LE VACANZE POSSONO ASPETTARE!

0

giovanni vaccaro

Con 57 punti (media 1.58 punti/partita), 45 gol fatti (media 1.25gol/partita) e 32 subiti (media 0.89 gol/partita) si conclude al quinto posto un entusiasmante stagione che ha visto il Potenza al ritorno in Serie C classificarsi al 5° posto in campionato in barba a squadre che avevano investito un budget nettamente superiore.

La fine di qualcosa è sempre tempo di bilanci e nel centenario soprattutto è bello confrontarsi col passato per vedere se si è migliorati, o se si poteva fare qualcosa di più. Per ben 27 volte il Potenza ha partecipato ai campionati di Serie C.

Nella classifica dei migliori risultati ottenuti, la medaglia d’oro spetta al Potenza 1962/63 quando gli uomini agli ordini di Mr. Egizio Rubino vinsero il campionato con 47punti (65 con la regola dei 3 punti a vittoria) segnando 47 gol e subendone solo 18.

La seconda posizione, invece va al Potenza di Mr. Ulisse Giunchi targato 1961/62 che si classificò 3° con 40 punti (54 con i 3 punti a vittoria) ed in quell’anno siglò 40 gol e ne subì 30.

Altre 3 volte nella storia il Potenza si è classificato 5° in campionato: nel 1939/40 con Zanolla allenatore fece 32 punti (45 con i 3 punti a vittoria) siglando peraltro 52 gol in quell’anno; Nel 1946/47 quando fece 27 punti (39 con i 3 punti) in un girone post bellico a 15 squadre; E nel 1970/71 con il compianto Mancinelli in panchina fece 41 punti (55 con i 3 punti). Dunque, in forza dei suoi 57 punti conquistati il Potenza di Raffaele targato 2018/19 entra con forza al terzo posto della sua storia meritandosi una bella medaglia di bronzo.

Invece non era mai riuscita l’impresa di disputare i play off per la B essendo sfuggiti. Solo nel 1993/94 il Potenza dell’indimenticato Pasquino riuscì a sfiorarli, ma si classificò 6° ed in molti ricorderanno un rigore sbagliato contro la Juve Stabia che avrebbe potuto cambiare la storia.

Parlando di play off, quello che inizierà domenica sarà un vero e proprio torneo a parte il cui svolgimento cercherò di sintetizzare con l’aiuto della figura allegata.

1° TURNO GIRONE C

Le partite saranno Potenza-Rende; Virtus Francavilla-Casertana; Reggina-Monopoli. Passano le vincitrici, o in caso di pareggio chi gioca in casa.

2° TURNO GIRONE C

Delle 3 vincitrici del primo turno, la peggio classificata va a giocare a Catania. Le altre 2 giocano tra loro in casa della meglio classificata. Quindi se il Potenza dovesse passare si giocherà al Viviani. Passa chi vince o se si pareggia chi gioca in casa.

1°TURNO NAZIONALE

Da ogni girone usciranno 2 vincitrici (in tutto 6 squadre) alle quali vanno aggiunte Catanzaro, Imolese, Pisa e la vincente della Coppa Italia (Monza o Viterbese) che non potranno giocare tra loro. Verranno sorteggiati 5 accoppiamenti con andata e ritorno. Il ritorno si gioca in casa di Catanzaro, Imolese, Pisa, la vincente della Coppa Italia e la meglio classificata delle altre. Passa chi vince, o in caso di doppio pareggio si vedono i gol in casa/fuori casa. Se ci fosse ancora parità passa chi gioca in casa il ritorno.

2°TURNO NAZIONALE

Alle 5 vincitrici del primo turno si aggiungono Trapani, Triestina e Piacenza. Vengono quindi sorteggiati 4 incontri. Si fanno partite andata e ritorno con il ritorno a Trapani, Trieste, Piacenza e in casa della meglio classificata delle altre. Passa chi vince, o in caso di doppio pareggio si vedono i gol in casa/fuori casa. Se ci fosse ancora parità passa chi gioca in casa il ritorno.

SEMIFINALI

Le 4 vincenti del turno precedente si sfidano tra loro in 2 partite decise a sorteggio. Passa chi vince, e in caso di parità si fanno supplementari e rigori.

CHI PASSA VA IN SERIE B!!!

Il primo avversario del Potenza nella scalata alla B sarà il Rende. In campionato è stata la prima squadra affrontata da Mr. Raffaele, il Potenza ha vinto 2-0 all’andata, mentre al ritorno al Viviani finì 0-0. In stagione i calabresi hanno conquistato 48 punti sul campo (media 1.33 punti/partita) salvo poi perderne 1 per una penalizzazione. Hanno segnato 46 gol (media 1.28gol/partita) e ne hanno subiti 45 (media 1.25 gol/partita). Proprio grazie alla differenza (+1) sono riusciti a qualificarsi ai play off a scapito della Cavese che invece aveva (-1). In trasferta il biancorossi hanno ottenuto 7 vittorie, 7 sconfitte e 4 pareggi per un totale di 25 punti conquistati (media 1.38 punti/partita) segnando tra l’altro 22 gol (1.22 gol/partita) e subendone 21 (1.12 gol/partita). Tra le vittime illustri fatte dal Rende in trasferta ci sono state squadre che partecipano ai play off quali Monopoli, Virtus Francavilla e Casertana, ed una che potrebbe parteciparvi cioè la Viterbese.

Il miglior marcatore è stato Vivaqua con 7 reti seguito da Awua e Rossini con 6 gol ciascuno.

FORZA POTENZA!!!

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Nato a Potenza nel 1992 sono cresciuto in questa città. Essendo sempre stato orgoglioso della mia terra natia, molti dei i miei interessi la riguardano in maniera piuttosto diretta, al tifo per l’Inter ho presto sostituito il tifo per il Potenza Calcio, ad una serata al cinema davanti ad un film straniero ho sempre preferito uno spettacolo in vernacolo potentino, conosco a memoria “Viscledda” e “Lu Braccial” e se mi si chiede cosa voglio mangiare la domenica a pranzo certamente la mia risposta sarà “Strascinati”. Sin da piccolo sono sempre stato appassionato di Storia classica e medievale, e di storie in generale, principalmente mi appassiona la letteratura fantasy, ho letto e riletto più volte la saga di Harry Potter e sono rimasto incantato nel leggere i libri di Tolkien. Da sempre piuttosto negato negli sport, adoro passare serate in sedute di giochi da tavolo e giochi di strategia, in cui il ragionamento conta molto più del valore fisico. A fronte dei miei interessi “umanistici”, ho sempre avuto un buon talento in matematica e con i numeri in generale ho sviluppato un impostazione molto razionale che nel 2017 mi ha condotto al più grande successo, la laurea con lode in ingegneria civile presso l’UNIBAS. Come ogni giovane lucano ho avuto qualche problema ad entrare nel mondo del lavoro, ma oggi collaboro con uno dei migliori studi d’ingegneria potentini, e il futuro… chissà dove mi porterà.

Lascia un Commento