“MERCATINITALIA”, NASCE A TRECCHINA E VOLA IN RETE

0

di MARTINA MAROTTA

MARTINA MAROTTA

E’ proprio il caso di definirla “figlia dell’emergenza Covid” la piattaforma telematica nata a Trecchina, ideata e realizzata da un informatico nato in Brasile, ma cittadino Italiano, che ha voluto, ancora una volta, come già aveva fatto nei mesi scorsi, mettere a disposizione la sua professionalità e la sua generosità a favore di chi, in queste ore, è impegnato a lavorare utilizzando ogni accorgimento per far fronte al rischio contagio da Covid 19.

Il decreto emanato dal Presidente del Consiglio dei Ministri è molto chiaro, detta un elenco di indicazioni e restrizioni per gli eventi di strada, tipo sagre e fiere, con esplicito richiamo anche ai mercatini degli hobbysti. Oltre al distanziamento sociale delle persone, da mantenere una volta dinanzi ai banchi di vendita, rimane obbligatorio l’uso delle mascherine, dei guanti e del sanificante per le mani dei clienti e degli operatori.

Il problema sorge quando viene richiesto,  giustamente, la sanificazione degli oggetti toccati con le mani dai potenziali acquirenti. Gli oggetti non acquistati, ma manipolati e riposti sul banco, vanno sanificati prima di metterli a disposizione del cliente successivo. Se non sarà possibile effettuare una immediata sanificazione, anche per la tipologia dei prodotti che potrebbero subire dei danni dall’alcool presente nel sanificate, va chiesto ai visitatori di non toccare la merce esposta a discapito della vendita stessa, come va chiesto loro di avvicinarsi al banco uno alla volta. E qui il genialità di Alexandre  Freire Albanese, fermo in Basilicata per emergenza Covid, prima per la chiusura dei confini Italiani ed adesso per quelli del Brasile, che ha ritenuto opportuno creare uno strumento digitale per  consentire ai potenziali acquirenti di visionare la merce sul banco con l’utilizzo di un semplice smartphone.

Leggendo il qrcode che l’espositore ha posizionato sul proprio banco l’acquirente potrà entrare digitalmente in contatto con la vetrina virtuale, potrà vedere gli oggetti esposti, leggerne le caratteristiche e qualsiasi altra informazione che chi vende ha inserito precedentemente in vetrina. E tutto ciò mentre il cliente aspetta il suo turno per avvicinarsi al banco. In questo modo potrà chiedere le cose visionate sul catalogo e prenderà quanto scelto senza bisogno di toccare altro. Ma i benefici che Mercatinitalia offre agli espositori vanno apprezzati anche per il lungo termine. Le aziende che adesso hanno difficoltà a partecipare a fiere e mercati hanno, comunque, una vetrina in internet che può essere visionata da tutti, e per assurdo, persino dagli astronauti che vivono sulla stazione spaziale in orbita attorno alla terra. Alexandre ha lanciato l’idea fra le persone che conosceva e subito sono partite le prime iscrizioni mentre lui stesso apportava alla piattaforma digitale tutte le modifiche necessarie per farlo divenire, in pochi giorni, un vero Portale.


FOTO3.Homepage

C’é ancora molto da fare e l’autore costruttore ha in mente tante idee che spaziano dal catalogo nazionale dei mercatini alla bacheca di annunci riservata agli espositori. Decine fra hobbysti, artisti di strada, collezionisti, piccoli artigiani e piccoli antiquari, streetfood, poeti, pittori, musicisti hanno fatto il passaparola ed ecco, in poco più di dieci giorni che Mercatinitalia spicca il volo verso confini non più regionali ma internazionali. I prodotti di questi artigiani del bello e del gusto entrano nelle case della gente attraverso gli smartphone, attraverso i tablet. Ci sono iscritti dalla Basilicata, dalla Calabria, dalla Campania, dalla Puglia, dalla Toscana, ed il passaparola continua.


FOTO4.alexandrefreirealbanese

E grazie al talento di un figlio della terra lucana, nasce un mezzo per far conoscere i prodotti locali ed i loro produttori nel mondo. Si va dal Caciocavallo lucano impiccato al Tartufo Gelato tipico di Pizzo Calabro, passando per le leccornie pugliesi ma senza tralasciare gli incantevoli manufatti in ceramica o in lana o in qualsiasi altro prodotto realizzato da mani esperte di persone che per hobby creano nelle ore libere veri oggetti d’arte.

Pezzi unici e fatti a mano.  Non manca la bigiotteria e le lavorazioni in legno ed in ferro, il collezionismo di oggetti, francobolli, libri, figurine panini, ecc.. ecc.. Il primo ed unico portale dedicato ai piccioli operatori che puntualmente si ritrovano anche nelle domeniche fredde autunnali ed invernali nelle piazze d’Italia. www.mercatinitalia.com sarà un mezzo per conoscere migliaia di persone che creano bellezza, arte, che fanno spettacoli nelle piazze, fra la gente e per la gente.

“Ho ritenuto opportuno, dopo Menubuono, realizzato per bar e ristoranti,” afferma Alexandre Albanese “dare una mano, in maniera concreata, anche a chi fa mercatini, a chi è un artista di strada, a chi si interessa di street food. E’ un modo molto semplice per rendermi utile e dare il mio contributo specialistico ad un’Italia in crisi economica, contrastando, con i mezzi che l’elettronica ci mette a disposizione anche la diffusione del contagio del Covid 19” Alexandre, persona molto generosa e con grande interesse per il sociale ha predisposto anche una funzione di e-commerce nel  portale Mercatiniitalia, funzione che possono attivare gli espositori che decidono di effettuare vendite on line nel rispetto della normativa fiscale e commerciale italiana. Una funzione che può essere attivata ad un prezzo veramente irrisorio e come dice Alexandre “per venire incontro a chi in questo periodo ha sofferenze  per la crisi sociale da Pandemia. Chi può deve mettersi sempre a disposizione degli altri quando situazioni come questa in corso, possono creare disuguaglianze e povertà e con www.mercatinitalia.com ho cercato di dare il mio contributo”.  Alexandre, l’Italia degli hobbysti, degli artisti di strada, dei creativi, dei collezionisti e dei piccoli antiquari, dei poeti e dei musicisti, non può che ringraziarti per la tua generosità e per la tua professionalità.

FOTO   ALLEGATE

Foto 1 :  Logo di Mercatinitalia

Foto 2 :  Qrcode in espositore per mercatini

Foto 3 :  Home page di www.mercatinitalia.com 

Foto 4 :  Alexandre Freire Albanese

Foto 5 :  Alcuni espositori in homepage

Foto 6 :  Alcuni espositori in homepage

Foto 7 :  Alcuni espositori in homepage

 

 

 

 

 

Condividi

Sull' Autore

Martina Marotta

Nata a Prato (in Toscana), città dove vive ma spesso torna a Trecchina, paese di origine del padre. Laureata, in aprile 2020, presso l'Università di Firenze, in Progettazione e Gestione di Eventi e Imprese dell'Arte e dello Spettacolo (Pro. Ge. A. S.) con una tesi sulla Etnomusicologia Lucana. Inizia a scrivere versi e versetti già a 7 anni utilizzando come carta anche i muri di casa. Studia musica (suona chitarra, flauto traverso, flauto dolce, tastiere) e canto. Il Flauto Traverso, che studia da 8 anni, l’affascina in modo particolare. Ha vinto numerosi concorsi musicali riservato a giovani musicisti. Non si contano gli articoli a lei dedicati su riviste, quotidiani e tra le pagine del web. Importanti e famosi critici letterari Italiani, membri delle giurie dei Premi Letterari più prestigiosi, hanno scritto ottimi giudizi e motivazioni per i premi assegnati alle sue poesie dal Prof. Pier Franco Quaglieni alla Prof. Rina Gambini, dal Prof. Squirotti al Prof. Giuseppe Benelli, da Alessandro Quasimodo al Cav. Marina Pratici, a Marzia Carocci, a Roberta Degli Innocenti a Dalmazio Masini. Sin dall’età di 12 anni è stata più volte premiata “alla carriera” per alti meriti culturali. Martina è membro effettivo di alcune accademie letterarie italiane ed estere. Ad oggi, ha vinto 351 premi letterari e fra questo oltre 150 sono primi premi (oltre che in Italia anche in Svizzera, Grecia, Australia). Alcuni premi li ha vinti anche più anni consecutivamente. Fra i premi vinti Tropea: Onde Mediterranee, Poseidonia Paestum, Europa” (Lugano), Città di Salò, Il Trebbo, F. Pinzone, Prato: Un Tessuto di cultura, Via Francigena, Fratelli De Filippo (Torre del Greco – 2007) Voci, Città di Cattolica, Colle Armonioso, Carla Boero, Il Molinello, Trofeo del Bergamotto- Universum, Città di Aosta – Universum, La Lode, Un Momento di ….verso, Australia (Melbourne) Un monte di Poesia, Roma…in cerca di poesia, Città di Marta, Versilia, Leopardi, Surrentum, A. Belli, Decadramma d’Argento, Coluccio Salutati, Festival Europeo della Poesia (Atene), Thesaurus, Lago Gerundo, Perseo. Sono 130 le Antologie letterarie, in Italia ed all’estero, che hanno pubblicato sue poesie. E’ uscito nel febbraio 2010 il suo primo libro: "L’arcobaleno della III A" edito dalla Attucci Editrice di Carmignano con cui racconta, in versi ed in prosa, la sua esperienza scolastica, vissuta in una classe multietnica di una scuola elementare di Prato.. Un libro ricco di immagini poetiche e momenti di vita, di personaggi, ma anche di fatti che la rendono triste, come la guerra che ha i bambini come protagonisti, l’incendio di un bosco con la morte di un uccellino; un libro, dunque, che la vede poeta ma nello stesso tempo reporter della sua vita, di quanto le succede intorno e la consacra abile descrittrice della natura che la circonda Con decreto del Presidente della Repubblica del 23 settembre 2011 Martina, come si diceva, è stata nominata, per meriti letterari ed artistici, “Alfiere della Repubblica” dal Presidente Giorgio Napolitano. Il Comune di Prato, nel 2011, le ha conferito il “Gigliato d’Argento” per meriti letterari. E’ stato pubblicato, a fine ottobre 2013, il suo secondo libro "Io spero che … " fra la gente oltre l’Arcobaleno, edito dalla Attucci Editrice. Di questo libro Martina ne ha donato, comprandole e pagandole di tasca propria con i propri risparmi, 500 copie alla Croce Rossa Italiana, associazione presso la quale Martina svolge volontariato sia come operatrice socio sanitaria sia come operatrice di emergenza per la Protezione Civile Italiana. In occasione della presentazione del libro sono state consegnate a Martina la Medaglia del Presidente della Camera, Onorevole Boldrini, e la Medaglia del Presidente del Senato, Sen. Grasso, come riconoscimento per l’impegno sociale e civile della giovane autrice. Famiglia Cristiana le ha dedicato una recensione in occasione della presentazione del suo secondo libro parlando dei suoi scritti e delle sue attività poetiche, musicali e l’impegno nel sociale. A giugno 2014 la International University P.S.I. di Lugano le conferisce la Laurea Honoris Causa in “Impegno sociale e Solidarietà” . Sempre in Giugno 2014 viene nominata Vice Presidente Internazionale della Universum Giovani ed Accademico ad Honorem della Universum Academy Switzerland. Nel mese di Agosto 2014 sotto il patrocinio Internazionale della Universum Academy Switzerland e della Universum Giovani effettua, in Basilicata, la prima parte del Tour Poetico “Colori del Sud” che la vede protagonista nelle piazze e dinanzi a migliaia di persone. A fine agosto 2014 ritira a Lauria il Premio Mediterraneo 2014 destinato a persone che si sono distinte nella letteratura. Una importante affermazione. Ad ottobre 2014, a Lugano, le viene conferito il Premio Universum Donna 2014. Premiate con lei altre 9 donne provenienti da tutto il mondo che si sono distinte nella medicina, nella letteratura, nell’arte, nel diritto internazionale. Sempre a Lugano viene nominata Ambasciatrice di Pace della International University of Peace. Dall’autunno 2015 Martina è stata nominata Vice-Presidente del Centro europeo di Speleologia Marina (sede a Trecchina). Martina è in Facebook, alcune amiche, anch’esse scrittrici, hanno creato in Facebook il Fans Club Martina Marotta. La giovane artista ha un suo sito www.martinamarotta.it che aggiorna personalmente. Per scriverle martina@martinamarotta.it

Lascia un Commento