PNRR, PER IL 2024 NUOVI CRITERI DI RIPARTIZIONE DELLE RISORSE PER L’ASSISTENZA DOMICILIARE

0

Per l’anno 2024, l’erogazione dei fondi sarà suddivisa in due parti: il 50% dei finanziamenti sarà fornito a titolo di rimborso, basato sul 50% delle risorse ricevute nell’annualità precedente (cioè nel 2023). L’altro 50% dei fondi sarà dato in anticipo per il 2024, ma sarà condizionato al raggiungimento di almeno il 90% degli obiettivi specifici previsti per il 2023, in particolare per quanto riguarda l’incremento complessivo dei pazienti di età superiore ai 65 anni presi in carico.

Inoltre, per monitorare i progressi verso gli obiettivi intermedi e fornire il supporto tecnico operativo necessario alle regioni e province autonome, è stato istituito un Tavolo di lavoro presso il Ministero della Salute, in collaborazione con le regioni e le province autonome. Questo tavolo si occuperà di monitorare regolarmente, ogni trimestre, tramite i dati del Sistema Informativo di Assistenza Domiciliare (SIAD), e promuoverà azioni tempestive per aiutare i soggetti attuatori nel caso in cui si verifichino deviazioni dai traguardi intermedi e finali.

Per quanto riguarda il finanziamento a titolo di anticipazione, la prima annualità sarà confermata sulla base di una richiesta motivata che attesti l’avvio delle attività.

In occasione del monitoraggio degli obiettivi finali:

  • se la regione o provincia autonoma raggiunge con successo l’obiettivo finale il Ministero della Salute erogherà i fondi di rimborso per il 2025 e, in aggiunta, le quote non erogate in precedenza dovute a mancato raggiungimento degli obiettivi intermedi, purché rientrino nel costo medio annuale per paziente incrementale preso in carico rispetto ai dati del 2019 e al numero di pazienti incrementali annui
  • in caso di mancato raggiungimento degli obiettivi finali, il Ministero della Salute tratterrà la quota di rimborso per il 2025 e le quote non erogate in precedenza dovute a mancato raggiungimento degli obiettivi intermedi da parte della regione o provincia autonoma

IL decreto impone alle regioni e alle province autonome destinatarie delle risorse che la trasmissione dei dati del predetto flusso nel corso dell’anno fino al consolidamento annuale avvenga entro il 15 marzo dell’anno successivo a quello di riferimento.

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi