PICERNO A CERIGNOLA PER STUPIRE ANCORA

0

ROCCO SABATELLA

Sulle ali dell’entusiasmo per le cinque vittorie consecutive, per il secondo posto e per le super prestazioni inanellate e potendo contare su uno stato di forma tecnico, fisico e tattico invidiabile, il Picerno affronta questa sera, inizio alle ore 20,45, il Cerignola con il serio proposito di sfruttare il momento favorevole e puntare alla sesta vittoria consecutiva. Obiettivo molto impegnativo ma non precluso a Murano e compagni che possono scendere in campo con la massima serenità. Il cammino della squadra pugliese, con ventuno punti conquistati, finora non ha esaltato del tutto la tifoseria pur potendo disporre di una formazione di buona qualità in tutti i reparti. Il limite del Cerignola è nella sproporzione tra le poche sconfitte, due, le altrettanto ridotte vittorie, quattro e i troppi pari, ben nove, che fanno detenere alla formazione di Tisci il non invidiabile record di squadra che ha pareggiato di più nel girone C. Questi numeri, indubbiamente, fanno emergere una dato molto evidente e contrastante allo stesso tempo: il Cerignola è molto solido e non è agevole superarlo ma allo stesso tempo incontra più di qualche  difficoltà nel rendere più efficace il gioco offensivo per ottenere tre punti anziché uno solo. Questo lo sa bene Longo che, prima di pensare all’avversario, fa affidamento sui suoi giocatori e sulla loro capacità di saper interpretare ogni gara al meglio. Semmai la sua preoccupazione in questo momento è focalizzata sui tanti infortuni. Ma domenica scorsa contro l’Avellino, pur in emergenza, non ha risentito affatto delle assenze. “ Abbiamo recuperato qualche elemento che ci permette di avere qualche disponibilità in più – rassicura Longo che aggiunge le sue considerazioni sugli avversari di oggi: “ Il Cerignola è una buonissima squadra, come del resto un po’ tutte quelle del nostro girone. Hanno tanti elementi importanti e un tecnico nuovo che ha sta dando alla squadra una chiara identità di gioco. Sappiamo bene che i pugliesi hanno perso pochissimo e questo è la conferma della loro organizzazione. Quindi dobbiamo fare una gara di grande intensità e puntare a vincere tutti i duelli. Dobbiamo sfruttare il nostro possesso palla perché la qualità del palleggio e le transizioni saranno fondamentali per esaltare le nostre  caratteristiche insieme all’umiltà e al miglior approccio alla gara. Come abbiamo dimostrato nelle gare precedenti, noi proviamo a fare il nostro gioco sia al Curcio che nelle gare esterne. E anche a Cerignola cercheremo di comportarci allo stesso modo”. Con quali uomini? Sicuri del posto sono Merelli Allegretto, Gilli e Novella in difesa con Pagliai o De Cristofaro a destra, De Ciancio e Gallo in mezzo al campo, Murano prima punta e alle sue spalle Vitali, Santarcamgelo e Esposito. Il Cerignola deve fare a meno di Martinelli, suo leader difensivo, per squalifica. Al suo posto giocherà Gonnelli, ex della gara. Arbitrerà Perri di Roma.

Condividi

Sull' Autore

Rocco Sabatella...

Rispondi