PIPPI DIMONTE, CONTRABBASSISTA CLASSICO CHE AMA IL JAZZ

0

Giuseppe “Pippi” Dimonte è un giovane musicista e compositore originario di Bernalda che vive a Bologna. Dotato di grande tecnica e versatilità suona con numerose formazioni jazz e col suo contrabbasso è sempre in giro per concerti in club e teatri sia in Italia che all’estero. Ha suonato in Spagna, Francia, Olanda, Germania, Svizzera, Polonia, Romania, Slovenia ecc. tempo fa anche in Cina. Contrabbassista gypsy fra i più richiesti ha accompagnato i più importanti musicisti del genere jazz-manouche quali Stochelo Rosenberg, Tchavolo Schmitt, Jimmy Rosenberg, Lollo Meier, Antoine Boyer, Brady Winterstein, Adrien Moignard, Sebastien Ginieux, Tolga During, Adrien Marco, Dario Napoli ecc. Diplomato in Contrabbasso Classico (VO) ha studiato al Conservatorio “E. Duni” di Matera ed al Conservatorio “GB. Martini” di Bologna.  A 17 anni è già compositore iscritto alla SIAE dove deposita i suoi primi lavori. Ha pubblicato 4 album con composizioni proprie dove il basso elettrico o il contrabbasso sono i protagonisti indiscussi di tutte le tracce. Discografia:

MORNING SESSION (FonoFabrique 2014) è il suo primo album da leader sul genere Jazz-Funk-Fusion. Nella recensione di questo Cd il critico americano Ted Rogen ha scritto: “Pippi Dimonte dispone di una tecnica tale da poter competere con bassisti quali Victor Wooten, Les Claypol e Flea dei Red Hot Chili Peppers…”. Line Up: Pippi Dimonte basso elettrico 5 corde, Alessandro De Lorenzi chitarra, Nicola Benetti batteria. Per ascoltarlo www.pippidimonte.bandcamp.com

HIEROMYMUS (FonoFabrique 2016). Questo secondo album nasce dopo aver visto una mostra dell’enigmatico pittore fiammingo Hieronymus Bosch e diversi brani sono proprio ispirati alle sue opere. Il critico americano Dave Sumner, nella recensione del Cd, ha citato Pippi Dimonte fra i contrabbassisti più interessanti della scena jazzistica internazionale. Line up: Pippi Dimonte contrabbasso, Simone Salvini tromba, Marco Vecchio sax, Alessandro De Lorenzi chitarra, Nicola Benetti batteria. Per ascoltarlo www.pippidimonte.bandcamp.com

TRIO MEZCAL (2018). Con questo lavoro Pippi Dimonte si tuffa nel Mediterranean Jazz, la corrente musicale che cattura ritmi e suoni provenienti da tutte le sponde del Mare Nostrum per fonderli con il modern jazz di matrice nord-europea. Line Up: Pippi Dimonte contrabbasso, Alessandro De Lorenzi chitarra, Lorenzo Viale percussioni, Per ascoltarlo www.triomezcal.bandcamp.com

MAJARA (2020) quarto album. Musica classica contemporanea, suoni mediterranei e jazz d’avanguardia. Musica per appassionati, un ulteriore passo avanti verso quella maturità artistica che il musicista lucano dimostra di acquisire album dopo album. Line Up: Pippi Dimonte contrabbasso, Mario Brucato clarinetto, Francesco Paolino chitarra, Emiliano Alessandrini pandejro. Per ascoltarlo www.majara1.bandcamp.com

Nel 2015 con il suo Pippi Dimonte 5tet è terzo classificato al Festival Nazionale dei Conservatori di Frosinone
Nel 2016 con il brano Neukolln (dall’album Hieronymus) vince il Premio Best Composition al Sibiu Jazz Festival (Romania) e sempre nello stesso anno il Premio Best Instrumentist (Contrabbasso) al Festival Jazz in the Park di Cluj-Napoca
Nel 2019 con il suo Trio Mezcal è tra i finalisti ai Talent Awards del Montreux Jazz Festival (Svizzera);            
Nel 2022 è fra i vincitori del Concorso AIR – Artisti in Residenza presso l’Istituto Italiano di Cultura a Cracovia (Polonia). Basta digitare il suo nome su Google e YouTube per leggere recensioni e articoli che lo riguardano o ascoltare e visionare i numerosi video che lo vedono protagonista sia come leader sia come sideman. Ovviamente è presente anche su Facebook e su www.pippidimonte.com ,la sua HomePage.

 

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi