MURANO ABBATTE LA CASERTANA: IL POTENZA PARTE BENE

0

rocco sabatella

Come era nelle aspettative, il Potenza comincia molto bene il suo cammino e, seppur con una certa sofferenza, riesce a superare l’ostacolo Casertana. Il protagonista del successo è stato Jacopo Murano che nella ripresa ha assestato il colpo del Ko con un preciso colpo di testa. E per il bomber è stata decisamente una liberazione essere tornato ad assaporare la gioia del gol esattamente dopo un anno e quattro mesi. Infatti Murano aveva segnato l’ultima volta esattamente a fine aprile dello scorso anno con la maglia del Trapani contro il Monopoli. E’ stata una vittoria meritata ottenuta con un secondo tempo molto positivo nel quale la formazione di Raffaele ha surclassato gli avversari campani che hanno resistito fin che hanno potuto, prima di cedere le armi alla bella azione del Potenza che ha portato Isgrò, un altro assoluto protagonista del match, ad addomesticare un pallone difficile in area e poi scodellarlo al centro dove Murano ha anticipato Rainone e  messo alle spalle del portiere Crispino. Il Potenza ha poi legittimato il vantaggio con altre azioni pericolose nel secondo tempo che gli avrebbero consentito di chiudere definitivamente la partita che è rimasta in bilico fino al triplice fischio di chiusura del direttore di gara. Perché la Casertana ha tentato la reazione per arrivare al pari e in alcune occasioni ha spaventato Breza. Prima con una punizione dai 16 metri, da posizione centrale, che Floro Flores ha mandato alle stelle e poi con un paio di cross in area sui quali ha giganteggiato Giosa che ha sbrogliato situazioni pericolose. Ma le occasioni più nitide le ha avute il Potenza con Murano che ha messo a sedere al limite un paio di avversari e si è presentato solo davanti a Crispino che ha respinto il tiro a colpo sicuro dell’attaccante potentino e poi con un cross rasoterra dello stesso Murano che ha tagliato fuori il portiere campano spedendo il pallone sul secondo palo dove Coccia è arrivato in ritardo per spingere la palla nella rete sguarnita. Decisamente meglio la ripresa rispetto al primo tempo. Il Potenza ha alzato i ritmi, Dettori e Juliano si sono incaricati di dettare i tempi della manovra in mezzo al campo, Viteritti e Coccia sono stati più propositivi sulle fasce rispetto ai primi 45 minuti e in attacco Murano e Isgrò hanno dialogato bene e messo i difensori della Casertana in seria difficoltà. Sales, Giosa ed Emerson, molto attenti a tenere a bada Castaldo e Starita e poi Floro Flores, hanno alzato il baricentro partecipando attivamente alla costruzione del gioco e a velocizzare la circolazione della palla. Tutte cose che nel primo tempo avevano funzionato meno bene per la buona disposizione in campo della Casertana e perché il gioco del Potenza non scorreva fluido e veloce. Nonostante la grande volontà di Isgrò che si è mostrato molto intraprendente con ripetute accelerazioni sulla destra che hanno creato non pochi problemi ai difensori della Casertana. E in una di queste l’attaccante siciliano, fortemente voluto da Raffaele, ha colpito il palo con un delizioso pallonetto. Occasione che è stata pareggiata da quella avuta dagli ospiti con il colpo di testa di Rainone da distanza ravvicinata sulla pennellata di Zito su punizione. Ma Breza che ha vinto il ballottaggio con Ioime, ha fatto un grande intervento mettendo in angolo. Da annotare nei primi minuti di gioco una percussione di Murano che ha attaccato la profondità andando alla conclusione messa in angolo da un difensore. Queste sono state le azioni salienti del primo tempo e poi non è successo niente di importante sull’uno e sull’atro fronte in fatto di azioni pericolose visto che gli ultimi 20 minuti della prima frazione sono andati avanti sul piano dell’equilibrio. L’importante, come sottolineato da Raffaele alla vigilia, era di fare bottino pieno e questo è avvenuto con una prestazione complessivamente positiva considerando che la condizione non è ancora al top e che non si è praticamente rischiato niente. Una prestazione che ha soddisfatto in pieno Raffaele, non solo per i tre punti, ma per la compattezza, l’ordine, la concentrazione e l’esecuzione in campo di quanto preparato in settimana che, pur con qualche momento di difficoltà, messe in campo all’esordio. Siamo pienamente d’accordo con il Presidente Caiata nell’elogiare la prova dei tre giocatori che meritano la palma dei migliori in campo: Murano, Isgrò e Giosa. Una sorpresa positiva il siciliano che è stato una spina nel fianco per la difesa campana, una conferma assoluta per il difensore potentino già ad un livello di condizione elevata e dulcis in fundo quello che si aspettavano i tifosi: che Murano, già molto in palla con l’Altamura, finalmente si sbloccasse con la prima rete ufficiale in maglia rossoblù nel torneo di serie C. Un gol che farà solo bene al suo morale e che mette finalmente a tacere dubbi e incertezze che erano state sollevate, molto inopportunamente,  da una parte, in verità minima, di tifosi. La verità è una sola e l’andiamo ripetendo da tempo. Murano ha solo bisogno di raggiungere la migliore condizione per tornare ai livelli della stagione vissuta a Trapani. Checchè ne pensi qualcuno, Murano ha tutte le qualità per fare e ne siamo certi la farà,  la differenza in questa stagione che sarà quella del suo rilancio. La squadra ha ancora bisogno di lavorare ma è sicuramente sulla buona strada per  arrivare ad eliminare alcune imperfezioni che, al momento, non gli permettono di esprimersi ai livelli del girone di ritorno della stagione scorsa. Si arriverà a questo obiettivo anche perché nell’arco di Raffaele ci sono tante frecce nuove da poter sfruttare. L’allenatore siciliano sa bene che cosa deve fare per avere la squadra che lo soddisfi pienamente. Ma non possiamo esimerci dal fare una considerazione: un elemento come Ricci, capace la stagione scorsa di segnare 9 reti, non può rimanere fuori dallo schieramento titolare per la sua duttilità nel conoscere bene i tempi di inserimento in zona gol, ma anche di sapersi districare bene in mezzo al campo. Toccherà a Raffaele trovargli la giusta collocazione in campo.     foto dal post di Annalisa Vaccaro 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento