33 NUOVE ZONE PROTETTE (LA REGIONE RISCOPRE L’AMBIENTE)

0

Con l’approvazione da parte del Ministero dell’Ambiente, la Basilicata irrobustisce la sua Rete Natura , dotandosi di altre 33 zone speciali di conservazione, che si aggiungono alle venti già esistenti.” Giunge a conclusione l’enorme lavoro che il Dipartimento Ambiente ed Energia della Regione Basilicata, nello specifico l’Ufficio Parchi, ha svolto per assicurare Misure di Tutela e Conservazione o Piani di gestione ai siti afferenti a Rete Natura 2000”.francesco_pietrantuono_1

L’Assessore all’Ambiente Francesco Pietrantuono commenta così la felice conclusione dell’attività ricognitiva messa in atto dall’Ufficio di Franco Ricciardi, un dirigente che accanto alla disponibilità ed ai modi cortesi manifesta un certosino ossequio alla legalità. Le località oggetto di preservazione e di tutela speciale ( da ricordare di questi tempi che lì sicuramente le trivelle non potranno entrare) sono sparse in tutto il territorio regionale, da Acquafredda, alla foce del basento, al bosco Magnano a quello di Chiaromonte. Insomma ci sono boschi, laghi, località marine, gravine nonché tutto l’arco jonico per il quale la Regione-  ricorda Pietrantuono- ha stipulato apposito protocollo con i Comuni costieri con priorità agli  interventi per la tutela e la ricostruzione del sistema dunale. Soddisfazione da parte dell’Osservatorio Ambiente e Legalità che però sottolinea due esigenze: l’unificazione in capo allo stesso ufficio dell’autorizzazione V.Inc.A ( valutazione di incidenza ambientale) che anni addietro era già di competenza dello stesso ufficio e che poi è stato dirottato altrove, e un sistema di vigilanza più rigoroso che eviti le cose accadute a Sant’Oronzo. In genere però le reazioni delle associazioni sono estremamente positive e non v’è chi non veda come anche questo sia un segnale che sull’ambiente bisogna andarci cauti .Con l’emanazione del Decreto –OSSERVA L’ASSESSOREE  – si ha la piena attuazione sul territorio lucano della direttiva habitat, un ulteriore tassello in difesa del nostro patrimonio ambientale e naturalistico, nello specifico sulla tutela della biodiversità che si aggiunge alle altre forme di tutela già attivate. Stiamo lavorando ad una legge sulla conservazione della biodiversità che darà forza a quanto già vigente sul nostro territorio”.1280px-MarateaAcquafredda

Il patrimonio di biodiversità lucano è rappresentato da circa 1000 specie animali e vegetali segnalate e protette a vario titolo (Liste rosse IUCN, direttive habitat e uccelli, elenchi di specie tutelate con decreti regionali) e 63 tipologie di habitat di interesse comunitario presenti sul nostro territorio, di cui 13 sono nell’elenco dei 34 habitat prioritari tutelati a livello europeo. Tale dato esprime la dimensione della variabilità di habitat e specie presenti a livello regionale sia per le caratteristiche orografiche (presenza di valli, aree fluviali ancora integre, montagne, colline e calanchi, litorali rocciosi e sabbiosi) ma anche per la persistenza di una cultura contadina ancora autentica e rispettosa dell’ambiente in cui vive. Grazie a ciò sono ancora presenti sul nostro territorio l’ululone, la salamandrina terdigitata, la rosalia alpina, la lontra, il lupo, il fratino, il grillaio, il picchio rosso mezzano, la cicogna nera, la fritillaria tenella, circa 100 specie di orchidee, il tassoBOSCO MAGNANO

E’ peraltro, un mantenimento  dinamico perchè riconosce il valore di tutte quelle aree nelle quali la secolare presenza dell’uomo e delle sue attività tradizionali ha permesso il raggiungimento di un equilibrio tra attività antropiche e natura, accanto alla valorizzazione delle attività tradizionali, come il pascolo o l’agricoltura non intensiva senza escludere un turismo  non  invasivo.

Acquafredda di Maratea
Bosco della Farneta
Bosco Magnano
Bosco Vaccarizzo
Lago Duglia, Casino Toscano e Piana di S.Francesco
La Falconara
Timpa dell’Orso-Serra del Prete
Bosco di Chiaromonte-Piano Iannace
Piano delle Mandre
Lago Pertusillo
Madonna del Pollino Località Vacuarro
Pozze di Serra Scorzillo
Marina di Castrocucco
Isola di S. Ianni e Costa Prospiciente
Monte Alpi – Malboschetto di Latronico
Monte Caldarosa
Valle Nera-Serra di Lagoforano
Monte della Madonna di Viggiano
Monte La Spina, Monte Zaccana
Monte Raparo
Monte Sirino
Monte Volturino
Serra di Calvello
Serra di Crispo, Grande Porta del Pollino e Pietra Castello
Timpa delle Murge
Valle del Tuorno – Bosco Luceto
Bosco Pantano di Policoro e Costa Ionica Foce Sinni
Costa Ionica Foce Agri

 

Costa Ionica Foce Basento
Costa Ionica Foce Bradano
Costa Ionica Foce Cavone
Valle Basento – Ferrandina Scalo
Valle Basento Grassano Scalo – Grottole

 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento