POLITICA: O MANGI QUESTA MINESTRA….

0

La mia personale impressione è che viviamo in Basilicata una mediocrità di governo delle Istituzioni, con un personale politico che ha ridotto l’attività di governo a mera gestione dell’esistente, incapace di volgere lo sguardo verso l’orizzonte e di percepire segnali complessi provenienti dalla società ovvero di indicare la rotta nuova da prendere in funzione delle tante cose che sono accadute. Ci sono due o tre eccezioni, alcune delle quali formatesi nella efficiente palestra dei Comuni, che tengono in piedi la baracca e, paradossalmente, queste persone anziché essere prese a modello o punto di riferimento vengono viste come chi fa ombra alla mediocrità e quindi da oscurare. La mediocrità non solo è una brutta bestia ma sa anche essere cattiva ricorrendo a mezzucci che nessuna persona dotata di una veduta larga può minimamente immaginare. Ma non sono le persone l’argomento di questo scritto. E’ la constatazione che in una situazione di delusione generale provocata dai nuovi arrivati , è comunque escluso che la risposta possa essere un ritorno al passato. Così fu per i tentativi della Dc di riproporsi , così è per il Pd e per la sinistra che non si schiodano dal minimo storico del consenso. E non si schiodano  per un solo motivo: che gli autori del disastro sono tutti ancora in servizio attivo . Sono cambiati i ruoli, chi era a prua è andato a poppa e viceversa, chi criticava gli abbandoni ha abbandonato,  chi inseguiva la carriera si ingegna per salire magari usando le scale e non più l’ascensore di servizio.  Tutto, fuorchè fare il solo atto coraggioso che la situazione richiede e cioè aprire le porte, spalancare le finestre, attrarre giovani per costruire una formazione nuova che eredita le tradizioni migliori e rifiuta le prassi deleterie degli ultimi decenni. La speranza che da questo atteggiamento di rinuncia, di conservazione , possa decollare un partito più forte è assolutamente velleitaria e non è un caso che tutta la tattica politica sia indirizzata ad un “ mettiamoc i insieme” rivolta ai cinque stelle , anch’essi in difficoltà di consenso, con l’idea infantile di fare di due debolezze una forza . Stante questa situazione, la gente si tiene quello che passa il convento , convinta che andare avanti è pericoloso ma tornare indietro lo è di più. E se questa situazione si protrae, senza che nessuno sappia prendere decisioni coraggiose di rinnovamento, c’è spazio per un forte ritorno del civismo, solo se si riesce a trovare un uomo , dalla storia personale impeccabile, capace di aggregare e coinvolgere le tante anime sbandate e deluse.  In una comunità  che da dieci  a questa parte ha provato a trovare il suo salvatore, attaccandosi ora alla tunica del gladiatore ora alle stellette del generale , si cerca un patriota  capace di rimettere al lavoro il grande esercito degli scontenti. Rocco Rosa

 

 

 

 

Condividi

Sull' Autore

Avatar

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Lascia un Commento