POTENZA ANCORA AL MASSIMO VANTAGGIO

0

giovanni vaccaro

Chiunque abbia partecipato ad una corsa sa che gli ultimi metri sono quelli più difficili da percorrere, sono i metri in cui non servono più tecnica, talento, allenamento. Serve solo il cuore. Ebbene oggi il Potenza vede il suo obiettivo, è laggù mancano solo 5 metri, i più difficili, i più estenuanti. I più belli.

Archiviata la 30° giornata sono 74 i punti del Potenza (media 2.47 punti/partita) che con la quarta vittoria consecutiva per 1-0 mette a segno il 73° gol (2.43media gol/partita). Restano invece 25 quelli subiti (0.83media gol/partita). Cavese staccata di 8 punti si materializza nuovamente il massimo vantaggio, l’attacco resta il migliore della categoria e la difesa si conferma prima del girone. Si materializza inoltre un altro dato interessante, per la prima volta dalla 4° giornata il Potenza ha più punti che gol segnati, è questo un segnale del fatto che la quantità di gol è diminuita, ma quelli messi a segno hanno un peso specifico nettamente maggiore. Infatti, nelle ultime 5 giornate sono arrivati 12 punti con “soli” 6 gol messi a segno, mentre i 7 gol al Manfredonia ne valsero solo 3.

Dopo 4 partite Siclari torna alla rete arrivando a quota 14. Resta fermo per la seconda giornata consecutiva França che rimane a quota 24 e vede Volpicelli avvicinarsi a quota 22 in classifica generale.

Nel girone è già matematico il primo verdetto: la Sporting Fulgor Molfetta dopo una sola stagione ritorna in eccellenza. In coda anche il Manfredonia sembra condannato, mentre per Frattese, Aversa Normanna e San Severo i play-out sembrano ineluttabili. Si stacca dalla zona calda il Francavilla di Lazic.

Spingendo lo sguardo più in alto in classifica invece, Nardò, Picerno e Gravina vedono sfumare del tutto il sogno play-off.

La Cavese a 8 punti dalla capolista, inizia a sentire il fiato sul collo dell’Altamura che cercherà fino alla fine di contendergli il secondo posto. I metelliani avranno comunque un campionato nettamente più facile che probabilmente gli consentirà di conquistare tutti e 12 i punti e conservare così la posizione. Taranto e Cerignola, oggi a pari punti battaglieranno fino alla fine per giocare in casa il play-off.

Domenica prossima al Viviani sarà di scena una delle partite più intriganti per il Potenza, il “derby del Melandro”, sarà di scena il Picerno, l’unica squadra del Girone H che il Potenza non ha mai battuto nella sua storia in Serie °D. Tenace come il suo allenatore, il Picerno fino ad ora si è districato bene, ricopre la 7°posizione con 46 punti (media 1.59 punti/partita) 41 gol fatti (media 1.41 gol/partita) e 27 subiti (media 0.93gol/partita), ha giocato una partita in meno. Ha la seconda miglior difesa del campionato, avendo fatto del Curcio un fortino quasi inespugnabile. È attualmente l’unica squadra che è stata capace di battere le prime due della classe.

In trasferta gli uomini di Arleo hanno ottenuto 21 punti (media 1.4punti/partita) frutto di 5 vittorie a Francavilla, Nardò, Torre del Greco, Fratta e Manfredonia, 6 pareggi con Pomigliano, Aversa, Cerignola, San Severo, Gravina e Molfetta e 4 sconfitte con Taranto, Cavese, Altamura e Gragnano. Con 18 gol fatti (media 1.2 gol/partita) e 12 subiti (media 0.9gol/partita).

L’uomo dal quale guardarsi bene è “il folletto” Emmanuele Esposito autore ad oggi di 8 gol nonché uno dei giocatori più talentuosi del girone.

La partita di andata coincise con la prima sconfitta del Potenza in questo campionato. Illusero i gol di Di Somma e França, il Picerno pareggiò con Esposito e Agresta. Successivamente il Potenza si portò di nuovo avanti con Bertolo, ma Franzese riacciuffò il pareggio. Poi complice un rigore piuttosto generoso Esposito portò avanti gli uomini di Arleo, e a tempo scaduto Morra fissò il risultato sul 5-3 finale.

-5

FORZA POTENZA !!!

Condividi

Sull' Autore

Quotidiano Online Iscrizione al Tribunale di Potenza N. 7/2011 dir.resp.: Rocco Rosa Online dal 22 Gennaio 2016 Con alcuni miei amici, tutti rigorosamente distanti dall'agone politico, ho deciso di far rivivere il giornale on line " talenti lucani", una iniziativa che a me sta a molto a cuore perchè ha tre scopi : rafforzare il peso dell'opinione pubblica, dare una vetrina ai giovani lucani che non riescono a veicolare la propria creatività e , terzo,fare un laboratorio di giornalismo on line.

Rispondi