IL NODO COMPLESSO RESO COMPLICATO

0

Al di là del giudizio generale che si può avere del nodo complesso del Gallitello, e che rimane ormai alle spalle come qualcosa che non si può cambiare, di positivo o di negativo, c’è però un lavoro di miglioramento della circolazione che può contribuire non poco a rendere maggiormente fruibile quel grande polipo di cui la città è stata dotata. Ci sono due punti di crisi che andrebbero risolti con una buona predisposizione d’animo e una voglia dell’Amministraz20170210_163929ione di non liquidare la faccenda con un semplicistico “non l’abbiamo fatta noi”. Il primo e il più importante riguarda l’uscita da Potenza nella parte dei “ tre mari”. Lì, gli automobilisti  incontrano difficoltà e forse anche qualche pericolo, perché scendendo dal cavalcavia incontrano le macchine che , venendo da viale del Basento stanno o per prendere il cavalcavia a sinistra, oppure per andare dritto verso la Basentana o verso la strada per Pignola,tanto per capir20170210_163707ci. Le auto che venendo da viale del basento devono andare verso viale del Gallitello e quindi prendere la salita dal cavalcavia  si vedono costrette a tagliare la strada  alle auto che dal nodo complesso stanno scendendo.

Poiché il traffico in uscita si concentra in quel punto, è molto usuale che l’automobilista che deve prendere il cavalcavia per salirvi si infili tra una macchina e l’altra per evitare di dover stare ore ad aspettare . La soluzione è dio una semplicità notevole , e cioè basterebbe che chi deve svoltare per il cavalcavia sia obbligato ad andare dritto fino alla rotonda per Pignola e tornare nella direzione giusta di marcia. Sono cento metri ad andare e cento metri a tornare. Ma si può andare e tornare sani e salvi. Quindi tutti quelli che provengono da viale del basento avrebbero l’obbligo di spostarsi sulla destra per dare spazio alla immissione del traffico in uscita dal cavalcavia.  Il secondo punto da ritoccare riguarda il tratto che sfila davanti al supermercato carrefour dove in maniera insulsa e ingiustificata  si fa divieto di proseguire e obbligo di tornare indietro e prendere il sottopasso. Lì in quella zona davanti all’ingresso delle Fal ,andrebbe fatta una rotatoria  che consentirebbe a tutti gli automobilisti da tutte le direzioni di poter accedere  sia alla rotatoria, sia alle fal, sia a via dell’Unicef.  Si darebbe accesso anche a quelli che provengono da via del Gallitello sui quali incomperebbe l’obbligo di non svoltare direttamente sul cavalcavia ma di fare, come tutti gli altri, la rotatoria, con tutte le precauzioni di immissione che la cosa comporta. Soluzioni semplici alle quali si potrebbe dare una risposta immediata, se solo non ci fosse il vizio di pensare alle cose grandi e trascurare quelle piccole.

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento