassa della prima giornata in cui la media era stata di 2.8gol/partita, segno che fino ad oggi il campionato è stato scoppiettante e ricco di gol, difatti in 2 giornate non c’è stato nessuno 0-0 che notoriamente è il risultato che meno premia lo spettacolo, e ci sono state 8 partite in cui si sono segnati almeno 3 gol, tra cui spiccano Avellino-Catania 3-6 e Reggina-Cavese 5-1. L’altra considerazione è il numero complessivo di autogol di cui hanno beneficiato il Catanzaro alla 1°Giornata e Bisceglie e Reggina alla 2°, un totale complessivo 3 autoreti in 19 partite giocate tra le 2 giornate è un numero assai alto con una tendenza che probabilmente è destinata a diminuire… come si direbbe a Potenza “Wagliò la porta è l’altra!”

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Nato a Potenza nel 1992 sono cresciuto in questa città. Essendo sempre stato orgoglioso della mia terra natia, molti dei i miei interessi la riguardano in maniera piuttosto diretta, al tifo per l’Inter ho presto sostituito il tifo per il Potenza Calcio, ad una serata al cinema davanti ad un film straniero ho sempre preferito uno spettacolo in vernacolo potentino, conosco a memoria “Viscledda” e “Lu Braccial” e se mi si chiede cosa voglio mangiare la domenica a pranzo certamente la mia risposta sarà “Strascinati”. Sin da piccolo sono sempre stato appassionato di Storia classica e medievale, e di storie in generale, principalmente mi appassiona la letteratura fantasy, ho letto e riletto più volte la saga di Harry Potter e sono rimasto incantato nel leggere i libri di Tolkien. Da sempre piuttosto negato negli sport, adoro passare serate in sedute di giochi da tavolo e giochi di strategia, in cui il ragionamento conta molto più del valore fisico. A fronte dei miei interessi “umanistici”, ho sempre avuto un buon talento in matematica e con i numeri in generale ho sviluppato un impostazione molto razionale che nel 2017 mi ha condotto al più grande successo, la laurea con lode in ingegneria civile presso l’UNIBAS. Come ogni giovane lucano ho avuto qualche problema ad entrare nel mondo del lavoro, ma oggi collaboro con uno dei migliori studi d’ingegneria potentini, e il futuro… chissà dove mi porterà.

Lascia un Commento