OPERAZIONE FRECCIAROSSA ANCHE A MARATEA- PRAIA A MARE

0

Fra le cose più importanti che può legittimamente rivendicare questo Governo regionale c’è la soluzione del collegamento rapido con la Capitale ed il resto d’Italia, in orari compatibili per le incombenze che portano i lucani nelle metropoli italianem, siano esse di salute o di affari ,o di lavoro.. Il Frecciarossa Taranto –Potenza-Roma  è stata una idea vincente, a dimostrazione che quando ci si ripiega a trovare delle soluzioni , riusciamo anche a fare bene la nostra parte, come lucani. La scommessa di superare i duecento viaggiatori giornalieri è stata vinta e la Regione non deve procedere ad integrare la differenza fino a quella soglia, con grande soddisfazione per le casse regionali. Ma non è la sola idea che merita di essere sottolineata e valorizzata. Anche quella del senatore Latronico può essere portata avanti con decisione17862746_1878899335726216_8357564746963633870_n dal Governo regionale, senza gelosie per chi ha avuto l’idea. La proposta è praticamente di prendere l’ultimo tratto della vecchia ferrovia jonica, quello dove la densità di popolazione è maggiore e dove l’economia è più sviluppata ( la fascia metapontina) e adattarla a metropolitana di superficie, per tutte quelle città che vivono lungo la costa jonica, da Sibari a Taranto. Ci vogliono lavori per raddoppiare i binari, automatizzare gli scambi, aggiustare le stazioni, però il gioco vale la candela e un pò di fiato sotto questa candela non sarebbe male che le Istituzioni lo usassero per tenere viva la fiamma. Dal versante tirrenico, la situazione per la Basilicata non è così promettente, perché la sola stazione lucana interessata è quella di Maratea, località incantevole e rinomata in Italia, ma che dal punto di vista della convenienza economica non è stata considerata ai fini delle fermate per l’alta velocità.  Il presidente della Regione, Pittella, ritiene che una regione non possa essere saltata dai collegamenti veloci e che la fermata in terra lucana sia un dovere per una azienda ferroviaria che rappresenta lo Stato. Ed  ha preso penna e carta per chiedere a Trenitalia due cose: la prima una fermata a Maratea per i Freccia già in servizio. La seconda di assecondare la richiesta della Campania di fare fino a Sapri una operazione simile a quella fatta  tra Taranto e Roma, cioè istituire una corsa sperimentale di Freccia Rossa per servizio rapido una volta al  giorno. Pittella si dice d’accordo , ma chiede che questo esperimento sia prolungato fino a Maratea, o ,per una eventuale impossibilità di utilizzare la stazione in terra lucana, fino a Praia a Mare che tramite la statale del Noce è raggiungibile da una vasta popolazione che va da Francavilla , a Lagonegro, a Latronico, a Trecchina,Nemoli,Lauria. Un bello sbocco per una popolazione che finora si è visto passare il treno sotto il naso senza poterlo utilizzare,  foto DIEGO DE LORENZIS

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi